Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Sensibilità animalista e cinismo sociale

| 21 novembre 2013 | 7 Comments

Sensibilità animalista e cinismo sociale

ANLCNel migliaio di emendamenti che la legge di stabili tà si appresta a fronteggiare ce ne sono di ogni tipo e per tutti i gusti: da quelli a dir poco bizzarri a quelli che una persona normale non esiterebbe a definire ingiusti e perfino assurdi.
Fra tutti, però, spicca (almeno a nostro modo di vedere) quello firmato dalla romana Loredana De Petris, ex Democrazia Popolare, ex Verdi Arcobaleno e attuale presidente del Gruppo misto Sinistra Ecologia e Libertà. Una senatrice impegnatissima, soprattutto nella difesa degli animali, e accanita promotrice e sostenitrice di referendum anticaccia, che per produrre quel suo encomiabile emendamento si è avvalsa del sostegno morale e politico del sardo Luciano Uras, sempre di SEL e di una vecchia conoscenza dell’animalismo romano come Monica Cirinnà che milita nelle fila del PD.
Questi gentili senatori, sicuramente ammirevoli per il loro annoso impegno “animalaro”, non brillano, però, per attenzione nei confronti del popolo dei cacciatori.
Infatti, fanno una proposta propongono semplicemente di raddoppiare la tassa di Concessione Governativa per la licenza di porto di fucile da caccia.
In parole povere, i “compagni dei cinghiali e degli storni” propongono che dal prossimo anno i cacciatori versino, solo allo Stato, la bellezza di € 346,32 anziché gli attuali 173,16.
Quello che fa più male non è l’assoluta mancanza di sensibilità sociale verso una categoria di cittadini (moltissimi dei quali, va doverosamente ricordato, sono pensionati e operai) che è già abbondantemente tartassata da balzelli di ogni tipo, ma il fatto che a fare una simile proposta siano politici cosiddetti di sinistra!
Il tutto, poi, senza dare in cambio nessuna certezza del diritto ma solo una manciata di provvedimenti amministrativi spacciati per “Calendari venatori”, che saranno inevitabilmente bocciati e sforbiciati in seguito a una montagna di ricorsi gratuiti basati su pregiudizi ideologici e non su rigorose motivazioni tecnico-scientifiche .
E a rendere tutto ancora più ridicolo e intollerabile c’è poi la certezza che una discreta parte di quei soldi che dovrebbero essere prelevati dalle tasche già vuote di molti poveracci, finiranno per foraggiare tante associazioni animaliste.
I cacciatori ringraziano commossi questi sensibilissimi politici, così vicini alle esigenze delle fasce più deboli della popolazione, e danno loro appuntamento per le prossime tornate elettorali.

18 novembre 2013
L’UFFICIO STAMPA

http://www.anlc.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: ANLC, Leggi/Politica

Comments (7)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. matteo scrive:

    ma questo emendamento e passato oppure no???

  2. begallo scrive:

    sembra che per il momento sia stato accantonato…….questi quattro postcomunisti da strapazzo non hanno mai difeso la povera gente, figuriamoci se lo fanno adesso…..a questi/e gli frega solo di mantenere i glutei ben attaccati alla cadrega…..altro che balle…..

  3. Springer scrive:

    Chi e’ che diceva che era la ” rossa ” del PDL ( e il PDL ) il pericolo numero uno per Caccia e cacciatori…?  :mrgreen:   :mrgreen:   :mrgreen:   :mrgreen:   :mrgreen:

    • Argo scrive:

      Non fare il furbo, Silvio si è giocato maldestramente la carta della rossiccia. Gli è andata male e secondo come paga a San Vittore. NESSUNO piangerà per lui, e nemmeno per il mio conterraneo quando si presenterà l’occasione.

      • Springer scrive:

        Nessuno piangera’ per lui….? Sottovaluti il consenso che ha ancora all’interno del Paese. Te ne accorgerai alle prossime votazioni…  :wink:

  4. hunter63 scrive:

    Il pericolo per la caccia e i cacciatori risiede in tutti i partiti e in tutti gli schieramenti! L’unica speranza che abbiamo è che questa legge elettorale che non ci consente di scegliere la persona per cui votiamovenga accantonata. Ma, purtroppo, appare sin troppo evidente che a nessuno dei partiti interessa varamente accantonare il cosidetto “porcellum” per cui continueremo, involontariamente, a votare indirettamente anticaccia.

  5. tortoioli claudio scrive:

    Il vero ed unico problema per l’Italia e la caccia popolare è stato ed la sinistra e le sue diramazioni animaliste, questa proposta delle senatrici PD e SEL ne sono la conferma più spregevole e antisociale.
    Penalizirebbe soltanto i ceti più deboli, pensionati, giovani, cassintegrati e redditi bassi, riportando la caccia un secolo indietro.
    E QUESTE SAREBBERO LE PROPOSTE DI ESPONENTI DELLA SINISTRA?
    MAI IL VOTO A SINISTRA MAI, HANNO SEMPRE FINTO DI DIFENDERE I CETI POPOLARI, SVEGLIA ITALIANI SVEGLIA
    GRAZIE ALLA LIBERA CACCIA, NON MOLLARE SE PASSA QUESTO EMENDAMENTO I CACCIATORI SI DIMEZZANO.
     

Leave a Reply


2 + 4 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.