Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Liguria: un nuovo ricorso… siamo all’assurdo

| 5 novembre 2013 | 8 Comments

vergognaLiguria un nuovo ricorso contro il terzo calendario venatorio

«Ho appreso, con una certa incredulità, che attorno alle ore 18.50 odierne, le associazioni ambientaliste hanno presentato un ulteriore ricorso, contro il terzo calendario venatorio, l’ultimo approvato dalla Giunta Regionale e dalla Commissione competente. Tutto questo, avviene proprio nella giornata in cui il TAR Liguria ha respinto l’ennesimo ricorso delle associazioni». Così Francesco Bruzzone, capogruppo della Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria, secondo il quale «Ormai la situazione, tra ricorsi ed esposti, contro la caccia e i cacciatori, sta rasentando l’assurdo».

Bruzzone ritorna anche sulla decisione, da parte del TAR della Liguria, di respingere il ricorso promosso dalle associazioni ambientaliste sugli indirizzi dei Piani Faunistici: «A seguito dell’iniziale commento a caldo di soddisfazione sul totale respingimento del ricorso, ho avuto modo di esaminare nel dettaglio la sentenza», spiega il Consigliere Regionale, “il Tribunale ha chiarito molto bene alcune questioni di notevole importanza, le quali erano state utilizzate in maniera strumentale per promuovere il ricorso. In primis, ha riconosciuto corretto considerare tra la percentuale di territorio per tutelare la fauna anche una percentuale di fascia di rispetto dalle strade e dalle case; in secondo luogo, il TAR ha riconosciuto come corretta la riduzione da dieci a tre anni di divieto di caccia nelle aree boscate percorse dal fuoco; infine, di particolare rilevanza, il tribunale ha riconosciuto come corretto l’eventuale innalzamento del numero degli appostamenti fissi. Inoltre, le associazioni ricorrenti sono state condannate al pagamento delle spese sostenute dalle parti, quindi Regione Liguria e i quattro enti provinciali».

«Ribadisco la soddisfazione espressa in precedenza: questa è l’ulteriore conferma che a molti ambientalisti interessa esclusivamente bloccare la caccia, lasciando da parte ogni tipo di vera attenzione alla vera tutela ambientale», conclude il capogruppo Lega Nord Francesco Bruzzone.

http://albengacorsara.it

Tags: , , , , , , ,

Category: Liguria

Comments (8)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. franc scrive:

    Pare che in Liguria le associazioni ambientaliste, con questo ennesimo ricorso, vogliano insidiare il primato dei carabinieri in quanto a barzellette….

    • Diego scrive:

      Il problema è che poi ci sono i giudici che gli danno ascolto…..

      • ghibli scrive:

        lasciate che gli uccelli seppelliscano di guano le città ( come è apparso sul secolo XIX), e che i cinghiali le invadano , che i caprioli distruggano i raccolti e lasciate a secco le casse della regione per due anni
        che si arrangino quei buffoni

  2. claudio ge scrive:

    fa e disfa, a zena, se dixe che l’è sempre travaggiu :mrgreen:

  3. Dino Canelli scrive:

    In questo periodo di stenti, bisogna pure interrogarsi sul fatto che queste associazioni ambientaliste sperperano tanti soldi per ricorsi e altro… se solo si pensa che per presentare un ricorso al TAR ci vogliono un 2000 euro solo di contributi unificati e poi aggiungiamoci l’avvocato… chi li finanzia? I soldi li prendono dallo stato o dalla stessa regione…  oppure hanno tanti associati da potersi permettere di sperperare tutto questo denaro per vere e proprie cazzate… in considerazione del fatto che le problematiche serie sono altre… incominciando dalla tutela seria dell’ambiente…

  4. *Antonio scrive:

    A questa gente che non paga di tasca propria i ricorsi, non  interessa affatto la tutela dell’ambiente, ciò che per loro importa è colpire nell’entusiamo quanti più cacciatori possibili.   
    Se non pagano di tasca propria i ricorsi al TAR, male che vada, bloccano per un pò la caccia e,  tutto sommato  vale  sempre la pena provarci.
    Si tratta pur sempre di esperienza per i ricorsi del prossimo anno…aggiusteranno il tiro.
    Tanto cattiveria nei nostri confronti meriterebbe una rivoluzione generale, sarebbe il caso che questa gente la smettesse di fare la guerra ai cacciatori,  si guardasse intorno e si impegnasse per cose ben più serie ed importanti. Il paese è ancora sull’orlo del baratro, non è serio continuare a fare la guerra ai cacciatori. *Cacciatore a vita.

  5. claudio ge scrive:

    OUUUU andate sul sito del secoloxix.it alla pagina di Genova… uccelli alla Foce
    “E? UN’INVASIONE” e ora “sotto” con i cinghiali :mrgreen: 8) 8)

  6. tortoioli claudio scrive:

    Questa assurda situazione è frutto delle  decisioni prese nella comunitaria del 2010, volute con forza da tutta la sinistra, e molti cretini del centrodestra.
    Tutto questo proprio per creare situazioni di ingovernabilità della caccia Italiana.
    In nessuno dei paesi europei ci sono problemi di questo genere, perchè?
    In tutti i paesi del bacino del mediterraneo si caccia prima e più a lungo, perchè?
    In tutti i paesi europei si salvaguardano le cacce tradizionali, da noi no,
    perchè?
    Questa classe politica di ladri ed incapaci, nessuno escluso, sa soltanto mettere tasse e balzelli burocratici e  limitare  tutto.
    Cari amici se noi continuiamo a votarli non cambierà mai nulla, SVEGLIA UNA VOLTA PER TUTTE.
    Un Saluto Claudio Perugia
     

Leave a Reply


4 + = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.