Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Veneto: PFVR, un risultato del CRAVN a favore della caccia

| 22 gennaio 2014 | 15 Comments

MODIFICHE PFVR: UN RISULTATO DEL C.R.A.V.N. A FAVORE DELLA CACCIA CONTRO LE CHIACCHIERE DI BERLATO E ACV-CONFAVI!

arcicaccia federcacciaNon fai ora ad ottenere dei risultati ottimi per la caccia in Veneto, che subito qualcuno ci vede del marcio, del torbido e della fregatura dietro l’angolo.

Dovremmo saperlo, anche se la speranza è l’ultima a morire come si usa dire, che per chi ha fatto la propria fortuna politica sulla caccia, non contano i risultati, ma spararla grossa, spaccare l’unità’ del mondo venatorio, dire che Arci Caccia e Fidc sono il male, per cercare di avere consensi elettorali e seguito di tessere.

Per pietà umana dovremmo evitare i “sparare sulla croce blu” di Berlato: i fatti dimostrano oltre ogni ragionevole dubbio che il lavoro unitario portato avanti dal C.R.A.V.N. sul PFVR ha dato i suoi frutti sulle modifiche approvate ieri dalla Giunta, ma non possiamo sfuggire ad un necessario chiarimento contro chi sabato parlerà alla pancia dei cacciatori per averne un tornaconto.

Battute a parte, ci vediamo costretti a scrivere per un senso di onesta nei confronti dei cacciatori e perchè siamo stanchi di ricevere attacchi da parte di ACV-Confavi.

Se si osserva quanto scritto nel comunicato dell’Assessore alla Caccia Stival, non solo tutte le modifiche al PFVR richieste dal C.R.A.V.N. sono state accettate, ma sulla mobilità venatoria e sulla scelta di caccia sono state recepite cose che nei 10 anni di Berlato in Regione, o nei 15 in europa, ci siamo sognati.

Il punto vero e che invece di fare propaganda per una tessera in più, Arci Caccia e Federcaccia hanno lavorato: assieme a ANLC, Italcaccia e Anuu per unire le associazioni venatorie e il mondo della caccia e ci sono riuscite; per modificare il PFVR e ci sono riuscite.

Come abbiamo lavorato per consentire di andare a caccia ad appostamento nel

Veneto, con una norma da migliorare a cui stiamo lavorando, consentendo ai cacciatori di praticare questa forma di caccia mentre qualcuno annunciava che era morta.

Come stiamo lavorando per ottenere, dopo la modifica delle leggi nazionali, di andare a caccia in deroga per il prossimo anno.

E’ vero, noi non abbiamo scelto di mobilitare i cacciatori come farà Berlato il 25/01 a Vicenza, ma i nostri risultati sono fatti, quelli Acv – Confavi sono solo chiacchiere e propaganda.

Giuliano Ezzelini Storti – Presidente Regionale Veneto Arci Caccia

Oscar Stella – Vice Presidente Regionale Veneto Federcaccia

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , ,

Category: ACV, ANLC, ANUU, Arcicaccia, Federcaccia, Italcaccia, Veneto

Comments (15)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Roby scrive:

    Giuliano Ezzelini Storti – Presidente Regionale Veneto Arci Caccia
    Oscar Stella – Vice Presidente Regionale Veneto Federcaccia
    Siete solo degli irresponsabili, ma come fate a nascondere l’evidenza?

  2. faganeo scrive:

    Complimenti, son passati “solo” 22 anni e continuate a fare le solite ca…..te ,vedi la 157/92 che ha decimato più cacciatori che la peste. Dovete solo vergognarvi.Da quando siete in regione avete solo fatto danni. Calendari venatori bloccati,cacce in deroga non praticabili, non parliamo poi degli appostamenti di caccia.Per quanto volete ancora perseverare ?? 
     
     

  3. Bepi scrive:

    A proposito di chiacchiere quali sarebbero le modifiche che avete proposto??
     

  4. Nico scrive:

    Avete fatto un comunicato Contro un qualcuno, vantandovi di aver “salvato” la caccia…cioe’?!!! Esponete le modifiche fatte, risolvete i problemi che VOI avete creato e magari riaquisterete un po’ di credibilita’, invece di far comunicati a critica libera contro chi, solo, ha sempre saputo, quando governava in regione, dare risposte serie e concrete ai cacciatori…in ogni caso stival ha detto nell’ultimo comunicato che e’ colpa dell’europa…sarei veramente curioso di vedere queste modifiche apportate da voi Dei della caccia   (y)

  5. Bekea scrive:

    Questo comunicato è la conferma che politica venatoria fedrelega  è fallita, e ve lo spiego. Avete modificato le proposte del PFVR fatte da un vostro ass,re e da vostri tecnici. Però meschinamente date la colpa agli altri del vostro fallimento.Siete stati costretti a modificare le porposte prima della mobilitazione voluta da Berlato ACV CONFAVI, Enalcaccia, per giustficarvi con questo —Non fai ora ad ottenere dei risultati ottimi per la caccia in Veneto—sperando che molti dei vostri iscritti abbocchino  a queste dichiarazioni. E dopo affermate—-
    Come abbiamo lavorato per consentire di andare a caccia ad appostamento nel
    Veneto, con una norma da migliorare a cui stiamo lavorando, consentendo ai cacciatori di praticare questa forma di caccia—— Questo è ammettere che le nome sui capanni sono da rifare,non come affermato da E. Storti a Recoaro che tutto è a posto. Anche questo è colpa di Berlato ACV CONFAVI??? Ed in fine —Come stiamo lavorando per ottenere, dopo la modifica delle leggi nazionali, di andare a caccia in deroga per il prossimo anno— Ma se avete sempre affermato che era Berlato che prometteva le cacce in deroga a scopo elettorale??? Tutto questo e altro dimostra in modo inoppugnabile che la dirigenza venatoria del CRAVN, è UN ISIEME DI DILETTANTI in materia venatoria,però non è colpa loro,secondo questo comunicato.
     

  6. claudio scrive:

    ILLUSTRI COLLEGHI COSA HANNO FATTO QUESTI DUE ESPERTI IN MATERIA VENATORIA ,CHE NON SI TROVA NESSUNA TRACCIA DI QUELLO CHE HANNO FATTO E DETTO .

  7. Giacomo scrive:

    Quando si completerà l’unione delle associazioni che darà forza per fare una caccia a livello Europeo, tutte le associazioni non riconosciute finiranno immancabilmente, in quanto i propri iscritti alla luce delle cose che si faranno per una nuova caccia verranno assorbiti automaticamente dalla grande associazione. Prima vi darete da fare per partecipare all’unione meglio sarà anche per la caccia in Veneto ! Altrimenti secondo il mio punto di vista farete la fine che abbiamo fatto noi in Campania dove le aavv separate non riescono a far rispettare al 100×100 legalmente la caccia.  :-?   Salutiamo

    • Bekea scrive:

      Giacomo, dovrai vivere 150 anni prima di vedere l’unificazione delle AV in veneto, perchè cio accada dovranno andarsene all’alto mondo per cause naurali, tutti gli attuali dirigenti della tua beneamata federlega veneta. Forse allora la mentalità che regna in questa AV cambierà.Intanto aspetta e spera.

      • Giacomo scrive:

        Per la Fidc va bene, ma comunque io non ho sposato nessuno ! Per la lega ? Niente a che vedere per adesso per me i partiti sono tutti uguali, quando vedrò la sostanza e non le chiacchiere allora deciderò.  :wink:   Salutiamo

  8. aceto scrive:

    Prima si crea il problema e poi ci si presenta al popolo per come salvatori della patria.
    Questa è politica già vista nella storia italiana dei secoli scorsi.
    Non c’è più vergogna
     

  9. Baghy scrive:

    Ve la suonate e ve la ballate, mettetele nero su bianco sulle vostre migliorie, circostanziate e credibili, una su tutte, avete proposto che i danni provocati dalla selvaggina stanziale vengano rimborsati  solo se derivanti da selvaggina cacciabile, ebbene, in sala Bernarda a Vicenza dove è stato presentato il pfr ci è stato spiegato e dimostrato con uno “specchietto”  che la maggior parte dei danni è da attribuirsi a lepri, fagiani, corvidi, ecc, ecc. Cosa avreste cambiato di grazia, poi, non ho sentito parlare di quella frasetta che se fosse approvata sarebbe per noi un cappio al collo, ovvero “E’ vietato esercitare la caccia a meno di cento metri da un appostamento in funzione” eliminando l’ultima  parte che diceva “salvo diverso accordo frà cacciatori” ma vi rendete conto di questo? Probabilmente no, perchè voi non siete CACCIATORI,

  10. claudio ge scrive:

    condivido a pieno con Baghy e bekea… FaderArci (y) (y)

  11. faganeo scrive:

    “Non fai ora ad ottenere dei risultati ottimi per la caccia in Veneto, che subito qualcuno ci vede del marcio, del torbido e della fregatura dietro l’angolo”
    Dicono il gatto e la volpe, ora dei due non so chi è il gatto e chi la volpe, io so solo che la volpe è ancora cacciabile. Poi dico io, ma 183.000 euro per “fare”un PFV del genere non è un pochino, pochino esagerato???!!!!! Qualcuno si era offerto a 0 (zero) euro per farlo un pochino, pochino meglio. Con quei soldi risparmiati potevate pagare ulteriormente i danni provocati ai coltivatori o no !!!!!!?? Comunque se volete spiegarcelo venite domani in Fiera a Vicenza Vi aspettiamo a mani (braccia)aperte.

  12. Trego scrive:

    MA SIETE SICURI DI AVERLO LETTO?
    Vergognatevi

  13. Trego scrive:

    Per favore potete elencarmi i risultati ottenuti per la Caccia?
    Probabilmente non sono all altezza e pur cercando bene ho trovato solo fallimenti nella gestione del dopo Berlato.
    Grazie per la risposta e l elenco dei risultati a favore dei cacciatori e della Caccia

Leave a Reply


+ 2 = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.