Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Bruzzone: invasione di cinghiali per stop caccia

| 29 ottobre 2013 | 2 Comments

bruzzoneBruzzone ‘cinghiali per le strade per colpa dello stop alla caccia’
Il capogruppo Lega chiede la riapertura della stagione

Finale Ligure. “I cinghiali lungo le strade di Finale Ligure sono gli effetti della chiusura della caccia in Liguria”. Lo sostiene Francesco Bruzzone, capogruppo Lega Nord nel Consiglio Regionale della Liguria.
“Ho appreso di una vera e propria invasione di cinghiali, che ha creato disagi, preoccupazione e paura a utenti, automobilisti e cittadini – afferma Bruzzone -Solo qualche giorno dall’interruzione del calendario venatorio, e già ci sono i cinghiali per strada a Finale Ligure.
E questo, purtroppo, non è che l’inizio. È fondamentale e della massima urgenza far ripartire quanto prima l’attività venatoria, anche per scongiurare il rischio che possano verificarsi episodi ben peggiori di quello riportato in queste ore.
Bisogna riaprire la caccia, subito”, conclude il capogruppo Lega Nord Francesco Bruzzone.

http://www.rsvn.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , ,

Category: Liguria

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Peter scrive:

    Quando andranno fuori dalle ba……e tutti i politicanti di turno, allora e solo allora le cose si potranno rasserenare. Fino a quando l’ingerenza della politoca sarà forte la caccia andrà sempre più a “scatafascio”.

  2. Totò scrive:

    Peter ai azzeccato, io però ai politici voglio suggerire di fare una Legge per far pagare i danni a queste associazioni animaliste, e farle come si applica la legge,cioè che se il mio cane che proteggo, crea dei danni li devo pagare io(così deve essere anche per loro, ma con i propri soldi, non quelli che come sempre, dei cittadini-Cacciatori).La regione si deve fermare a pagare i danni fatti all’agricoltura, comunicando che le richieste dovranno essere fatte alle Associazioni che proteggono”VEDRANNO COME SI RIBALTERANNO LE COSE,QUANDO LE ASSOCIAZIONI DEGLI AGRICOLTORI E ALLEVATORI SI RIVOLTERANNO CONTRO I POLITICI”.
    Inoltre a Tutte le Associazioni Venatorie, direi di fare domanda per chiedere il rimborso della tassa Regionale,Visto che non ci fanno andare a CACCIA.
    SALUTI A TUTTI I LETTORI (:i) oww  

Leave a Reply


1 + 9 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.