Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Liguria stop caccia: Pdl, e’ una vergogna

| 24 ottobre 2013 | 18 Comments

tar21Regione, Caccia: il Tar sospende nuovamente il calendario venatorio in Liguria

Il Gruppo del Pdl dichiara: “ quanto sta accadendo è inverosimile: si sta sacrificando un intera regione, una intera categoria e importanti fette di economia per seguire illogiche prese di posizione fintamente ambientaliste. E’ una vergogna”.

“E’ vergognoso che la Politica ed il consiglio regionale, che ha il compito di gestire il territorio venga superata da una burocrazia che in questo caso fa solo il male della Liguria. Stiamo valutando l’ipotesi di portare i cinghiali presso la sede del Tar”.
Così commentano, provocatoriamente, i consiglieri regionali del Gruppo del Pdl la decisione del Tar di sospendere nuovamente la caccia in Liguria che continuano: “in questo modo non si fa altro che danneggiare un territorio e arrecare danno ad un settore, l’Agricoltura, importante e strategico per la nostra regione, un settore che è già fortemente colpito dalla crisi economica e dalle condizioni meteorologiche che stanno causando tanti danni alle colture.
Da parte nostra la piena disponibilità a lavorare per cercare di uscire da questo empasse che a nostro avviso è inconcepibile e intollerabile”.

“Invitiamo i cacciatori e le associazioni a unirsi alla nostra protesta e di chiedere l’intervento dei Prefetti a prendere in mano la situazione e trovare insieme a noi un soluzione che sia confacente alle esigenze di tutti e soprattutto dei cacciatori che hanno salatamente pagato la possibilità di poter esercitare questa attività nel periodo durante il quale in tutta Italia ed Europa si pratica la caccia.
Stiamo parlando di una categoria che in questo modo viene penalizzata senza alcun preciso motivo e sacrificata a illogiche prese di posizione fintamente ambientaliste”, concludono i Consiglieri regionali del Pdl.

http://www.sanremonews.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , ,

Category: Liguria

Comments (18)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    La legge è legge e per la caccia è proprio questa che bisogna cambiare ! E’  inutile far finta di prendere posizione, sono anni che non si riesce ad avere una nuova legge che possa salvare sia la caccia che l’agricoltura. Al posto di portare i cinghiali al TAR portate la modifica della legge in parlamento. Salutiaaamo 

    • win270 scrive:

      Giacomo, la stesa Legge 157/92 è in vigore in Liguria, in Piemonte, in Campania, nel Lazio etc etc e logicamente anche in TOSCANA
      Cosi come i pareri dell’Ispra che valgono per tutte le regioni italiane.
      Perche’ allora gli animalisti non riescono a bloccare il calendario venatorio toscano, pur ricorrendo al Tar???
      Non sara’ per caso proprio colpa dei politici, che non sanno fare il proprio lavoro???

       

  2. lucas scrive:

    Caro pdl, quando avevate la maggioranza assoluta avreste potuto cambiare l’Infame legge 157/92 così come promesso dai vostri scagnozzi in campagna elettorale, ma avete preferito appoggiare la linea animalista della Brambilla. Ora vi auguro di fare la fine che meritate.

  3. igor radere scrive:

    A questo punto faccio il tifo per i cinghiali, che si mangino anche le gomme delle macchine, meglio se di qualche verdastro. Faccio il tifo per gli stroni affinchè si mangino l’inverosimile e vadano a caccare in testa ai giudici dei tar e meglio se verdastri. Faccio il tifo per qualsiasi animaletto nocivo affinchè faccia più danni della tempesta e spero che non ci siano soldini per i risarcimenti affinchè gli agricoltori per primi prendano i forconi e scendano in piazza per prendere a pedate nel culo chi ha le colpe di questa farsa che oramai sembra degna delle peggiori telenovele.
    Certi politici sono utili alla causa caccia come il tergicristallo di una macchina sul lato paseggero.

  4. Francesco Cattani scrive:

    Ormai è una storia infinita,si ripete ogni anno e nessuno muove un dito………..tanto i soldi dei cacciatori sono utili per ingrassare i soliti noti…..e senza andare a caccia.

  5. andrea ge scrive:

    Igor hai detto quasi tutto, manca solo un particolare: il pdl qui dice, dice ma…..fino a tre anni fa potevamo fare i calendari per legge e persino pluriennali, ora, grazie proprio al pdl, lo abbiamo preso nel culo perchè lorsignori, quando erano al governo anche per merito di molti di noi che indirettamente votarono lega, hanno pensato bene di impugnare la sede legiferante dei calendari regionali di fronte alla corte costituzionale, tutto questo per fare un piacere alla brambilla, frattini, bondi, ignazio e quello str… di fitto ha fatto il resto. In regione liguria pur essendo all’opposizione di una giunta di sinistra il pdl in materia di caccia non rompe le palle e la stessa giunta fa quello che puo nel suo meglio. un appunto a parte lo meritano i due eletti nella lista biasotti (pdl) che in campagna elettorale prometteva mare e monti per i cacciatori come fece il berlusca a berlato. biasotti non vinse le elezioni a presidente e preferì la più comoda poltrona parlamentere dove scomparve, a parte firmare una proposta di legge anticaccia delle sue colleghe animaliste, bene questi due della lista biasotti sono fra i più anticaccia dei consiglieri regionali. Questo caro pdl dovreste ricordarlo bene e ricordare anche bene la fine ingloriosa che il vostro nanocavaliere ha fatto fare a orsi e berlato. A proposito del nanocavaliere, ha ragione a parlar male dei giudici ma se penso alla caccia sono arcicontento che gli abbiano fatto un mazzo tanto. Traditore…..hai preso ciò che meriti.

  6. adriano scrive:

    cara giunta regionale tirate     fuori le palle e per protesta ridate indietro i soldi ai cacciatori fate vedere che queste cose che succedono non devono esistere (:i) e fate una legge blindata……. non per finta

  7. tortoioli claudio scrive:

    Giuste le indicazione di Giacomo e Igor.
    IL PDL si dovrebbe dare una svegliata su molte questioni, l’approvazione della comunitaria nel 2010 fu il disastro e il PDL aveva i numeri per fare cose giuste per la caccia Italiana.
    La Brambilla assume posizioni non solo anticaccia ma contro la ricerca scientifica, che penalizza cure mediche importantissime.
    Come si può tollerare la presenza in un grande partito di personaggi in cerca di visibilità con argomentazioni populistiche, e  che violano il rispetto di tradizioni e passioni ancestrali fortemente connesse con l’economia e la salvaguardia ambientale.
    Per quanto riguarda il nuovo blocco della caccia,  le responsabilità non sono soltanto del TAR e dei ambientalisti ma anche di tutti i gruppi politici esclusa la lega presenti nel consiglio regionale ligure.
    Piena solidarietà verso i cacciatori Liguri
    Associazione Venatoria Ambientale Nata Libera Perugia
     
     
     
     
     

  8. massimo da Massa ( ms) scrive:

    Credo che le associazioni venatorie debbano unirsi per questa battaglia e una volta per tutte devono unire i politici che credono nei cacciatori per portare in parlamento la  volontà di emanare un unico calendario venatorio che vada bene per tutta l’Italia. E’ ora di trovare il modo di smascherare queste pseudo associazioni ambientaliste che prendono solo soldi ( forse in modo illecito).
    Ricordiamo al parlamento quanto denaro portano allo stato i cacciatori e quanti posti di lavoro creano , guardiamo tutto l’indotto che c’è dietro la caccia . Non possiamo permetterci soprattutto con questa crisi economica di perdere posti di lavoro.
    Ritengo poi che la caccia sia l’attività più regolamentata che abbiamo . E allora che i politici si diano una mossa.
     

  9. massimo da Massa ( ms) scrive:

    Per la regione Liguria: se è guerra che guerra sia , rifate nel giro di giorni un nuovo calendario venatorio  provvisorio ed iniziate ad unire i partiti per un unico calendario venatorio nazionale che non possa essere bloccato dai giudici anticaccia.

  10. Springer scrive:

    Chi da la colpa di tutto a questo o quell’altro partito non ha capito nulla di nulla…. Non esiste un partito pro-caccia…come non esiste un partito anti-caccia.
    Esiste invece un nutrito schieramento TRASVERSALE A TUTTI I PARTITI ( TUTTI I PARTITI NESSUNO ESCLUSO )  fortemente anti-caccia…Ed e’ con questo che bisogna fare i conti… Come bisogna fare i conti con chi ” dei nostri ” NON E’ IN GRADO di produrre un Calendario Venatorio inattaccabile…
    E questo male , non avere persone competenti che riescano a produrre Calendari inattaccabili , e’ piu’ difficile ( forse ) da superare del primo…. :wink:

    • andrea ge scrive:

      Springer, se ti riferisci a me, ho fatto semplicemente la storia degli ultimi anni e delle responsabilità palesi. Se vuoi fare un calendario inattacabile in Liguria, devi farlo fare dagli animalari….poi a caccia qui ci puoi venire tu, ma noi liguri no di certo

      • Springer scrive:

        Mi riferisco a tutti quelli che sull’argomento difendono o attaccano un Partito politico in particolare… Il Partito anti-caccia e’ trasversale a tutti i Partiti ( altrimenti indicatemene almeno uno esente da questi personaggi )… Non e’ questione di partiti…e’ questione di ” ideologia ” che alberga all’interno di tutti i partiti e che e’ condivisa da molti esponenti politici degli stessi…La volete capire o no…?  
        Sul fatto che il calendario venatorio ” vecchio ” , ma anche il ” nuovo ” , sia stato redatto offrendo il fianco agli avversari non credo esistano dubbi. Se ti muovi all’interno di ” certezze ” e non di ( probabili ) ” forzature “…vai a Caccia tranquillo…altrimenti e’ certo che arriva il ricorso e lo stop… Se gli stop sono stati due uno in fila all’altro un motivo deve pur esserci e non puo’ esser sempre tirato in ballo il piagnisteo ” colpa degli animalisti “… Forse qualche colpa e’ anche fra chi , dei nostri ,  ” legifera ” senza sapere bene cosa e come fare… :wink:

  11. giuseppe scrive:

    non sono ligure, ma sono solidale con i cacciatori di questa regione,la proposta?l’anno prossimo disertare in tutta italia i pagamenti per la caccia e non andarci, mi direte che in questo modo la diamo vinta agli animalisti? be…forse e’ l’incontrario,le voglio vedere le regioni quando nelle loro casse vengono a mancare anche i nostri soldi!!!!!!!!!!!!gli ambientalisti,tolti i fanatici ottusi se ne fregano,la loro non e’ una battaglia per l’ambiente ne per gli animali ma solo ed esclusivamente per le loro tasche,vedere i parchi e vedere chi ne e’ a capo,politici trombati o amici degli amici,forse stiamo arrivando al punto cruciale,o ci uniamo da nord a sud e facciamo azioni serie oppure ci resta solo andare all’estero a caccia.
     

  12. ghibli scrive:

    è ora che i cacciatori si ribellino
    in Liguria devono smettere di andare a caccia anche se la riaprissero in maniera tale che cinghiali e caprioli si moltiplichino ed invadano le strade delle città
    per i resto è inutile incolpare gli animalisti, anche se la loro lunga ombra governa i vari partiti e amministratori, siamo noi che siamo delle pecore che rimaniamo zitti a subire, si incominci a pagare la licenza solo il giorno prima  dell’apertura e chiediamo i danni alle regioni quando ci sono questi ricorsi e chiediamo che chi fa i calendari quando ci sono questi ricorsi sia licenziato
    vedi come cambiano le cose

    • andrea ge scrive:

      Ghibli, il ns calendario andava bene, il Tar aveva respinto il ricorso!! Poi……..siccome io penso male, hanno presentato ricorso al cds ben 29 giorni dopo!!! come mai? forse perchè cadeva proprio nel pieno del passo? o forse perchè qualcuno poteva contare a Roma su un giudice………amico o non a conoscenza del decorso delle stagioni venatorie? Non so, fai tu.! Non hanno bocciato il calendario, semplicemente hanno sospeso in attesa di giudizio.ti rendi conto o no? Prima di chiedere la testa di qualcuno, ti prego, almeno documentati. Grazie

      • ghibli scrive:

        finche i cacciatori accetteranno tutto questo in silenzio  non andremo avanti
        è ora di imbracciare la protesta niente licenze per un anno e già da ora rimanete a casa
        è dura lo so ma dovete dare un segnale forte come fare causa alla regione per i danni subiti
        lasciate , visto che il passo lo avete perso, che i cinghiali ed i caprioli si riproducano tranquilli, che i lupi si riproducano e attacchino gli allevamenti e lasciate a secco la regione, 12 milioni per le sue casse sono tanti, inoltre chiedete la testa dei responsabili dell’ufficio caccia complici degli animalisti per questa baggianata
        E’ ORA CHE CHI SBAGLIA PAGHI (:i)
        purtroppo abbiamo delle AA.VV che se la fanno addosso, ed i cacciatori che piuttosto di fare il sacrificio di non andare a caccia si fanno in….e (dw)

Leave a Reply


8 + 1 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.