Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Lazio: Danni, le proposte rappresentanti delle aree protette

| 31 marzo 2014 | 4 Comments

Danni da fauna selvatica, ascoltati i rappresentanti delle aree protette
Ciarla: “Esistono le condizioni per fare un buon lavoro insieme”

soldi-buttatiIl Faro on line – Audizione, questa mattina, della commissione Agricoltura della Pisana con i rappresentanti di enti, parchi e riserve del Lazio in materia di danni da fauna selvatica, in particolare quelli provocati dai cinghiali. Al centro del dibattito la proposta di legge bipartisan “Interventi regionali per la conservazione e gestione della fauna selvatica e per la pianificazione e regolamentazione dell’attività faunistico-venatoria. Centro regionale per la fauna selvatica” (n. 116). Si tratta del testo base di un procedimento legislativo che prevede l’esame abbinato con altre due proposte (n. 49 e n. 141).

“Dagli interventi ascoltati – ha concluso la seduta il presidente della Commissione, Mario Ciarla (Pd) – esistono le condizioni per fare un buon lavoro insieme”. Richieste di modifica sono venute, in particolare, a proposito della previsione di un contributo di 25 euro per ogni capo ucciso a carico dei cacciatori che parteciperanno agli abbattimenti selettivi. Altre richieste di miglioramento del testo sono state formulare sui risarcimenti danni, sugli incidenti stradali, sui corsi di formazione, sul rischio di sovrapposizione tra competenze in materia di ambiente e agricoltura.

E ancora: sulla formazione dei piani per la conservazione e sulla gestione della fauna selvatica e i casi particolari rappresentati – in alcune zone – dalla presenza dei lupi. A tutti è stato chiesto dal presidente Ciarla di far pervenire per iscritto le richieste di modifica o miglioramento.
Erano presenti i consiglieri Cristiana Avenali (Per il Lazio), Silvana Denicolò (M5S), Daniele Sabatini (Ncd) e Oscar Tortosa (Psi).
Hanno partecipato all’audizione rappresentanti dell’Agenzia regionale parchi, dell’ente regionale Romanatura, del parco di Bracciano Martignano, della riserva Lago di Vico, di quella dei Laghi Lungo e Ripasottile, dei parchi Marturanum, dei Monti Simbruini e dei Castelli romani. Osservazioni scritte sono state inviate, pur non potendo esser presenti alla seduta, dalla riserva dei Monti Navegna e Cervia e dal parco dei Monti Lucretili.

http://www.ilfaroonline.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , ,

Category: Lazio, Lupo

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Pietro Pirredda da Arzachena (Sardegna) scrive:

    Come si aiuta la collettività e vi farebbero pure pagare 25 euro a capo?  :evil: se li controllino loro altrimenti si va per la misera quota di 100 euro a cacciatore a cui si tolgono 25 euro di capo abbattuto. 

  2. franc scrive:

    “Richieste di modifica sono venute, in particolare, a proposito della previsione di un contributo di 25 euro per ogni capo ucciso a carico dei cacciatori che parteciperanno agli abbattimenti selettivi.”
    Casomai sarà a FAVORE dei cacciatori che parteciperanno agli abbattimenti selettivi.
    Questo denota una deformazione delle conoscenze in materia da parte dei giornalisti che ci individuano sempre come quelli che devono pagare, oltre a rimetterci tempo, attrezzature, macchina e altro, anche quando stiamo facendo un servizio alla collettività.

    • Springer scrive:

      Puo’ anche essere….ma io credo che il contributo sia stato pensato proprio a carico dei cacciatori per la serie : partecipi agli abbattimenti + tieni la preda ? = la paghi… :wink:
       

  3. Elvis scrive:

    Io il prossimo periodo di caccia lo salto. Proviamo a non ribollare la licenza per un anno…TUTTI e mettiamoci alla finestra a guardare: Le regioni, le province, lo stato, l’ISPRA, le AAVV, i danni, e perchè no gli animalisti. Devono venire a cercarci in ginocchio a pregarci di tornare a caccia. (up)

Leave a Reply


5 + = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.