Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Novara: class action contro i danni dei cinghiali

| 4 marzo 2014 | 2 Comments

Novara – Gli agricoltori novaresi promuovono una “class action” contro i danni dei cinghiali
Hanno aderito al comitato spontaneo ben 160 aziende agricole. “Ci siamo rivolti a uno studio legale di Milano per ottenere risarcimenti”

CinghialeSono 160 le aziende agricole del Novarese che hanno aderito al comitato spontaneo «basta cinghiali». Per tentare di non soccombere ai danni provocati alla colture si sono consorziati per promuovere un’azione collettiva di risarcimento: «Ci siamo rivolti allo studio legale Nicolini-Cantù di Milano, specializzato in diritto agrario – dice Nicola Botta, di Bellinzago -. Il primo passo adottato dalle nostre aziende per ottenere il risarcimento è stato l’invio di una lettera raccomandata a tutte le istituzioni».

Gli agricoltori chiedono «il blocco della prescrizione per le istanze di rimborso più datate che risalgono al 2006 – aggiunge Igino Zinna, di Gargallo – e un impegno concreto a ridurre la popolazione dei cinghiali». Anzi, molti vorrebbero eliminarlo del tutto dal territorio «perché pericoloso e non autoctono»: «Il contatto del cinghiale con le vacche da latte può provocare la morte virale degli animali impegnati nella produzione di generi alimentari per il sostentamento umano – dice Lucia Comazzi, allevatrice di Marano Ticino».

Dopo il vertice coordinato martedì dal prefetto qualcosa sembra essere cambiato: «Ho chiesto all’Atc1 Ticino, ambito territoriale di caccia di Novara – dice l’agricoltore di Pombia Sandro Pistocchini – un intervento urgente per abbattere un cinghiale che stava provocando danni e la squadra di contenimento si è presentata dopo un’ora. In passato passava oltre un mese»». Intanto anche il comitato trasversale spontaneo aderisce alla petizione promossa dalle tre associazioni agricole di categoria: «Chiediamo agli enti competenti di mettere in atto tutte le azioni necessarie per risolvere il problema della presenza eccessiva della fauna selvatica che mette a repentaglio le attività agricole».

roberto lodigiani
NOVARA

http://www.lastampa.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Cinghiale, Curiosità, Piemonte

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. begallo scrive:

    ci voleva tanto ? adesso avanti con le cause contro le associazioni ambientaliste che si oppongono a tutto e tutti e contro   coloro che calano le braghe di fronte a quattro animalisti da strapazzo…….vedi abbattimenti volpi a Pisa………vediamo un po’ che succede…..

  2. eraldo martelli scrive:

    «Il contatto del cinghiale con le vacche da latte può provocare la morte virale degli animali impegnati nella produzione di generi alimentari per il sostentamento umano – dice Lucia Comazzi, allevatrice di Marano Ticino»
    Tutta la mia solidarietà agli agricoltori e allevatori che hanno diritto al risarcimento in tempi brevissimi del 100% del danno accertato, ma , non certo per le stronzate affermate dalla signora Lucia.

Leave a Reply


4 + = 6

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.