Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Veneto: Piano Faunistico, le precisazioni di Stival

| 20 gennaio 2014 | 6 Comments

Stival DanieleVeneto: Piano Faunistico Venatorio, precisazioni dell’assessore stival

“Leggo con molto rammarico le dichiarazioni dei colleghi del Pd in consiglio regionale sul piano faunistico venatorio. Purtroppo, forse perché poco informati o informati male, non sono d’accordo su nessuna delle loro dichiarazioni in quanto i ritardi alla chiusura del piano faunistico sono chiari”. Replica così l’assessore regionale alla caccia Daniele Stival in merito a quanto dichiarato da consiglieri regionali del Pd sul mancato completamento del piano faunistico venatorio.

“Quanto di nostra competenza, come da accordi – evidenzia Stival – è pronto per essere approvato in giunta regionale. Va fatta però una sola approvazione completa dei sette piani provinciali ed i problemi stanno proprio qui. Rispetto alle richieste degli uffici VAS e ViNCA, alcune Province hanno difficoltà tecniche a rispondere alle prescrizioni che derivano da quanto richiesto dalla Commissione Europea. Noi stiamo facendo tutto il possibile per sostenere e per accelerare la soluzione di queste problematiche ma non possiamo incidere in casa d’altri”.

“I colleghi del Pd sbagliano anche sui contenuti economici – conclude l’assessore – perché la Regione non ha mai fatto mancare quanto previsto dalla legge nelle casse provinciali e cioè l’80% di quanto versano alla Regione i cacciatori. Anzi, con le risorse messe a disposizione dalla Regione (in aggiunta all’80%) per il piano faunistico le Province hanno potuto fare i loro piani provinciali con una spesa notevolmente inferiore a quanto sarebbe loro spettato se le avessimo lasciate agire da sole. Purtroppo per la prima volta il piano faunistico è fortemente influenzato dalle regole europee, che mai prima si dovevano seguire”.

http://www.ladeadellacaccia.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Veneto

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. SERGIO BERLATO scrive:

    Anche questa volta e’ colpa degli altri…
    Il Piano Faunistico Venatorio Regionale fa schifo? Colpa dei dirigenti della regione e dei consulenti che lo hanno predisposto!
    il Piano Faunistico Venatorio Regionale non e’ ancora pronto? Colpa dei ritardi delle province!
    Le deroghe non vengono applicate in Veneto? Colpa dell’Europa!
    Il calendario venatorio regionale viene sospeso ripetutamente? Colpa del Governo!
    il,problema capanni e’ ancora in alto mare e ben lungi dall’esere risolto? Colpa degli Stati Uniti d’America!
    ma cosa ce lo teniamo a fare un assessore regionale che non riesce ad incidere su nessuna scelta che deve fare la regione?

  2. Nico scrive:

    Non ho parole, purtroppo pero’ c’e’ ancora chi lo difende!!non so con quale coraggio o in nome di cosa, ma la schiera di ignorantoni dietro la coda dello stivalone continua a seguirlo!!!

  3. renato scrive:

    Assessore Stival lasci perdere se non è capace lasci perdere se ne faccia una ragione non è all’altezza di fara l’assessore alla caccia nel <veneto

  4. faganeo scrive:

    Dice “l’esperto” (Purtroppo per la prima volta il piano faunistico è fortemente influenzato dalle regole europee, che mai prima si dovevano seguire)
    Ehh!! Ma anche Lei On.le Berlato, ma perchè  continua a mettere delle regole in Europa , così facendo il poverino assessore non riesce a seguirle. Suvvia si assuma anche Lei (“una volta”!!!!!)le sue colpe. Ass.re non è che forse sono ancora pochi 183.000 euro per redarre un “……………” (vocabolo a piacere)Piano faunustico del genere congeniato da esperti dotati di brillanti menti ????!!!!!! Mi raccomando venga sabato 25 gennaio a Vicenza l’aspettiamo tutti a braccia……….

  5. SERGIO BERLATO scrive:

    La mobilitazione dei cacciatori del Veneto, che inizierà con la grande manifestazione organizzata presso la Fiera di Vicenza sabato 25 gennaio p.v. alle ore 15, sta già provocando i primi effetti.
    Ricordiamo che la demenziale proposta di nuovo Piano faunistico Venatorio Regionale è stata adottata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore Stival il 12 agosto 2013 con DGR n. 1518. Ricordiamo altresì che la Giunta regionale, su proposta l’assessore Stival, in data 5 luglio 2011 ha approvato la delibera n. 985 che ha stanziato ben 183.000 euro a favore di un gruppo di consulenti di fiducia di Stival che ha prodotto quel disastro di proposta di PFVR che conosciamo.
    Ricordiamo alteresì che i consulenti dell’assessore Stival, che hanno dato il loro “prezioso contributo” per l’emanazione dei provvedimenti relativi a cacce in deroga, nuovo PFVR, le tre leggi e le tre delibere che hanno ulteriormente complicato il problema degli appostamenti ad uso venatorio, la definizione dei calendari venatori ripetutamente sospesi dagli organi di controllo, sono i dirigenti venatori di Federcaccia ed Arcicaccia ai quali si sono aggiunti i dirigenti di altre associazioni venatorie che si sono fatti comprare con una manciata di noccioline.
    A Stival stanno tremando le gambe ed annuncia che si rimangerà la proposta di Piano Faunistico che ha portato lui stesso in approvazione in Giunta.
    Staremo a vedere. Ma se pensa che noi ci fermiamo, si sbaglia di grosso! Sospenderemo la mobilitazione dei cacciatori del Veneto solo quando applicherà il regime di deroga nel rispetto dell’art. 26 della Comunitaria 2013. Sospenderemo la mobilitazione solo quando farà approvare una normativa che semplifichi le procedure per la costruzione degli appostamenti ad uso venatorio.
    Se non farà in fretta queste cose,cocontinueremo la mobilitazione fino a quando Stival tornerà a fare quello che faceva prima che qualcuno gli affidasse una materia a lui così palesemente ostile.

  6. Giacomo scrive:

    Ma le 850.000 mila firme dove sono andate a finire ? Anche quella era una mobilitazione ! Salutiamo

Leave a Reply


5 + = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.