Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Liguria: consumo selvaggina, nessun pericolo per la salute

| 6 novembre 2013 | 5 Comments

Liguria: consumo di selvaggina, nessun pericolo per la salute
Analizzati circa 250 campioni di carne di cinghiale

Pappardelle al cinghialeGenova – Nessun pericolo per la salute dal consumo di selvaggina, in particolare dalla carne di cinghiale. Emerge dalle analisi dell’Istituto Zooprofilattico sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta trasmessi all’assessorato alla Caccia della Regione Liguria che, lo scorso anno, ha avviato un piano biennale di monitoraggio sanitario sugli ungulati selvatici: lo scopo, scoprire patologie che si possono trasmettere all’uomo.

«Ringrazio il direttore dell’Istituto zooprofilattico Angelo Ferrari per la collaborazione, crediamo che il monitoraggio effettuato con la loro collaborazione sia molto importante e confermi l’attenzione della Regione Liguria per la salute dei cittadini anche in questa circostanza», ha detto l’assessore all’Ambiente e alla Caccia della Liguria Renata Briano.

L’Istituto Zooprofilattico, nel suo ruolo di organismo di tutela del cittadino, garantendo la sicurezza degli alimenti e la salute degli animali che li producono, è responsabile del campionamento annuale di oltre 1500 animali selvatici cacciati (principalmente cinghiali, ma anche caprioli, camosci e daini), con lo scopo di verificare l’assenza di patologie trasmissibili all’uomo.

Inoltre, in continuità con gli studi che identificano negli animali – sentinella, che condividono con l’uomo l’ambiente di vita o in ogni caso presenti nelle aree limitrofe a quelle urbane, e pertanto potenzialmente esposti ai medesimi fattori di rischio ambientali, parte delle attività è dedicata alla determinazione, nei tessuti degli animali cacciati, dei livelli di alcuni contaminanti, quali i metalli pesanti, policlorobifenili, idrocarburi policiclici aromatici, pesticidi e cesio-137.

Attualmente, sono pervenuti all’Istituto circa 250 campioni da cinghiali cacciati nelle diverse province liguri. Le analisi indicate risultano attualmente in corso, ma i dati preliminari ottenuti nei primi mesi di studio, è tuttavia possibile affermare che non vi siano rischi sanitari riscontrati.

http://www.ilsecoloxix.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Cinghiale, Liguria

Comments (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Renzo scrive:

    La Liguria è avanti ,nu ghe ninte da dii

    • ghibli scrive:

      si arriva dopo qualche anno
      noi i controlli li facevamo su tutti i cinghiali già dal 1990, milza diaframma e lingua li portiamo dai veterinari dei macelli ad analizzare e per tre anni ( dal 1994 al 1997) venivano addirittura quelli dell’INFS a ritirarli insieme alle mandibole di ogni animale abbattuto e alle ovaie delle femmine

  2. antonio scrive:

    Ma sono stati abbattuti con munizioni al piombo? Ma va’ la. Allora possiamo continuare su questa linea? Saluti Antonio

  3. Peter scrive:

    Dagli analisi si evince quindi e senza ombra di dubbio che non vi è alcuna contaminazione da piombo sugli animali abbattuti. E tutte le castronate che si sono sentite finora in merito all’utilizzo del piombo da quale pulpito arrivano? Dal solito immagino. Mi sa che il piombo fa male solo agli animalari e………… sempre alla tasca di “pantalone”.

  4. Francesco scrive:

    ma……. Che dire, fischioni, alzavole, canapiglie, allodole, tordi, insomma la selvaggina che caccio io, preparati al sugo con la ricetta di mia suocera e’ proprio da leccarsi le dita,Se poi accompagnati da un buon bicchiere di vino rosso si raggiunge il massimo. :mrgreen: :mrgreen:

Leave a Reply


8 + = 17

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.