Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Editoriale: La caccia in maschera

| 26 novembre 2013 | 1 Comment

La caccia in maschera
Editoriale: Diana Nr. 21

I cacciatori devono mobilitarsiper ottenere una nuova legge

Rodolfo GrassiCambia lo specchio ma l’immagine resta uguale. Perché giri e rigori ti ritrovi sempre nel medesimo labirinto di Province, Regioni, Stato. O viceversa come un metafisico gioco dell’oca a cui manca la soluzione. Ed è quel traguardo definitivo di leggi certe ed esigibili che sempre brilla all’orizzonte e mai riusciamo a raggiungere prima che sopravvenga il buio di nuove elezioni. Per poi ricominciare.
Così la caccia continua ad essere nel suo dedalo di delusioni e progetti che mai diverranno certezze.
Si è dissolto anche il manipolo di quei magnifici cento che si eran radunati – quasi fossero ad una rinnovata Pontida – per giurare su nuove proposte di legge e su percorsi legislativi più rapidi della Red Bull di Sebastian Vettel o di un rigore di Mario Balotelli. Abbiamo riempito il carniere di onorevoli promesse di carta neppur utili per coriandoli di Carnevale.
Pessimismo? Può essere ma è dal… secolo scorso che cerchiano un traguardo nuovo e cadiamo nella trappola delle illusioni. Come storni che calano a branchi sugli zimbelli in pastura. Le legislature che han posto la caccia in primo piano non si contano più. Ce ne siamo deliziati come fossero ciliegie, una dopo l’altra convinti persino d’aver ingoiato quella rimasta in fondo al paniere. Ed invece ogni volta ne spunta un’altra da ingoiare.
Perché di conferenze al “tavolo” delle Regioni ce ne son state tante.
Di incontri al ministero ancor di più.
Di proposte una valanga. Ed ogni volta i presunti legislatori hanno azzardato il tentativo di forzare l’Europa incassando i voti ma lasciando alla gente le multe da pagare ed ai cacciatori la calunnia di apparire distruttori. Quando invece siamo tra i pochi ad essere in trincea per ripopolamenti, sorveglianza, controllo delle specie invasive, esempio di popolo degli onesti che aspetta giustizia, continua a meritarla e, purtroppo, ad attenderla. Ecco perché, a guardare indietro, a considerare che lo Stato ha dimezzato anche quanto ci doveva stornare da ogni porto d’armi vien da pensare, con infinita tristezza, a quel che scrisse Proust “La realtà è il più abile dei nemici”.

Rodolfo Grassi

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: ,

Category: Libri/Riviste

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. tortoioli claudio scrive:

    Purtroppo non si può che condividere.
    Ma sempre però determinati e convinti delle nostre ragioni e virtù come riporta Rodolfo.
    In tutto il resto d’Europa la caccia viene vissuta da tutti con grande normalità.
    Prima o poi anche in Italia il movimento animalista si evolverà, noi dobbiamo soltanto continuare la lotta onesta trasparente e costante .
    Sopratutto verso una classe politica superficiale che ha perduto completamente il ruolo di guida e di orientamento in tutti i settori.
    Rodolfo dici cose giuste, ma non possiamo perdere la speranza.
    Un cordiale Saluto

Leave a Reply


4 + = 5

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.