Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Como: niente castagne, cinghiali in crisi

| 28 gennaio 2014 | 7 Comments

cinghiale neveI cinghiali vanno in crisi per fame. Niente castagne, inverno senza cibo

San Fedele Intelvi -  Intere colonie di cinghiali che nell’ultimo decennio hanno provocato seri danni all’agricoltura di montagna devastando prati e pascoli, sembrano sparite dal comprensorio Intelvese. Ciò grazie soprattutto alla mancanza di castagne, alimento principale del cinghiale. Una buona notizia, dopo anni di lotta che ha visto impegnati in prima fila le associazioni di categoria, per il contenimento della popolazione del prolifico animale.

I cacciatori “preoccupati”

I primi ad avvertire il netto calo della presenza del suide in Valle d’Intelvi, sono stati gli stessi cacciatori. La notizia è stata confermata dal responsabile del settore caccia dell’amministrazione provinciale Marco Testa.

Produzione di castagne quasi nulla a causa del Cinipide ma anche abbattimento e prelievo di selezione sistematico. «Confermo che le motivazioni indicate hanno contribuito sinergicamente alla sensibile riduzione della densità della popolazione del cinghiale nell’Intelvese» dichiara Testa.

I danni causati dalla specie agli agricoltori si sono dimezzati nel 2013, rispetto al 2012, limitandosi a 5000 euro. Importo che risulta essere l’ammontare minimo registrato nell’ultimo decennio.

I capi prelevati nell’ultima stagione – prosegue Testa – ammontano a 290 e lo sforzo di caccia, inteso come numero di giornate di caccia in rapporto ai capi prelevati, è sensibilmente aumentato, a conferma di una notevole rarefazione della specie nel comprensorio.

http://www.laprovinciadicomo.it

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

Tags: , , ,

Category: Cinghiale, Lombardia

Comments (7)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Springer scrive:

    Piu’ del cacciator…pote’ la fame…. :wink:

  2. Renzo scrive:

    Tranquillo che tanto vengono nei parcheggi cittadini dove qualche gattara che gli porta gli avanzi la trovano sempre ….. :wink:

  3. Marco C scrive:

    Esiste soltanto una soluzione, i cacciatori interessati al prelievo di tale selvatico devono obbligatoriamente autotassarsi per poterli sfamare. Anche perchè il cinghiale in assenza di cibo non si riproduce o fa pochissimi cuccioli, quindi non si interviene soltanto sulla popolazione attuale…..saluti

  4. dardo scrive:

    da parte mia propongo di utilizzare i danari che noi cacciatori versiamo alla regione, province, ed atc, per portare in loco dove i castagni siano attaccati dal cinipide l’antagonista, che è una vespa la quale si nutre delle larve di tale calamità, attualmente si stanno liberando gli antagonisti, ma con scarsi risultati visto il loro costo. Così facendo si ripristinerebbe la produzione di castagne, avemmo mangiare per i cinghiali, e produzione di farina di castagno, assolvendo ad un giusto obbligo che abbiamo verso i coltivatori. un saluto.

  5. ennio scrive:

    questo calo drastico non sta avvenendo solo nelle zone di produzione delle castagne…….Molti cinghialari nel giro di due anni ritorneranno alle cacce tradizionali….e pertanto ritorneremo ad essere di più oww

  6. dardo scrive:

    x ennio,  vi sono anche i lupi che li mietono,  specialmente i piccoli , ed i stessi lupi poi si accaniscono con le greggi,  in svizzera dopo quattro attacchi ne abbassano il numero, in italia muoiono gli allevatori con il bene placido della politica……..

Leave a Reply


3 + 9 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.