Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Caccia ed aree protette: quale futuro per l’Abruzzo

| 28 novembre 2013 | 3 Comments

Caccia: Febbo al convegno su modello gestione faunistica e venatoria
e’ in programma al centro agroalimentare di villanova Venerdi 29 Novembre 2013

Mario FebboPescara, 26 nov. Il Piano Faunistico Venatorio Regionale (PFVR) vigente è ormai obsoleto e non più rispondente alle esigenze del territorio Abruzzese. Quest’anno, grazie al nuovo percorso gestionale intrapreso dall’assessore con delaga alla Caccia, Mauro Febbo, attraverso la riorganizzazione delle strutture dell’Assessorato, è stata avviato l’iter politico ed amministrativo per la predisposizione di un nuovo Piano Faunistico.
In Abruzzo, sono diverse le criticità emerse in ragione di una “non corretta” gestione del patrimonio faunistico. Solo per il rimborso dei danni alle colture agricole – sostiene Febbo – nella regione Abruzzo si spendono ogni anno quasi due milioni di euro (tra aree protette e non) e gli incidenti stradali provocati dalla fauna selvatica sono sempre più in aumento.
Per quanto riguarda le specie come l’orso e il lupo, le aree esterne ai parchi e alla ZPE del PNALM fungono da collegamento tra le varie zone protette e una gestione corretta di queste è molto importante per favorire l’espansione dei plantigradi verso nuovi areali oltre ad una corretta gestione delle popolazioni di lupo.
A fronte di ciò, abbiamo sul territorio una frammentazione di competenze, nel campo della gestione faunistica, tra Parchi nazionali e regionali, Riserve, ambiti territoriali di caccia, Province e Regione che non permettono una corretta gestione dei progetti ed interventi sul territorio”.
Saranno questi i temi di un convegno, dal titolo “Caccia ed aree protette: quale futuro per l’Abruzzo“, in programma domani, venerdì 29, presso la sala convegni del Centro agroalimentare di Villanova di Cepagatti, con inizio alle ore 9,00.
“La funzione principale del PFVR ? spiega Febbo – sarà quella di predisporre criteri ed indirizzi per le pubbliche amministrazioni e gli ATC al fine di coordinare tutte le iniziative che riguardano la fauna selvatica, oltre a predisporre opportuni protocolli con gli Enti Parco per una gestione congiunta delle popolazioni di animali che non conoscono confini amministrativi.
L´acquisizione di dati, anche ai fini della programmazione dei prelievi venatori, costituisce inoltre un presupposto indispensabile per una più corretta gestione faunistica. La modifica apportata alla 157/92 dalla L. 96/2010 ‘legge comunitaria 2009′, rende ancora più urgente la predisposizione del nuovo PFVR.
Il convegno in programma domani rappresenta quindi un momento di incontro e di confronto per un’analisi a livello nazionale sullo stato della gestione di specie di notevole interesse conservazionistico presenti nella Regione Abruzzo oltre che una fase di riflessione per organizzare al meglio i lavori del futuro PFVR”.
Alla giornata di lavoro, oltre all’assesore Febbo, parteciperanno, come relatori, le massime autorità scientifiche in campo internazionale.
(REGFLASH) (comun.segret.assess.) 13/11/28

http://www.regione.abruzzo.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , ,

Category: Abruzzo, Incontri/Dibattiti, Lupo

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giovanni59 scrive:

    …il futuro dell’ Abruzzo e di tutto quanto il resto è nelle nostre mani…basta volerlo!!!  (n)

  2. Springer scrive:

    Avranno invitato anche Zunino….? Mah…. :roll:

Leave a Reply


1 + = 4

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.