Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Le malformazioni fisiche negli uccelli selvatici

| 3 dicembre 2013 | 3 Comments

ANUULe malformazioni fisiche negli uccelli selvatici

A chi vive a contatto con la natura può capitare di osservare uccelli feriti o con gravi malformazioni e, a volte, ci si chiede: “Ma come fanno a sopravvivere? Queste infermità impediscono agli uccelli di alimentarsi o scappare?”
Diversi studiosi hanno riportato casi di individui con gravi malformazioni che, nonostante il loro handicap, riescono ad alimentarsi e a fuggire. Grazie, poi, ai fotografi naturalisti si è avuta l’opportunità di testimoniare la forza straordinaria di questi uccelli. Alcuni individui possiedono una crescita abnorme di alcune parti del corpo, lesioni deturpanti sui tarsi, sulle zampe, tra le ali o sulla testa.
Alcuni biologi hanno osservato alcuni Piccioni domestici con lesioni importanti, Poiane con lesioni agli occhi o fringillidi feriti con parte della mandibola superiore mancante.
Tutti gli uccelli, nonostante gli handicap, manifestavano buona salute.
Molti ornitologi sono d’accordo nell’affermare che una zampa rotta o deformata possa avere un impatto relativo sulla salute di un uccello, anche se non possono confermare quanto i maschi di ogni specie, con lesioni o malformazioni, abbiano successo riproduttivo.
La crescita smisurata del becco sembra avere poco effetto sulla vita sociale degli uccelli.
Ma come fanno gli uccelli a sopravvivere? Ad esempio, nel numero 34 della rivista AFRING News, i biologi Van Stuyvenberg (2005) e Franke (2005) hanno descritto casi di uccelli con ferite gravi che erano riusciti a fuggire appena allarmati.
Il primo autore ha osservato una Poiana codarossa africana (Buteo rufofuscus) cieca che è riuscita a volare e cacciare senza problemi.
Il secondo autore ha discusso il caso di un Barbuto dal collare (Lybius torquatus), che era apparentemente ferito e con la maggior parte della sua mascella inferiore mancante, ma ben adattato alla vita naturale.
Alcuni individui, per colpa di quest’ultimo problema, non sono in grado di trattenere la saliva che col tempo causa una necrosi alla base del becco. Inoltre la loro mandibola superiore si usura talmente da perdere anche la classica forma appuntita. Nonostante l’usura significativa sopravvivono e riescono a riprodursi. Eppure per questi individui è molto difficile nutrirsi.
Le qualità soggettive di questi uccelli, date dalla volontà e dalla determinazione, e aiutate dalla costituzione fisica, potrebbero essere importanti per spiegare la loro sopravvivenza.
Una tesi interessante che va ad arricchire le piccole risposte ottenute sino ad oggi su come riescano a sopravvivere gli individui colpiti dalla sventura di essere nati con una malformazione.

Walter Sassi
http://www.anuu.org

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: ANUU, Curiosità

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    X LA DIREZIONE DEL SITO : anche questo sito avrà preso qualche malformazione.  :mrgreen:    COME MAI NON SI RIESCE AD ENTRARE VELOCEMENTE NEL SITO E NEI POST ? NON DIPENDE DAL COMPUTER ! In altri siti non succede. Ciao Daniele :-D  :wink:

    • Daniele scrive:

      Lo so Giacomo… e’ domenica sera che il sito risulta non raggiungibile o comunque con una lentezza inaccettabile.

      Ho provato a contattare il servizio assistenza del server su cui il sito è ospitato, ma anche loro hanno gli stessi problomi… voglio sperare che si tratti di un problema temporaneo…

      :evil:

Leave a Reply


+ 4 = 13

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.