Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Stavolta pantalone non ci sta

| 26 novembre 2013 | 8 Comments

Sergio GunnellaAlla cortese attenzione della
Senatrice Valeria Cardinali – Gruppo parlamentare PD – Senato della Repubblica

STAVOLTA PANTALONE NON CI STA.

Buongiorno gentile Senatrice Cardinali;
ho avuto modo di incontrarla insieme all’ amico Claudio Tortoioli quando lei ricopriva ancora l’ incarico di assessore comunale e ho subito apprezzato la sua professionalità e la sua determinazione finalizzate alla continua ricerca del ‘bene comune’.
Quale portavoce del ‘Circolo cacciatori E.P.S. della provincia di Terni’ e dell’ associazione venatoria, Ente Produttori Selvaggina, anch’ io, come Tortoioli e la sua organizzazione ambientale e venatica ‘Nata Libera’, sono a richiederle un suo forte e determinato impegno affinché venga bocciato l’ emendamento applicativo alla ‘Legge di stabilità’ relativo alla richiesta dell’ aumento del 100% della tassa governativa già gravante sulla ‘licenza di porto di fucile per uso caccia’. Tale raddoppio secco, come ben saprà, è stato richiesto dai Senatori, Monica Cirinnà – PD -, Loredana De Pretis e Luciano Uras – entrambi SEL -.
L’ applicazione sciagurata di questo emendamento, non solo penalizzerebbe in maniera irreversibile tutti gli appassionati dello sforzo di caccia meno abbienti, quali i pensionati, i giovani e i ceti popolari con reddito medio/basso, ma riporterebbe l’ attività venatica ai tempi antecedenti la rivoluzione francese, dove era permesso di esercitarla solamente ai nobili e ai ricchi.
Forze politiche come la vostra, che si professano progressiste, dovrebbero impegnarsi per tagliare spese superflue e privilegi, e giammai per aumentare tasse e balzelli di ogni genere. Sostenendo l’ atto oppositivo che le chiedo, Senatrice Cardinali, lei toglierebbe ogni dubbio ai sostenitori della sinistra di apparire essi stessi come i fautori dell’ oppressione fiscale e burocratica!
Se applicati, emendamenti di questo genere, finirebbero col penalizzare in maniera vessatoria la parte più debole della società italiana.
Gentile Senatrice, conto (tutti i cacciatori contano), sulla sua sensibilità nei confronti di tanti appassionati che trovano nella pratica venatoria l’ unico momento di svago.
Resto (restiamo) in attesa di buone notizie.
Grazie dell’ attenzione. Saluti fraterni.
Dott. Sergio Gunnella

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Umbria

Comments (8)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Francesco Cattani scrive:

    Ma le altre AAVV hanno fatto la stessa cosa? Perchè non ce ne danno conto? Comunque grazie Sergio Gunnella per il tuo interessamento.

  2. claudio ge scrive:

    scusa la mia ignoranza, ma di quale AAVV stai parlando, quando citi le “altre? :-?

  3. Francesco Cattani scrive:

    Allora non hai letto la lettera di Sergio Gunnella,l’EPS è una AV.

  4. fedeli massimo scrive:

    :wink: (up)

  5. Alessandro federighi scrive:

    poi a sinistra si chiedono xchè la gente comune nn li vota più!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :cry: :cry: :cry:

  6. Stefano Tacconi scrive:

     
    Non si può abbassare la guardia, versione 2.0
     
    26 Novembre 2013 (13:07) in ANLC Informa, Ufficio Stampa |  Stampa
     
    Pochi giorni fa, nel comunicato “Non si può abbassare la guardia“, abbiamo dato notizia di uno sciagurato tentativo di raddoppiare la tassa di concessione governativa per la licenza di caccia, in virtù della nuova Legge di stabilità.
    Tale emendamento, proposto e firmato da De Petris, Cirinnà, Uras e Petraglia, era stato fatto cadere, in modo un po’ confuso, nel grosso calderone dei provvedimenti previsti proprio per la nuova Legge di stabilità finanziaria.
    All’epoca del nostro ultimo comunicato, sembrava che l’emendamento fosse stato solo accantonato, e non in via definitiva.
    Stamattina finalmente la notizia che lo sventurato provvedimento è stato definitivamente respinto in Commissione Bilancio al Senato.
    Per dovere d’informazione e nulla più.
     

    • Springer scrive:

      E ci credo…si son fatti due conti e hanno pensato : meglio continuare a prendere ( senza dare nulla in cambio ) quello che gia’ prendiamo, che rischiare (con l’aumento e la conseguente diminuzione dei cacciatori ) di prenderne molti molti  meno.
      Non l’hanno fatto perche’ gli siamo simpatici…. :wink:

  7. Renzo scrive:

    Quello che più mi urta i nervi è che ancora ci si ostina a chiamarla SINISTRA . La Sinistra NON ESISTE PIU’. 

Leave a Reply


7 + 9 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.