Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Lombardia: calendario esami cacciatori di selezione

| 14 gennaio 2014 | 0 Comments

Lombardia: calendario esami abilitazione per caccia di selezione ungulati zona alpi anno 2014

ungulati(AGENPARL) – Sondrio, 14 gen – L’articolo 18, comma 2, del Regolamento Regionale n. 16 del 4 agosto 2003 dispone che possono essere ammessi alla caccia di selezione agli ungulati in zona Alpi esclusivamente gli iscritti ad apposito Albo istituito presso la Provincia. L’iscrizione è subordinata al superamento di un esame da sostenersi davanti alla “Commissione d’esame per l’ammissione alla caccia di selezione agli ungulati in zona Alpi”.
Devono sostenere la prova gli aspiranti cacciatori che, nel corrente anno, sono risultati idonei all’esame di abilitazione all’esercizio venatorio e che intendono esercitare la caccia di selezione agli ungulati ed i cacciatori, residenti in provincia di Sondrio, ammessi per la prima volta alla caccia di selezione agli ungulati in zona Alpi.
Saranno, altresì, ammessi a sostenere la prova i cacciatori foranei residenti in province i cui i territori non ricadono in zona alpi. Sono tenuti a sostenere la prova d’esame anche i cacciatori che, all’atto dell’iscrizione nel comprensorio alpino, non abbiano già praticato la caccia agli ungulati negli ultimi cinque anni e che non siano iscritti all’”Albo dei cacciatori esperti”. Per il corrente anno la Commissione ha predisposto il seguente calendario degli esami:
PROVE TEORICO-PRATICHE:
1^ sessione Martedì 18 marzo Ore 15.00
2^ sessione Martedì 27 maggio Ore 15.00
3^ sessione Martedì 24 giugno Ore 15.00
4^ sessione Martedì 26 agosto Ore 15.00
PROVA PRATICA DI TIRO:
1^ sessione Venerdì 21 marzo Ore 9.30
2^ sessione Venerdì 30 maggio Ore 9.30
3^ sessione Venerdì 27 giugno Ore 9.30
4^ sessione Venerdì 29 agosto Ore 9.30
con riserva di annullare o fissare altre sessioni in relazione alle richieste. Gli interessati, per essere ammessi a sostenere l’esame, devono presentare alla Provincia di Sondrio – Servizio caccia, pesca e strutture agrarie – Corso Vittorio Veneto, 28 – Sondrio, richiesta su apposito modulo predisposto dalla Provincia (disponibile presso gli uffici del Servizio Caccia e Pesca, oppure scaricabile dal sito Internet della Provincia al seguente indirizzo: http//www.provincia.so.it/agricoltura/caccia), allegando attestazione di avvenuto versamento di € 5,16, a titolo di rimborso spese esame, da effettuarsi presso la Banca Popolare di Sondrio – Servizio Tesoreria, oppure tramite bollettino di c/c postale n° 11925237 intestato all’Amministrazione Provinciale di Sondrio – Servizio Tesoreria. Sono esonerati dal versamento gli aspiranti cacciatori che hanno sostenuto l’abilitazione venatoria nel corrente anno.
Tutti i candidati sono tenuti al pagamento, direttamente presso il Tiro a Segno Nazionale di Tirano, della prova pratica di tiro. L’esame si articola in tre prove teorico-pratiche ed una prova pratica di tiro. PROVE TEORICO-PRATICHE Le prove teorico-pratiche si svolgeranno presso la sala al piano terra dell’ex Palazzo Besta – Corso Vittorio Veneto 28 – Sondrio, con il limite massimo di n. 20 candidati per ogni sessione. Le prove teorico-pratiche sono così suddivise:
- 1^ prova: n. 25 domande a risposta multipla, di cui una sola quella corretta, vertenti
sulle seguenti materie:
- n. 3 domande sulle armi utilizzate per la caccia agli ungulati;
- n. 3 domande sul regolamento provinciale caccia selezione ungulati;
- n. 4 sulla gestione degli ungulati;
- n.15 domande sulla biologia degli ungulati (n. 5 per il capriolo, n. 5 per il
cervo e n. 5 per il camoscio)
- 2^ prova: proiezione di n. 5 fotografie per il riconoscimento della specie (capriolo, cervo
e camoscio), del sesso e della classe di età.
Non è ammesso l’errato riconoscimento della specie; per sesso e classe di
età vengono assegnati 2 punti per ogni fotogramma
- 3^ prova: riconoscimento di un trofeo di camoscio (sesso ed età) – 4 punti
riconoscimento di n. 2 mandibole (specie ed età) – 4 punti cad.
Qualora sia errata la valutazione della specie, non verrà assegnato alcun punteggio a
quella mandibola.
Il candidato dovrà conseguire un giudizio favorevole in tutte le prove, ciascuna delle quali
avrà i seguenti punti minimi:
- 1^ prova: 20 risposte esatte su 25, con il limite massimo di 2 errori per ogni singola materia
- 2^ prova: 7 punti su 10, fermo restando l’esatta individuazione della specie in tutti i
fotogrammi proiettati.
- 3^ prova: 8 punti su 12;
I candidati che non superano le prove teorico-pratiche non potranno sostenere la
successiva prova pratica di tiro.
PROVA PRATICA DI TIRO
La prova pratica di tiro alla sagoma fissa, bersaglio 54×54 cm. con visuale nera di 20 cm., si svolge presso il “Tiro a Segno Nazionale” di Tirano. La prova viene sostenuta con fucile a canna rigata cal. dal .243 in poi, munito di cannocchiale a sei ingrandimenti, escluso il 6 mm. PPC (oppure con proprio fucile con medesime caratteristiche), sparando n. 5 colpi stando seduti su una sedia con poggio dell’arma, sul bancone, anteriore e posteriore, fornito dal Poligono. Il bersaglio è situato a mt. 100 e la verifica viene effettuata con monitor o tramite il recupero del bersaglio. La prova è superata qualora n° 4 colpi formino una rosata non superiore a cm. 10. Il costo della prova, concordata con il Presidente del Tiro a Segno Nazionale di Tirano, è di € 28,00 (ventotto/00) ed è a totale carico dei candidati.
DICHIARAZIONE DI ABILITAZIONE ALLA CACCIA DI SELEZIONE AGLI UNGULATI Al candidato, dichiarato IDONEO nelle prove teorico-pratiche e in quella pratica di tiro, verrà trasmessa certificazione attestante l’abilitazione alla caccia di selezione agli ungulati in zona Alpi della Regione Lombardia e verrà iscritto all’apposito Albo, istituito presso la Provincia di Sondrio. Il candidato giudicato non idoneo potrà sostenere un nuovo esame soltanto dopo due mesi e deve ripresentare la domanda di ammissione.

http://www.agenparl.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: Lombardia

Leave a Reply


5 + = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.