Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

I cacciatori al servizio della comunita’

| 2 gennaio 2014 | 4 Comments

VallepietraLa notizia è apparsa sulle pagine di tutti i giornali e diramata dai telegiornali delle emittenti di tutta Italia. La sera del 31/12/2013 tre persone, una donna di 36 anni Alexia Canestrari e i bambini che accompagnava, Nicole di 4 anni e Manuel di 5, si erano persi nella zona di Campo dell’Osso, località nelle vicinanze di Monte Livata nel comune di Subiaco. Una brutta avventura conclusasi felicemente con il loro ritrovamento.
Quello che non tutti sanno, ma che vale la pena di raccontare, è che alcuni soci del circolo dell’Unione Enalcaccia P.T. di Vallepietra, Flavio De Santis e Eugenio De Santis, si sono attivati nell’immediato per offrire il loro prezioso contributo, in qualità di cacciatori e soprattutto di profondi conoscitori del territorio.
Il loro apporto ha fatto la differenza per la inquadrare esattamente la zona nella quale procedere con le ricerche, grazie alle frammentate notizie riportate dalla donna, trovata verso le ore 05.30 del mattino del primo gennaio, in evidente stato confusionale e con un principio di congelamento.
Le poche, confuse, indicazioni sono bastate ai due esperti cacciatori, nonché appassionati della loro montagna, per individuare l’esatta zona nella quale operare le ricerche dei due bambini.
Il ritrovamento è avvenuto verso le ore 11.30 del primo, presso la località ”Fonte delle Vaglie”, sita nel Comune di Vallepietra (RM) e più precisamente nella contrada “fosso dei moralli” quest’ultima confinante con la nota località sciistica sublacense.
Per dovere di cronaca, dobbiamo segnalare che le attività di ricerca si sono svolte interamente nel Comune di Vallepietra e che i minori una volta trovati, infreddoliti ma sostanzialmente in buone condizioni, sono stati affidati ai sanitari dell’ARES 118 a bordo dell’eliambulanza “Pegaso” e trasportati successivamente presso l’ospedale Gemelli di Roma.

 

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Category: Enalcaccia, Lazio

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Francesco Cattani scrive:

    Coraggio o incoscienza? Di sicuro poca o cattiva informazione perchè quelle sono zone dove è risaputo che ci sono dei lupi e lasciare una notte intera due bambini da soli in una piccola grotta è un pò rischioso,poi va bene….ringraziamo Dio che è tutto finito nel migliore dei modi.Sicuramente,però, se la signora fosse stata informata,e in luoghi come quello dovrebbe essere un obbligo delle istituzioni,degli operatori turistici e della stampa,forse avrebbe preso delle precauzioni prima di avventurarsi nei boschi che non conosce.

  2. Johnny scrive:

    Tutto è bene quello che finisce bene…
    per la disinformazione le nostre associazioni dovrebbero dare più visibilità a queste notizie

  3. claudio ge scrive:

    Questa notizia mi riempie di orgoglio… in effetti mi chiedevo “ma come mai i cacciatori non intervengono?”. Solo ora apprendo la notizia completa (mia madre mi aveva accennato a dei cacciatori…) Mi complimento con i Flavio ed Eugenio, miei consoci Enal (up)

  4. Francesco scrive:

    Credo non sia una novità di fatti non è la prima volta che i cacciatori si adoperano per la società, sarebbe stata una novità un verde al servizio della nostra
      oww società 

Leave a Reply


4 + 4 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.