Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Caserta: liberate sul territorio 2100 starne

| 2 aprile 2014 | 3 Comments

Ripopolamento faunistico, liberate sul territorio 2100 starne

starna1Caserta. Il Settore Agricoltura, Caccia e Pesca della Provincia di Caserta ha ultimato il programma di ripopolamento faunistico attraverso l’immissione di 2100 starne riproduttrici (rapporto 1 maschio e 1 femmina) su circa 50 Comuni di Terra di Lavoro rientranti nei territori aventi idoneità alla vocazione faunistica per questa specie di animali.

La starna è un volatile appartenente alla famiglia dei Fasianidi, particolarmente prediletto dai cacciatori. E’ molto prolifico e durante la stagione della riproduzione, che normalmente avviene a giugno, depone da 4 a 30 uova. Preferisce i territori collinari. Dopo l’immissione sul territorio di 700 lepri, avvenuta nelle scorse settimane, anche le operazioni di lancio delle starne, acquistate con i fondi derivanti dalle tasse di concessione regionale versate dai circa 10mila cacciatori casertani, sono state curate e seguite in ogni fase dal consigliere provinciale Domenico Carrillo, delegato alla Caccia.

I rappresentanti delle associazioni venatorie provinciali hanno espresso la propria soddisfazione per l’ottimo lavoro svolto dal Settore caccia e dalla Polizia Provinciale e hanno voluto far pervenire i ringraziamenti al Presidente della Provincia, Domenico Zinzi, per il proficuo e incessante impegno in favore dei cacciatori di Terra di Lavoro. Il Presidente ha voluto essere personalmente presente ad alcuni lanci avvenuti alle falde delle colline tifatine.

http://www.pupia.tv

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: ,

Category: Campania

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Pietro Pirredda - Arzachena (Sardegna) scrive:

    Ma tali animali provengono da allevamenti quindi se si salveranno dai vari predatori, sarete fortunati se nidifica una coppia ogni 10/15.

    • fedeli massimo scrive:

      Meglio di niente!

    • alessandro federighi scrive:

      Piè ,loro nn corrono il rischio di inquinare ceppi selvatici ,per il semplice motivo che ,si sono già estinti a suo tempo con tali pratiche…………..quindi più danno di quello già fatto,nn si può fare …………….ben diverso ,come tu sai,sarebbe tale pratica da noi,dove ancora abbiamo stanziale selvatica……………………….saluti a te Pietro……………avvidecci sani :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Leave a Reply


+ 8 = 17

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.