Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

L’ANIMALISMO senile di Berlusconi

| 2 aprile 2014 | 4 Comments

berlusconi con caneL’ANIMALISMO senile di Berlusconi potrebbe anche essere l’ultimo stadio del marketing politico, il famoso fondo del barile, l’estremo tentativo di abbindolare elettori oramai così stremati da non avere più difese immunitarie. Ma potrebbe essere, anche, una di quelle tipiche derive da decadenza dell’Occidente, le cantanti di mambo sul viale del tramonto che dormono con i chihuahua, le star di Hollywood depresse che in loro vece portano dallo psicanalista il barboncino, l’ereditiera svaporata che nomina il soriano esecutore testamentario.

Qualcosa di festosamente demente anima questo genere di animalismo da boudoir, che ha poco da spartire con le torve guerre di liberazione del ratto o della nutria. E poco, anche, con la febbrile vita di strada della gattara.
Fa parte del froufrou, della sazietà da benessere, dello sdilinquimento per oggetti d’amore poco impegnativi, succubi e muti, la natura miniaturizzata e ricondotta a ninnolo, a gioco da solotto.
Per fortuna chi conosce e frequenta davvero gli animali sa che sono gente seria.
Con gli animalisti hanno poco da spartire.
Con Berlusconi, zero.

Tratto da L’AMACA di La Repubblica del 01/04/2014.

http://ricerca.repubblica.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Cultura

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. eraldo martelli scrive:

    L’indagine di mercato gli ha suggerito di chiedere il voto a cani e porci,         anzi porche.

  2. Peter scrive:

    Il berlusca è sia animalista e sia cacciatore, sul consenso e sui voti non ci sputa mai, non gli interessa da dove arrivano, importante che arrivano. La rossa “pel di carota” e i suoi accoliti animalisti non lo hanno ancora capito cosa gli è importante? Per lui tutto fa brodo, il resto è fuffa.

  3. Giovanni59 scrive:

    ..una volta erano milionate di posti di lavoro, un’altra volta promise dentiere per tutti, adesso veterinari a gogò…. non governerà più il paese, ma ancora non lo ha capito 8)

  4. Ernesto scrive:

    Il cagnetto sembra un pò preoccupato… 8) 8) ..noi di più! 8) 8)

Leave a Reply


7 + 3 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.