Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

… se sei cacciatore, non puoi parlare contro il bracconaggio

| 12 febbraio 2014 | 4 Comments

Il principe William (cacciatore) non può parlare contro il bracconaggio

Principe William a cacciaGli animalisti britannici (e non solo) hanno imbastito una veemente protesta contro il principe William d’Inghilterra: motivo del contendere, un video realizzato insieme a suo padre, il principe Carlo, a sostegno della lotta anti-bracconaggio e anti-commercio illegale di fauna.
L’iniziativa è stata stigmatizzata dagli animalisti, capitanati da Joe Duckworth, portavoce della Lega britannica contro gli sport crudeli, per il fatto che il principe è, notoriamente, un cacciatore: «Ci domandiamo», ha dichiarato Duckworth in un’intervista al Mirror, «se qualcuno possa veramente prendere sul serio il principe quando parla di come proteggere gli animali, visto che è un cacciatore e che proprio di recente ha ucciso un cinghiale in Spagna. Non ha senso uccidere un cinghiale una settimana, e quella dopo parlare di crimini ambientali».
In realtà, in molti Paesi “normali” del mondo, il contrasto tra caccia e conservazione della fauna è molto più apparente che reale e, anzi, sono proprio i cacciatori (specialmente in Africa) a promuovere e organizzare le più importanti iniziative a favore della fauna minacciata.
Proprio dell’Africa, in particolare, ha parlato il principe William, manifestando l’interesse a preservare la fauna in favore di suo figlio George e degli altri bambini del mondo: “Voglio che possa conoscere la stessa Africa che ho conosciuto io da bambino. È traumatico pensare che le prossime generazioni potrebbero vivere in un mondo privo di quei magnifici animali, e degli habitat dai quali dipendono”.

http://www.armietiro.it/

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: Curiosità

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. tortoioli claudio scrive:

    Bene William nella foto, in Spagna e bene anche contro il prelievo clandestino di fauna a scopo speculativo,( che viene praticato in alcuni paesi) stiamo attenti questo fenomeno è veramente circoscritto, e forse praticato per fame.
    Attenzione agli imbecilli sono ovunque, si nascondono nel torbido anche in Inghilterra. VIVA LA CACCIA LO SPORT PIU  BELLO AL MONDO 

  2. Giacomo scrive:

    Bravo William vai avanti così ! Fatteli cucinare per bene, un buon bicchiere di vino e ci regali altri due o tre principini cacciatori.   :-D   :wink:   Salutiaaaamo

  3. Peter scrive:

    Come sarebbe a dire “se sono un cacciatore non posso parlare contro il bracconaggio”!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!L’ultima trovata animalara, questi non distinguono una fava da un piccione. Allora la stessa cosa dovrebbe dirsi tra il pescatore di professione e chi pratica la pesca di frodo? O noooooooooooooooo. Ma ci “faccino il piacere ci faccino”, come diceva un certo “De Curtis”, a stare zitti ferebbero più bella figura.

  4. Renzo scrive:

    Questi non sanno più che erba fumare ! Essere un cacciatore LEGALMENTE vuol dire sottostare a regole precise, addirittura modificarle per la salvaguardia degli animali rinunciando a cacciare quando la necessità o gli eventi lo impongono. Essere bracconieri è un modo di cacciare animali senza regole, in maniera per nulla etica , fregandosene di qualsiasi regola o legge e ammazzando per profitto qualsiasi cosa cammini o voli e che porti benessere nelle tasche . Paragonare , come fanno gli animalisti, il cacciatore al bracconiere è la stessa cosa che paragonare il soldato che combatte eseguendo ordini precisi, all’assassino killer prezzolato che vista la foto cerca la preda per assassinarla a sangue freddo senza nemmeno conoscerla . Come nei films di basso spessore .INVITO gli animalisti SERI, semmai ce ne fossero, a comunicare in maniera scritta ed indelebile il loro distacco da posizioni tanto talebane ed estremiste . Ma, ce ne sono ?  .  

Leave a Reply


1 + 1 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.