Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

ATC Fi 5: Convegno sull’emergenza ugulati

| 4 marzo 2014 | 0 Comments

AMBIENTE E COLTURE DI PREGIO: STRATEGIE GESTIONALI DI TUTELA
Un convegno Giovedì 6 Marzo ore 14.00 Auditorium Chianti Banca – San Casciano Val di Pesa
Convegno su ambiente e colture di pregio

ungulatiI danni da ungulati rappresentano sul territorio dell’Ambito Territoriale di Caccia Firenze 5 un’emergenza che non può più essere ignorata. Un fenomeno in crescita: nelle ultime due stagioni venatorie la somma versata dall’ATC 5 come rimborso agli agricoltori è stata di circa 300.000 euro l’anno, mentre solo pochi anni prima era di 150.000; è al contempo raddoppiato anche il numero di ungulati abbattuti. Tutto ciò avviene, per di più, in un contesto di rilevante valore agricolo e paesaggistico. In questo quadro si colloca il Convegno promosso dal Comitato di Gestione dell’ATC Firenze 5*. “I Costi in crescita esponenziale – commenta il Presidente dell’ATC Piero Certosi – chiamano tutti i soggetti coinvolti a individuare responsabilmente azioni e politiche condivise con le istituzioni. Quando dico tutti i soggetti intendo qualsiasi gestore ai fini faunistico-venatori, sia pubblico che privato.
Il punto fermo è che la nostra agricoltura va tutelata: se tutti i soggetti sono coinvolti verso un obiettivo comune le soluzioni già esistono. Sono quelle proposte dalla ricerca scientifica in ambito faunistico, promossa dal nostro stesso ATC in collaborazione con l’Università di Firenze, che appunto presenteremo al Convegno, tra cui le interessanti soluzioni innovative basate sull’uso di repellenti”.
Il Convegno si articolerà quindi in due momenti. Si partirà con la presentazione dei sistemi di difesa passiva delle colture arboree, anche di tipo sperimentale. Seguirà poi un tavolo di discussione tra gli Enti preposti e le organizzazioni di categoria interessate, per condividere le pluralità di azioni da mettere in campo per una gestione del territorio unitaria e rispettosa di tutte le sue componenti. Quindi non solo parole, ma un confronto importante dal quale far scaturire sinergie, nuovi strumenti operativi e finanziari.

L’ATC è l’organismo al quale la Legge 157/92 affida la gestione venatoria e faunistica, è composto da rappresentanti delle organizzazioni professionali agricole, delle associazioni venatorie, di protezione ambientale e degli enti locali. L’ATC Firenze 5 è competente sul territorio dei comuni della Provincia di Firenze a sud dell’Arno. – ATC Firenze 5 – Via Cittadella 25/a Firenze Tel 055/334082. www.atcfi5.it

PROGRAMMA
14.00 Iscrizione dei partecipanti

SISTEMI DI DIFESA DELLE COLTURE ARBOREE DAI DANNI DA UNGULATI IN AREE AGRICOLE DI PREGIO

14.30 Saluti e Introduzione
Piero Certosi, Presidente ATC FI 5
14.40 ATC FI 5 e GESAAF: 5 anni di collaborazione sulla prevenzione dei danni da ungulati Francesco Sorbetti Guerri, Veronica Racanelli, GESAAF Università degli Studi di Firenze
14.55 Esperienze e prospettive sulla prevenzione dei danni da ungulati mediante l’uso di sostanze repellenti. Sara Bartolozzi, Orazio La Marca, Marco Vieri, Marco Rimediotti, GESAAF Università degli Studi di Firenze
15.10 Utilizzo delle recinzioni elettrificate per la prevenzione dei danni da ungulati selvatici in aree comprensoriali Andrea Marsan, DISTAV Università degli Studi di Genova
15.25 Intervento Onorevole Susanna Cenni Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati
15.35 Conclusioni Pietro Roselli, Assessore Agricoltura Provincia di Firenze
15.45 Coffee break

AMBIENTE E COLTURE DI PREGIO: STRATEGIE GESTIONALI DI TUTELA

16.00 Tavola Rotonda

Moderatore: Ermanno Bonomi, Sociologo Ambiente e Turismo

Partecipanti:
Luigi Giovanni Cappellini, Unione Agricoltori
Renzo Crescioli, Assessore Ambiente, Caccia e Pesca Provincia di Firenze
Filippo Legnaioli, Presidente CIA Firenze
Roberto Nocentini, Presidente Coldiretti Firenze-Prato
Massimiliano Pescini, Sindaco San Casciano in Val di Pesa
Marco Rustioni, Legambiente
Simone Tofani, Presidente Federcaccia Firenze
Gianni Salvadori, Assessore Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca Regione Toscana
Susanna Cenni, Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati
18.00 Dibattito e conclusioni

http://met.provincia.fi.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , , ,

Category: Capriolo, Cervo, Cinghiale, Incontri/Dibattiti, Toscana

Leave a Reply


6 + = 13

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.