Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Gli uccelli europei non stanno migrando

| 29 ottobre 2013 | 12 Comments

migratoriGli uccelli europei non migrano, perplessità tra gli scienziati

Un fenomeno molto strano sta accadendo quest’anno, sembra che gli uccelli in Europa non stanno migrando

Mille teorie stanno invadendo questo fenomeno ma, fatto sta che gli scienziati non hanno ancora trovato una risposta al fatto che gli uccelli europei non stanno migrando.
Alcuni hanno ipotizzato il riscaldamento globale mentre altri ancora dicono che accade sempre in un periodo di cambiamenti climatici. Erano circa 85 anni che non accadeva una cosa del genere.
Di solito con l’arrivo del freddo gli uccelli tendono a migrare verso sud dove trovano un clima più mite ma quest’anno sembrano non volerne sentir parlare.

L’Estonia ha esortato la popolazione a non alimentare i volatili in modo da costringerli alla migrazione.
La preoccupazione principale è che gli scienziati temono che possano trovarsi a dover morire quando arriva l’inverno rigido.

http://www.centrometeoitaliano.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags:

Category: Curiosità

Comments (12)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Renzo scrive:

    Mica sono scemi gli uccelli . Quest’anno hanno trovato una stagione anomala sotto il profilo delle temperature , praticamente è come fossimo un mese indietro ; la colpa di chi sarà ? C’è chi dice colpa dell’inquinamento, c’è chi afferma che è una “”cosa “”ciclica che accade ogni tot di tempo più o meno prolungato ; infatti stimano che un caso analogo accadde 85 anni fa . Tranquilli che gli uccelli appena sentono quello che la Natura gli ha insegnato partono eccome; diversamente sarebbero già estinti da tempo . 

  2. Peter scrive:

    Secondo me dipende dalle temperature che evidentemente quest’anno si mantengono di alcuni gradi più alte degli altri anni per questo periodo e, di conseguenza, gli uccelli si trattengono più a lungo nei luoghi di nidificazione. Se in un prossimo futuro avremo inverni ancora più caldi temo che la migrazione andrà man mano scemando, in prartica non migreranno più o quantomeno diverranno stanziali per lungo tempo durante l’anno.

  3. Alessandro federighi scrive:

    speriamo che nn incolpino di questo noi cacciatori!!!!!!!!!!!!!!!1 :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  4. Aldo Peruzzi scrive:

    Le temperature attuali nell’Est Europa (Russia, Polonia, Ucraina, etc) sono mediamente sui 15°, le perturbazioni nel mese di ottobre sono provenute tutte dall’Atlantico. Finché non arriverà il freddo dal Circolo Polare Artico o dalla Siberia costringendoli a partire credo che rimarranno dove sono.
     

  5. Bepi scrive:

    Mica sono scemi loro !!!!!!!!!! se trovano cibo e la temperatura e buona perché dovrebbero migrare,lo faranno non appena comincerà a gelare, ma ci volevano gli scienziati per capirlo mah……

  6. diego scrive:

    Hanno scoperto l’acqua calda :lol:  tranne i migratori biologici (come per esempio i tordi bottacci)  la cui migrazione è determinata dal fotoperiodo, da che mondo e mondo sono le condizioni climatiche e la presenza o meno di pastura a determinare la migrazione erratica di certe specie come per esempio le cesene :roll:

  7. Giulio scrive:

    Non voglio mettere in dubbio la parola degli studiosi….però le valli del delta del Po sono piene,in più non si sono mai visti tanti colombacci com i giorni scorsi, forse si riferiscono ai piccoli migratori,ma nel mio parco vi sono come sempre molti pettirossi,e codirosso spazzacamino e altri uccelltti .

  8. El Tega scrive:

    Diego docet. Mai visto tanti bottacci come in questo ottobre, e di anni ne ho abbastanza per mettere i gatti in fila per 6 col resto di due…E colombacci belli abbondanti, merli in costante declino, fringuelli come piovesse ma peppole incostanti. Se poi ci si riferisce agli uccelli erratici che si spostano solo in mancanza di cibo (cesene e beccofrosoni su tutti) ormai son anni che la loro presenza è un terno al lotto.

  9. peppol@ scrive:

    Secondo me gli uccelli migrano in base al loro orologio biologico che è scandito dalle ore di luce…non credo c entri la temperatura esterna…. 

    • El Tega scrive:

      …a parte il peppola che migra, migra, migra…azz se migra!!!

    • Aldo Peruzzi scrive:

      Se così fosse, dato che tutti gli anni allo stesso giorno le condizioni di luce sono le stesse anche i tempi della migrazione sarebbero gli stessi. Invece le condizioni meteo non lo sono e, a mio parere, influenzano la migrazione almeno quanto la luce.

  10. Giovanni59 scrive:

    …se la migrazione è influenzata dall’arrivo del freddo….campa cavallo. Ormai Ottobre ce lo siamo climatologicamente “giocato”, ergo bisognerà spostare le date di apertura e chiusura anche se col tempo ed il clima sarà sempre peggio. Fino a ieri punte di 26/27 gradi, e venti iper-costanti da sud la hanno fatta da padrone in tutta la seconda parte del mese.

Leave a Reply


5 + = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.