Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Vicenza capitale dei cacciatori: 1,7 milioni di tasse reinvestite

| 2 gennaio 2014 | 15 Comments

cacciatore tramontoCaccia, i finanziamenti a Vicenza
Vicenza capitale dei cacciatori: 1,7 milioni di “tasse reinvestite”

La Giunta regionale del Veneto ha assegnato alle Province 3 milioni 746 mila 650 euro, quasi la metà alla sola Vicenza. L’assessore Stival: “Reinvestito quanto versato dai cacciatori

Caccia, i finanziamenti a Vicenza
„Vicenza sempre più capitale della caccia. A dirlo sono i numeri della Giunta regionale del Veneto che, su proposta dell’assessore alla Caccia Daniele Stival, ha assegnato alle Province 3 milioni 746 mila 650 euro. nel vicentino arriveranno oltre 1,7 milioni. Della somma totale, 562 mila euro verranno ripartiti dalle province stesse ai proprietari o conduttori di terreni inclusi nel Piano Faunistico Venatorio in relazione alle condizioni agronomiche e alle misure dirette alla tutela dell’ambiente.

“Si tratta – specifica Stival – di quanto dovuto alle Province e ai conduttori, e cioè di buona parte dei proventi delle tasse sulle concessioni regionali in materia venatoria introitate al 31 dicembre 2012. A differenza di molti altri settori, le tasse pagate dai cacciatori vengono praticamente tutte reinvestite in contributi e interventi di miglioramento del settore, il che, in tempi in cui i veneti sono purtroppo costretti a versare miliardi di tasse a Roma senza che un euro ritorni sul territorio, è estremamente significativo”.

Complessivamente, alla Provincia di Belluno vanno 280.534 euro; a Padova 460.865 euro; a Rovigo 231.867 euro; a Treviso 560.976 euro; a Venezia 424.626 euro; a Verona 697.489 euro; a Vicenza 1.746.650 euro. Di questi, verranno ripartiti tra i conduttori dei terreni quasi 109.000 euro a Belluno; 61.500 euro a Padova; 58.841 euro a Rovigo; 78.399 euro a Treviso; 76.544 euro a Venezia; 87.953 euro a Verona; 89.920 euro a Vicenza.“

http://www.vicenzatoday.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Veneto

Comments (15)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. igor radere scrive:

    Fino a che gli animalari non verseranno le stesse cifre dovrebbero rimanere MUTI E RASSEGNATI, e i politici dovrebbero capire chi vale la pena appoggiare e chi scaricare, dudù per quanto mi riguarda può anche espatriare assieme al nano e tutta la congrega, questi sono fatti e cifre, non pugnette. Mandate questo comunicato anche a Renzi che ha accolto fra le sue fila mister Z. e chiedetegli quanti soldini il suo nuovo amico investe nelle province dove è in lista.

  2. faganeo scrive:

    Scusate, ma a me i conti non tornano. Se nell’articolo è scritto tale e quale:”l’ass.re(buonanima) stival ha assegnato alle Province 3 milioni 746 mila 650 euro. nel vicentino arriveranno oltre 1,7 milioni. Della somma totale, 562 mila 157 euro(per l’esattezza)verranno ripartiti dalle province stesse ai proprietari o conduttori di terreni …..” Presumo che dei 3 milioni 746 mila 650 euro vadano 562 mila euro ai proprietari o conduttori di terreni……Forse l’estensore dell’articolo voleva scrivere che la somma totale messa a disposizione dalla Regione alle province è di 4 milioni 308 mila 807 euro cioè (3.746.650+562.157 somma totale)di cui 562.157 assegnati ai proprietari o conduttori di terreni …. Se però poi vado a sommare, come scrive l’articolista, l’assegnazione degli importi alle province la somma  totale risulta di 4 milioni 403 mila 7 euro. Una differenza di 94.200 euro, tra l’importo a diposizione e l’importo assegnato. Forse ho sbagliato qualcosa.In matematica sono scarso ma quando si tratta di euro…….Qualcuno, più competente del sottoscritto, mi può spiegare l’arcano??? 
    Faganeo.                                                                              
     

  3. SERGIO BERLATO scrive:

    Ogni cacciatore del Veneto, come tutti gli altri cacciatori italiani, paga la tassa di concessione governativa ( pari ad euro 173,16 ) che viene incamerata dallo Stato senza che i cacciatori, in quanto tali, ne traggano alcun beneficio.
    Oltre alle tasse di concessione governativa, ogni cacciatore del Veneto paga una tassa di concessione regionale ( pari ad euro 84,00 ) che, per legge vigente in Veneto da oltre vent’anni, viene stornata per l’80% alle province in ragione del numero dei cacciatori residenti. Questa quota di tassa di concessione regionale non puo’ che rimanere in Veneto ( visto che la tassa e’ regionale ) senza che questo rappresenti alcun merito per l’assessore regionale di turno. Le province utilizzano questa quota di storno di loro spettanza in parte per garantire servizi inerenti l’attivita’ venatoria, ma la maggior parte di queste risorse vengono utilizzate dalle province per garanti servizi di pubblica utilita’ a tutti i cittadini (scuole, viabilita’, ecc…). In cosa consista la soddisfazione dell’assessore Stival nell’usare toni trionfalistici per aver attuato un atto dovuto per legge, non e’ dato a sapersi.solita abitudine dei politicanti vecchio stile che ti fanno credere di regalarti ( bonta’ loro) quello che in realta’ spetta di diritto al cittadino. E’ questo il nuovo che avanza!?!?!?M?M

  4. igor radere scrive:

    Caro Sergio, con tutto il rispetto e la stima che mi lega a te credo che il nuovo che avanza non si possa comunque ricercare neppure nel partito in cui hai deciso di confluire tu stesso.

  5. SERGIO BERLATO scrive:

    Io non giudico il partito di Stival e di Zaia: giudico il loro operato.
    Tu giudichi il mio operato o quello di alcuni esponenti del partito nel quale sono stato eletto?

    • igor radere scrive:

      Ma dai, ti metti a fare politica con me ora? Credo di avere dimostrato oramai come la penso nei tuoi confronti anche fuori dai blog.  Ti rispetto e condivido le tue battaglie, ma permetterai che il partito a cui sei iscritto mi possa non piacere.

      • SERGIO BERLATO scrive:

        Caro Igor, figurati se mi metto a fare politica con te…mi rendo perfettamente conto che non riuscirei a farti cambiare idea.
        uSto solo tentando di farti riflettere sul fatto che gli anticaccia sono purtroppo annidati in tutti i partiti. In Forza italia c’ e’ la Brambilla, nel Pd c’e’ Zanoni,  Della Seta ed altri, nella Lega c’e’ la Martini, Zaia e Stival, nel M5S ci cono quasi tutti, ecc….
        Se facciamo quindi una valutazione sui maggiori partiti, ci renderemo conto che non varrebbe nepure la pena di andare a votare.
        In realta’ non dobbiamo limitarci a votare impartiti ma dobbiamo spingerci oltre e votae le persone. Sono le persone che ci possono dimostrare la loro amicizia, non i partiti. Detto questo, rispetto le tue convinzioni: vorra’ dire che dovro’ farmene una ragione e contare sul sostegno di chi crede in me, indipendentemente da chi mi sta attorno.

        • igor radere scrive:

          Caro Sergio, le Europee sono oramai le uniche elezioni a cui partecipo in quanto si può fortunatamente ancora esprimere la propria preferenza scrivendo nome e cognome del candidato che vogliamo ci rappresenti. Ecco perchè finchè sarà possibile voterò la PERSONA e non il partito. Ritornerò a votare in questo paese quando mi permetteranno di scrivere sulla scheda elettorale nome e cognome di chi VOGLIO  mi rappresenti. Stà di fatto, e te lo dico con il cuore in mano, che quando è successo che ALfano si è autosuicidato politicamente, speravo prendessi una decisione diversa, che tanto i tuoi elettori ti seguirebbero anche nel partito della mutanda.
          Con immutata stima.
          FORZA E ONORE.

        • faganeo scrive:

          Scusate a me risulta che fino ad ora abbiano governato i PARTITI(o meglio i capi partito) indipendentemente dalle persone che li costituiscono, le quali sono state elette con le preferenze o peggio nominate.Poi, questi signori un bel giorno ti dicono ” o mangi questa minestra o salti dalla finestra”, con consensi o senza.Quanto vogliamo andare avanti cosi???

  6. Giacomo scrive:

    Colgo l’occasione per dire che : anche stando in un’unica associazione si può operare all’interno in modo diverso dagli altri. Salutiamo

    • claudio ge scrive:

      anche io colgo l’occasione per dirti che il Veneto,come il Piemonte, Liguria e tante altre,non è la Campania, e parlare di Feder and company, non è di sale operatorie che si discute, ma di corda in casa dell’impiccato…. :wink:

  7. Ezio scrive:

    Al me pare che pubblicizzare alle masse quanti soldi versano i cacciatori poi reinvestiti in favore di  tutta la comunità,  sia oltremodo giusto.

  8. Baghy scrive:

    L’anomalia caro Ezio sta nel fatto che da parecchi anni parte degli eurini che la regione storna alla provincia di Vicenza vengono utilizzati anche per le scuole, di ritorno abbiamo la gran parte delle maestrine che insegnano ai nostri figli e nipoti che noi cacciatori siamo dei delinquenti ed assassini, inutile protestare, ciao Baghy

    • Ezio scrive:

      Ho capito Baghy ma se rovesci la medaglia  potreste fare informazione utile proprio come quella che hai fatto tu qui.
       
      Cioè divulgare alla massa che anche grazie ai soldi dei cacciatori che spesso vengono definiti come delinquenti da alcune maestrine dall’animo candido si fanno opere necessarie per le scuole. (up)
       

Leave a Reply


2 + 1 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.