Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Lecco: ora gli animalisti liberano anche i merli dipinti

| 5 marzo 2014 | 1 Comment

Animalisti contro Lecco street view: “liberato” il merlo dipinto

Corriere di Lecco - merlo dipintoLecco – Blitz con bomboletta “libera” il lugubre merlo raffigurato su un muro nei pressi della stazione di Lecco: tracciato, da mano ignota, un paio di forbici sulla cordicella legata alla zampa del volatile. Insorge l’assessore alle Politiche giovanili, con una dura reprimenda per il “deturpatore dell’opera”.

CONDIZIONE DEL REO. L’originaria raffigurazione, eseguita a colpi di vernice, risale a sabato 7 settembre 2013, eseguita nell’ambito del progetto “Lecco street view – arte e legalità” promosso dal Comune di Lecco e porta la firma di Roa e Lucamaleonte, due “artisti da strada”. Il grande merlo con una zampa legata, un merlo prigioniero, intende rappresentare la condizione del reo, nel contesto di un particolare discorso sulla giustizia.

ANIMALI LIBERI. Il messaggio, evidentemente, non è stato colto o condiviso dall’ignoto bombolettaro entrato in azione per “liberare” il volatile. Risultato: la corda del merlo viene recisa da un colpo di forbici, azione coronata dalla scritta: “Animali liberi!”

VIBRANTE DI SDEGNO. Un contributo per nulla apprezzato all’assessorato per le Politiche giovanili del Comune di Lecco, guidato da Michele Tavola, che ha diramato una nota vibrante di sdegno per stigmatizzare l’accaduto. «Con grande rammarico – si legge nella comunicazione del Comune -, apprendiamo che il messaggio lanciato non è stato colto da chi si è permesso di rovinare l’opera artistica e il pensiero che ha portato alla sua realizzazione, immaginando che mancasse qualcosa! Una scritta deturpante infatti è purtroppo apparsa nella mattina di domenica 2 marzo».

BANALIZZARE L’IMPEGNO. «Vista la premessa e gli obiettivi del progetto, sembra persino banale – prosegue – dire della mancanza di rispetto di quanto realizzato e del suo valore; superfluo inoltre porre una distinzione fra ciò che è da considerarsi un’opera artistica e un atto di vandalismo. Ma inutile non lo è… . Una volta terminata, l’opera è donata alla città, è di tutti, è un pensiero che ha preso forma e può indurre altri pensieri o portare ad altri sviluppi, senza però dimenticare – conclude l’assessorato – le buone regole di convivenza e banalizzare quanto reso possibile dall’impegno di altri».

http://www.corrieredilecco.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags:

Category: Curiosità, Lombardia

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Renzo scrive:

    C’è da ridere per non piangere. A questi animalisti ormai basta anche solo l’immagine di un animale qualsiasi per sentirsi protettori dell’ambiente tagliando ,anche solo graficamente , la cordicella che tiene legato l’effige al muro . Si renderanno conto prima o poi che essere animalisti non sempre significa essere dotati di idiozia ? Pare proprio di no ! Almeno in casi come questo, dove l’ignoranza totale  fa da padrona . Poveretti, che esseri tristi sono .  (:n) (:n) (:n)

Leave a Reply


7 + = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.