Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Bruzzone: …perche non proviamo con il sale sulla coda?

| 7 febbraio 2014 | 3 Comments

Francesco BruzzoneLe soluzioni proposte dagli ambientalisti, finora, non hanno portato alcun risultato. Perché non proviamo con il sale sulla coda?“.

Con queste parole Francesco Bruzzone, cacciatore e capogruppo della Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria, commenta la recente invasione di gabbiani all’aeroporto “Cristoforo Colombo” di Genova, in Liguria, la cui massiccia presenza sulle piste ha bloccato e ritardato voli nei giorni scorsi, creando non pochi disagi ai passeggeri. Una provocazione, quella del Consigliere Regionale, polemico nei riguardi dei metodi utilizzati finora.

“La situazione è preoccupante, uno dei principali scali del Nord non può essere ostaggio dei gabbiani. Più volte ho portato la questione sui banchi del Consiglio Regionale della Liguria, con tre diverse interrogazioni negli anni passati, per segnalare la massiccia presenza degli animali, ma non è cambiato alcunché: il rischio rimane, e nelle prossime settimane è destinato ad aggravarsi con l’arrivo di altri migratori”, afferma Bruzzone.

“A nulla sono serviti i metodi utilizzati fino ad oggi, a cominciare da quelli indicati dagli animalisti, quali dissuasori, cannoncini, megafoni. Tutto inutile: i gabbiani ci sono ancora. Se proprio non si vogliono prendere quali esempi le soluzioni utilizzate nel Nord Europa, l’unico rimedio per risolvere il problema, a questo punto, è chiedere a qualche attivista animalista di scendere in campo direttamente, andando sulla pista dell’aeroporto per mettere il sale sulla coda dei gabbiani”, conclude provocatoriamente il capogruppo del Carroccio.

Francesco Bruzzone.

Tags: , , , ,

Category: Liguria

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Marco C scrive:

    Occorrerebbe ammassare tutti gli animalisti sulla pista, e poi far atterrare e decollare gli aerei, poco dopo si risolverebbe il problema dei gabbiani invasivi che purtroppo, si ammalerebbero di saturnisno….. :roll: :roll: :roll:

    • faganeo scrive:

      Che cattivone sei, quei poveri animalisti li hai anche prima riempiti di piombo.
      Sig.Bruzzone c’è un suo collega in Veneto che quasi,quasi……… 

  2. Renzo scrive:

    Io propongo di far decollare due aerei con al centro una bella rete da tonni legata alle rispettive ali . Chissà che non la piglino come proposta decente  :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Leave a Reply


1 + 7 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.