Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Fidc Salerno: Spera confermato presidente

| 14 aprile 2014 | 6 Comments

FEDERCACCIALuigi Spera è stato riconfermato Presidente della Federcaccia Salerno durante l’Assemblea elettiva svoltasi domenica 6 aprile al Centro Sociale di Battipaglia. Con lui è stato rieletto tutto il Consiglio direttivo.
Al tavolo assembleare con Spera erano presenti i vicepresidenti della Federcaccia l’avvocato Modesto Bianco, Biagio Carbone, Gerardo Cernicchiaro e Vincenzo Lamberti, il segretario Domenico Ambrosio e Armando Liguori, Presidente dell’ATC Aree Contigue al Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Grande è stata la partecipazione dei Presidenti comunali di Federcaccia che hanno espresso all’unanimità la volontà di rieleggere tutto il gruppo direttivo uscente premiandolo per il lavoro svolto con impegno e dedizione nei quattro anni che sono seguiti alla scomparsa improvvisa di Nino Rinaldi.
“Ringrazio il Consiglio direttivo per il lavoro profuso in questi quattro anni – ha esordito Spera – e per la fiducia che ha sempre riposto nella mia persona. Sono molto soddisfatto per i risultati, sia grandi che piccoli, ottenuti grazie alla collaborazione e a quel lavoro di gruppo che hanno sempre caratterizzato Federcaccia”.
Poi il presidente Spera ha percorso i momenti salienti del suo mandato presentando il bilancio consuntivo e ribadendo il ruolo di sindacato venatorio che Federcaccia Salerno ha assunto negli ultimi quattro anni ponendosi al servizio del cacciatore con un occhio sempre attento alla salvaguardia dell’ambiente.
Durante il suo discorso Spera ha parlato delle numerose iniziative di cui si è fatta promotrice Federcaccia Salerno come l’attività svolta dal gruppo di guardie volontarie, i vari studi scientifici finanziati con i fondi dell’ATC Salerno1, l’istituzione del CAV (Coordinamento delle Associazioni Venatorie salernitane)” voluta per promuovere l’unitarietà del mondo venatorio e non ultima la battaglia, tutt’ora in corso, sulle proposte di legge, sia a livello regionale che nazionale, relative alle nuove regole per le aree protette e per i territori limitrofi in riferimento alla rivisitazione della Legge 394/1991.
Buone notizie giungono anche dal versante economico che chiude con un bilancio positivo frutto di una gestione amministrativa sapiente e oculata basata sull’applicazione di tagli alle spese per prevenire quella diminuzione delle entrate causate dall’aumento del costo della vita e dal calo fisiologico dei cacciatori.
Grandi soddisfazioni sono arrivate anche dal settore sportivo che ha visto impegnati gli atleti salernitani in campionati di rilevanza nazionale e mondiale con risultati davvero entusiasmanti. L’assemblea elettiva ha tenuto conto del contesto attivo e propositivo in cui ha operato Luigi Spera e lo ha premiato una seconda volta consapevole di dare fiducia ad un uomo che porterà Federcaccia Salerno ad affrontare con grinta e determinazione le sfide future del complesso mondo venatorio.

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Campania, Federcaccia

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Carmine Sanzari Coordinatore Provinciale SVI (BN) scrive:

    Auguri al Presidente Spera, ma noto che nessun accenno di programmazione sulle questioni fondamentali per la caccia in campania come per esempio il recupero del territorio insufficiente per i cacciatori salernitani i quali subiscono le limitazioni dell’area contigua che allo stato attuale è troppo estesa per i soli residenti che ne hanno l’esclusivo diritto alla caccia in danno dell’ATC SA1, il quale ATC SA1 non garantisce allo stato attuale la certezza del diritto ad esercitare, come legge prescrive, la caccia nel proprio ambito di residenza per la insufficiente mancanza del territorio utile alla caccia programmata. Il SVI ha già inviato agli uffici competenti della regione il primo atto propedeutico e necessario in vista di un ricorso al TAR a mezzo di diffida ad adempiere, al fine di indurli alla rivisitazione della superficie a gestione programmata secondo la legge. A breve verrà emanato un comunicato in merito, e verrà resa pubblica la diffida trasmessa nell’interesse dei cacciatori con la speranza che le stesse AA.VV. prendano una chiara posizione in merito, non per il SVI, ma per i CACCIATORI che ne hanno il diritto.      

  2. valentino carbone scrive:

     non c’è mai un cambio generazzionale di forze fresche,capaci,combattive,intraprendenti,motivate,inteligenti e sopratutto non vendibili!!!!!si eleggono sempre gli stessi e tra loro,e tra loro non si rompono le corna!!!!!!un grande ringraziamento anche ai cacciatori che li sostengono,penosi e abominevoli!!!!

    • Giacomo scrive:

      E chi avresti voluto in sostituzione di Luigi Spera illuminaci scrivendo i nomi ! Valentì… stai calmo e prima di scrivere rifletti…. tu sei un giovane cacciatore Salernitano arrabbiato e su questo forse hai le tue ragioni, ma credo che non tutti poi sono disposti a comprenderti. Salutiamo  

  3. Giacomo scrive:

    Un augurio di cuore al presidente Spera, che stimo molto come persona e come cacciatore. Non si può dire in tutta onestà, che il presidente non si dia da fare per i gravi problemi che teniamo in Campania ed in special modo in provincia di Salerno come diceva anche l’amico Carmine Sanzari del sindacato. Più volte mi è stato detto che il presidente è andato in regione per discutere con chi di dovere cercando di ottenere quello che ci spetta e che ci hanno tolto con una legge 394 sui parchi e le aree contigue, la quale è tutt’ora in discussione per essere modificata. Per quanto riguarda le aree contigue ATC 2 SA vorrei solo dire ad onor di cronaca, che dal sito CampaniaCaccia si può rilevare facilmente che l’ATC aree contigue, puo ospitare circa 9000 mila cacciatori mentre quelli iscritti sono stati quest’anno solo 3500 circa. Non voglio dire altro, i numeri parlano da soli e la situazione è ben chiara. Un in bocca al lupo al presidente con la speranza che continui la sua battaglia senza se e senza ma.  :wink:              (n)               Salutiamo

  4. matra scrive:

    Sign. Valentino Carbone le consiglio vivamente di moderare il linguaggio,non tutto quello che a lei non piace è abominevole o penoso.
    Moderi il linguaggio e non tiri troppo la corda!

    • valentino carbone scrive:

      per caso ho urtato la sensibilità di rappresentante venatorio, di un tesserato fedele o di ambedue……?e vero a volte esagero con certi termini ma a un certo punto ci vogliono…..!!!!a me pare di non aver offeso nessuno e poi non c’è nessun nome in particolare.mi vuoi far mettere paura……hai la coda di paglia!!!!c’è ne vogliono molti come te per me…..se vuoi qualche confronto con me nella realtà(o altri come te) da vicino quando vuoi,poi vedi se vuoi avere ragione tu o io di chi sono le colpe della situazione drammatica della caccia e territorio!!!!cmq colpito è affondato,se mi vuoi incontrare mi fai sapere sono della prov.salerno.

Leave a Reply


3 + 8 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.