Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Liguria: amarezza dell’Ass. Briano

| 19 novembre 2013 | 9 Comments

BrianoCaccia nuovamente chiusa in Liguria: intervento assessore Briano

“Per la seconda volta senza entrare nel merito dei contenuti del calendario venatorio e senza tenere conto della sentenza di pochi giorni fa del TAR che ci aveva dato ragione su tutto, il Consiglio di Stato ha sospeso l’attività venatoria. Anche la nostra richiesta di essere ascoltati per difendere il provvedimento ci é stata negata”, informa l’assessore alla Caccia della Regione Liguria Renata Briano (nella foto), a margine della seduta del Consiglio Regionale.
Per conoscere quando gli appassionati potranno riprendere far le braccia le doppiette si dovrà aspettare la sentenza di merito sempre da parte del consiglio di stato del prossimo 26 novembre 2013.
Renata Briano non nasconde amarezza per la decisione.
“Sono molto dispiaciuta di non aver potuto difendere, come ha affermato il TAR, un atto legittimo e garante dei diritti dei cacciatori. Del resto, da parte della controparte ambientalista, più che una mediazione la loro sembrava una sorta di ricatto : ritiro di tutti i ricorsi in atto previa cancellazione delle due giornate aggiuntive di caccia alla migratoria previste dalla legge con l’approvazione di Ispra, l’istituto per la ricerca ambientale.
Credo che a questo punto, a livello nazionale di debba lavorare per mettere le Regioni nella condizione di approvare i propri calendari nella certezza del diritto e senza lasciarle sole in balia di attacchi politici e strumentali degli anti-caccia“.

http://www.bordighera.net

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , ,

Category: Liguria

Comments (9)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. ghibli scrive:

    cari amici liguri
    è ora che vi ribelliate
    lasciate a casa i fucili , non rinnovate le licenze per il prossimo anno lasciate a secco la regione e fate una campagna affinché i danni all’agricoltura siano pagati dalle associazioni ambientaliste
    sciopero di qualsiasi attività di ripristino e di prevenzione danni :evil:
    è ora di far capire l’importanza dei cacciatori (up)

  2. igor radere scrive:

    Ad un certo punto, se per andare a caccia bisogna fare 4 calendari venatori un dubbio sulle capacità di chi li studia ed emana qualche dubbio comincia a fare capolino.
    Poichè la verità stà sempre nel mezzo forse sarebbe il caso che anche i politici responsabili dessero le dimissioni per manifesta incapacità.

    • andrea ge scrive:

      Igor credimi in regione non hanno colpe, due volte il tar ci ha dato ragione, due volte un giudice monocratico del cds ha dato la sospensiva senza nemmeno ascoltare la regione . se qualcosa non va è nel giudice e non nella regione

  3. claudio ge scrive:

    e cosa dovremmo fare!! ridurre ulteriormente i calendari? o magari farli fare a Loro? ma per piacere -o-  poi se ancora non avete capito non è colpa della regione ma di un paio di persone, non Liguri, che hanno trovato “una occupazione” cioè un lavoro se così si può chiamare… questi non sono ambientalisti xche nelle “loro”terre natie i veleni se li sotterrano sotto i piedi.Strano che non se ne siano mai accorti, o forse xche sarebbero durati da Natale a S. Stefano…. :mrgreen:

  4. Renzo scrive:

    ..ritiro di tutti i ricorsi se toglievano l’aggiunta delle due giornate …
    ——————————————————————————–
    Ecco fatto ! a quel punto non avrebbero nemmeno rotto le scatole con la storia del saturnismo per il piombo contro i cinghiali . La loro fede e obbiettivo è solo togliere alla caccia , inventandosi anche stragi e catastrofi MAI accadute .
    Il prossimo anno se le giornate saranno tre a scelta e la caccia chiuderà il 31 dicembre . scommettiamo che diventano tutti amiconi ?.

  5. patrizio scrive:

    A questa gente non bisogna concedere nulla perchè il loro ed unico scopo è quello di cancellare la caccia in toto. Se le giornate ci spettano bisogna averle così come  i periodi di caccia alle varie speci sensa se e ma. Bisognerà lottare in tutte le sedi e sopratutto far richiesta danni alle varie associazioni ricorrenti altrimenti questi continueranno sulla loro strada tanto non gli costa niente.

  6. dardo scrive:

    caro ghibli tutti i cacciatori di tutta italia devono fermarsi e dimostrare l’unione che c’è tra di noi perchè la liguria è solo l’inizio, poi ci vogliono purgare tutti…..

  7. Totò scrive:

    Secondo il mio punto di vista, la Regione, dovrebbe prima abolire qualsiasi forma di sostegno a queste Associazioni ,secondo, quando gli Agricoltori presentano il conto danni, girarlo alle Associazioni Animaliste e pretendere il pagamento.I CACCIATORI con le loro A.V. presentare domanda di rinborso delle spese Regionali e Statali.Nel contesto escludere qualsiasi forma d’intervento per ridurre i danni agli Agricoltori provocati dagli animali in genere.SE GLI AGRICOLTORI CHIEDONO I DANNI COMUNICARGLI DI RIVOLGERSI ALLE SUCCITATE ASSOCIAZIONI ANIMALISTE.Vi saluto a tutti e vedrete che presto attaccheranno anche le altre Regioni, se le nostre A.V. Nazionali non si SVEGLIANOì, mettendo da parte gli interessi Politici e Pensare a noi Cacciatori. oww (:i) (:i)

Leave a Reply


8 + = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.