Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Comunicato Regione Lazio sul Cal.Venatorio

| 13 gennaio 2014 | 2 Comments

cacciatore tramontoCaccia, ecco il calendario venatorio diffuso dalla Regione Lazio

La Regione Lazio, con un comunicato, ha diffuso le ultime decisioni sulla stagione di caccia.

«In attesa che il Tar del Lazio renda pubblica la sentenza sul ricorso effettuato dalle associazioni ambientaliste in merito al calendario venatorio 2013/2014, la Regione Lazio comunica che restano cacciabili, fino alla data del 20 gennaio, le seguenti specie: alzavola, beccaccino, canapiglia, codone, fischione, folaga, frullino, gallinella d’acqua, germano reale, marzaiola, mestolone, moriglione, pavoncella, porciglione.
Rimane altresì confermata, fino alla data del 30 gennaio, la caccia alle specie colombaccio, cornacchia grigia, gazza e ghiandaia. L’esercizio venatorio resta inoltre aperto, con le modalità previste dal calendario, per la volpe.
E’ possibile consultare le disposizioni dell’esercizio venatorio in corso sul Sito regionale www.agricoltura.regione.lazio.it»

Afferma la Regione in una nota.

http://www.ilmessaggero.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Lazio

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. fabio pulcini scrive:

    non possibile continuare a farsi prendere in giro cosi’, non e possibile che le regioni confinanti continuano a sparare ai tordi e noi dal nove non possiamo, no possibile che l’ispra faccia valutazioni cosi diverse da regione a regione, periodo pre-nuziale, degli amici stanno in grecia in questo periodo e ogno giorno fanno la mattanza di tordi, forse ispra dovrebbe andare li a verificare il periodo pre-nuziale. Che vergogna ci stanno o forse mi stanno togliendo la voglia di continuare ad andare a caccia

    • massimo scrive:

      Lo scopo è solo questo indurti a non rinnovare più la licenza, non cè niente di biologico
      scientifico, ambientale, in queste scellerate scelte, ma il silenzio assordante delle associazione venatorie è altresì vergognoso, esistono ancora ? Oppure dopo intascato
      l’obolo dell’assicurazione chi si è visto si è visto.
      E’ UNO SCHIFO IL CALENDARIO PIU’ PENALIZZANTE D’ITALIA INSIEME AL PIEMONTE.

Leave a Reply


+ 6 = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.