Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Appostamenti: in difesa di un’ antica tradizione toscana

| 21 novembre 2013 | 3 Comments

Appostamenti fissi di caccia
Enalcaccia in difesa di un’ antica tradizione toscana!!.

enalcacciaL’ evoluzione giuridica regionale in materia di appostamenti fissi di caccia sviluppatasi in Toscana nell’ ultimo periodo,ha avuto corso a seguito delle recenti vicende che hanno interessato la Regione Veneto dove, la Corte Costituzionale, con apposita sentenza, ha dichiarato illegittima la legge regionale 25/12 – Norme per la Protezione della Fauna Selvatica e per il Prelievo Venatorio –, nella parte in cui esenta dall’ assoggettamento al regime di titolo abilitativo a costruire e dell’ autorizzazione paesaggistica, gli stessi appostamenti fissi.
Inizialmente, anche nella ns. regione, si era manifestata una situazione di forte rischio e di carenza di garanzie nell’ evoluzione della normativa, tanto da mettere in discussione la permanenza degli appostamenti fissi, storia e tradizione della nostra terra!!! Contemporaneamente non sono venute meno le pressioni ambientaliste alle quali, troppo spesso, le istituzione danno spazio, prevedendo limitazioni inaccettabili ai diritti del cittadino cacciatore.
La Delegazione Regionale dell’ Enalcaccia, si è battuta in prima linea, affinchè la Regione Toscana, mossasi alla modifica della propria normativa, individuasse soluzioni ragionevoli ed equilibrate, tali da non sottovalutare l’ importanza sociale dell’ argomento.
Di fatto, la Regione, dimostrandosi sensibile ed attenta alle richieste del mondo venatorio, ha approvato un nuovo testo di legge in materia che consentela realizzazione di appostamenti fissi di caccia purchè i medesimi siano costruiti in legno, con altri materiali leggeri o tradizionali tipici della zona, con strutture tubolari non comportanti volumetrie, il tutto privo di opere di fondazione e di dotazioni che ne consentano l’ uso abitativo e facilmente rimovibile alla scadenza dell’ autorizzazione provinciale. Tali appostamenti, quando in possesso di autorizzazione dell’ Amministrazione Provinciale, potranno essere realizzati, secondo la normativa edilizia, con semplice comunicazione al Comune territorialmente competente.
Qualora, si intenda realizzare manufatti con caratteristiche difformi a quelle sopra previste, gli stessi dovranno essere soggetti alla presentazione di un progetto – SCIA ed al rilascio dell’ autorizzazione paesaggistica.
Gli appostamenti fissi già autorizzati, qualora presentino caratteristiche difformi a quanto sopra previsto, dovranno essere rimossi entro il 28 febbraio 2014; qualora il titolare dell’ appostamento esistente intenda successivamente realizzare manufatti di supporto al capanno stesso, occorrerà la presentazione del progetto SCIA al Comune competente ed il rilascio dell’ autorizzazione paesaggistica.

Iacopo Piantini
Presidente Provinciale Enalcaccia Arezzo

Arezzo, 20 novembre 2013 prot. 563.13

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: Enalcaccia, Toscana

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Baghy scrive:

    Non siete la sola regione ad avere come tradizione la caccia da appostamento, visto che voi come altre aavv siete riconosciuti a livello nazionale perchè non vi adoperate in tal senso anche nelle restanti regioni Italiane? Oppure, a quando un comunicato del vostro presidente Trevisan anche in veneto? Baghy

  2. BECCACCIA scrive:

    Vi siete battuti in prima linea???? Se ci sono state delle novità è SOLO merito ESCLUSIVO di ARCICACCIA E FEDERCACCIA, (y) (y) (y) (y)

Leave a Reply


9 + = 11

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.