Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Cuneo: ripensare il sistema di gestione della fauna selvatica

| 7 marzo 2014 | 0 Comments

E’ necessario ripensare il sistema di gestione della fauna selvatica sul territorio

Numerosi agricoltori, oltre a sindaci, rappresentanti di istituzioni e associazioni venatorie e ambientaliste, hanno affollato la Sala Falco del Centro Incontri della Provincia di Cuneo in occasione del convegno “Lupi, cinghiali, caprioli…e agricoltura. Una difficile convivenza“, organizzato venerdì scorso da Confagricoltura Cuneo.

ungulatiL’incontro è stato aperto dal presidente Oreste Massimino, cui ha fatto seguito il saluto dell’assessore regionale all’Agricoltura Claudio Sacchetto. Al convegno, moderato da Pier Giuseppe Meneguz dell’Università di Torino, sono intervenuti esperti italiani e stranieri sulle diverse esperienze gestionali della fauna selvatica.
Vito Mazzarone della Provincia di Pisa e Francesco Sorbetti Guerri dell’Università di Firenze hanno illustrato la situazione della Toscana e Marco Viglezio della Federazione Cacciatori Ticinesi ha spiegato le caratteristiche faunistico-venatorie della Svizzera, mentre, per avere un’idea di ciò che avviene in Francia, si è passato in rassegna il lavoro di Jean Nicolas della Fédération des Chasseurs des Hautes Alpes.
Paolo Balocco, dirigente del Settore Politiche agricole della Provincia di Cuneo, ha evidenziato come all’origine degli ingenti danni causati ogni anno alle coltivazioni dalla fauna selvatica, non meno dei molti incidenti stradali, vi sia l’assenza di un sistema unitario di gestione, la mancanza di un piano faunistico regionale e di una legge regionale sulla caccia.
A conclusione dei lavori, il direttore di Confagricoltura Cuneo, Roberto Abellonio, sottolineando il fallimento dell’attuale sistema di gestione della fauna selvatica, ha fatto appello alla politica affinché “intervenga con azioni di contenimento delle specie, con norme più semplici, meno burocrazia e risorse per la prevenzione, ottenibili anche con una filiera della carne di selvaggina“.
“A breve – ha concluso – daremo il via ad alcune sperimentazioni nelle nostre aziende per testare sistemi alternativi di gestione della fauna”.

http://www.viniesapori.net/

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , , , ,

Category: Capriolo, Cervo, Cinghiale, Lupo, Piemonte

Leave a Reply


7 + = 14

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.