Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Premariacco (Ud) caccia alla volpe a scopi sanitari

| 13 gennaio 2014 | 0 Comments

VolpeA Premariacco (Udine) caccia alla volpe a scopi sanitari

PREMARIACCO. Rocca Bernarda come la campagna inglese teatro di una due-giorni di caccia alla volpe, su iniziativa dell’associazione Prosegugio con la Riserva di caccia di Premariacco. Ieri e oggi all’opera una ventina di cacciatori in perfetto abbigliamento stile british, con al seguito una muta di due dozzine di cani di razza foxhound (cane da volpe inglese), battendo la zona con il duplice scopo, di primaria valenza sanitaria, di prelievo di esemplari per il contenimento della specie e al contempo di verifica dell’attecchimento dei vaccini.

Campagna di vaccinazione. Dopo i casi rilevati di rabbia tra le volpi, da tre anni è partita in Fvg un’intensa campagna di vaccinazione, con particolare attenzione alla fascia di confine. La somministrazione delle esche è stata attuata dagli uomini della Forestale, assieme ai cacciatori, fino al 2012 col posizionamento a mano nelle zone di normale presenza degli animali. Nel 2013, a tre anni dall’ultimo caso accertato di contagio, anche se venuti meno i presupposti di mantenimento il coordinamento regionale ha ritenuto di mantenere il piano di vaccinazione orale antirabbico – concluso a novembre con le esche paracadutate dagli elicotteri – su una fascia di territorio lungo il confine italo-sloveno per il contenimento della malattia, tenuto conto della situazione di rischio nei Paesi balcanici.

Obiettivi. La caccia alla volpe, pur non rappresentando l’attività preminente della stagione venatoria, in quanto gli esemplari prelevati sono destinati ai laboratori di analisi, costituisce il mezzo migliore per contenerne la specie ed evitare il diffondersi di infezioni. L’attività del cacciatore rappresenta quindi la risposta migliore, la più immediata ed economica alla situazione di emergenza che s’è verificata in questi anni. La caccia regolamentata in maniera seria e rispettosa svolge un ruolo fondamentale nella gestione di tutta la fauna selvatica al fine di consentire il mantenimento equilibrato delle varie specie entro il proprio ambiente, che in alcune zone conta una presenza di animali molto elevata. Inoltre, col prelievo degli animali sarà possibile verificare l’attecchimento dei vaccini.

I cani. Di pura razza foxhound, sono addestrati ad agire in muta sotto la conduzione di un master – il conduttore – che li guida nelle operazioni. Il loro lavoro consiste, una volta lasciati liberi nelle zone in cui si muovono le volpi, nella ricerca e nell’individuazione degli animali selvatici. Una volta stanate, grazie al loro sviluppatissimi fiuto, dovranno spingere le volpi verso le postazioni in cui si trovano i cacciatori.

La battuta di caccia. Partiti alle 8, i cacciatori, tra cui una donna, nella mattinata hanno battuto una zona di circa 500 ettari tra colline, boschi e campagna. Un clima ideale per i cani che, condotti e guidati dal master vestito con la giubba rossa con tanto di corno al seguito per impartire ordini ai segugi, hanno avuto almeno sei-sette incontri ravvicinati con le volpi. A fine giornata il prelievo è stato di un animale con altri due “padellati”, cioè non colpiti. La caccia riprenderà stamani con la battuta delle zone non coperte ieri.

di Silvia Riosa

http://messaggeroveneto.gelocal.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: Friuli venezia giulia

Leave a Reply


8 + = 14

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.