Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Udine: Bracconiere scoperto con l’aiuto dei cacciatori

| 5 novembre 2013 | 0 Comments

Bracconiere scoperto con l’aiuto dei cacciatori
Un bracconiere è stato scoperto e denunciato dalla Polizia provinciale, per l’appostamento di una trappola vietata, alla Procura della Repubblica di Udine

trappola per cinghialiMONTENARS. Un bracconiere è stato scoperto e denunciato dalla Polizia provinciale, per l’appostamento di una trappola vietata, alla Procura della Repubblica di Udine. Per lui l’accusa di esercizio di caccia con mezzo vietato, per aver trasportato fuori dalla propria abitazione strumenti da punta e da taglio senza giustificato motivo, e per il maltrattamento di animali.

La trappola era piazzata nei boschi della zona di Curminie, accanto al centro sportivo. Sono stati i cacciatori della locale Riserva a segnalare il ritrovamento: «Uno dei nostri soci – spiega il presidente Giovanni Baldissera – ha scoperto la trappola durante una passeggiata e subito abbiamo provveduto a informare la polizia provinciale.

Fortunatamente nelle nostre zone casi di bracconaggio sono molto rari». I lacci formati con cordino metallico di spessore consistente erano stati mimetizzati nella vegetazione e resi idonei alla cattura di cinghiali e caprioli. Per attirare gli animali, il luogo era stato preventivamente pasturato. Condotte le attività di indagine e accertamento, gli agenti della Polizia Provinciale hanno sequestrato i lacci, recuperato un capriolo catturato dal bracconiere e altra attrezzatura specifica.

Accertate le gravi irregolarità, si è in seguito provveduto a sporgere denuncia all’autorità giudiziaria: «Grazie all’importante lavoro della Polizia Provinciale e alla collaborazione con i cacciatori – sottolinea l’assessore provinciale alla caccia e pesca Marco Quai – è possibile reprimere questi reati assicurando alla giustizia gli autori. L’operazione condotta a Montenars è l’esito di una proficua sinergia che mi auguro si consolidi e si replichi anche in altre aree del nostro territorio per contrastare con forza e fermezza le attività di bracconaggio». L’uso dei lacci è una tipologia di bracconaggio particolarmente cruenta poiché causa sofferenze agli animali che, nel tentativo di liberarsi, si feriscono spesso mortalmente.(p.c.)

http://messaggeroveneto.gelocal.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Friuli venezia giulia

Leave a Reply


+ 7 = 12

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.