Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Anuu: Un passo all’insegna della stranezza

| 14 ottobre 2013 | 11 Comments

PeppolaUN PASSO ALL’INSEGNA DELLA STRANEZZA

Non si poteva pensare, col bel tempo del mese di settembre, ad una situazione così anomala che sta determinando una stagione migratoria iniziata bene e proseguita altrettanto sino alla fine di settembre. Sembra di essere piombati nella stagione invernale, poiché l’ultima settimana è stata determinata da cattivo tempo, con nevicate ad alte quote. Sulle montagne del comasco e della bergamasca, a pochi chilometri dall’Osservatorio Ornitologico di Arosio della FEIN, nella mattinata dell’11 ottobre i fiocchi hanno imbiancato i territori che, solo dopo mezzogiorno, hanno ripreso il loro aspetto autunnale.
In questo contesto meteorologico è difficile trarre una conclusione ben determinata sulle condizioni del passo. Basti pensare che, se da un lato si è incominciato ad osservare le prime Peppole in movimento e la prima cattura del Tordo sassello presso l’Osservatorio di Arosio, accompagnate da qualche Lucherino e Passera scopaiola, sono stati ancora inanellati, nelle stazioni del nord Italia, specie estatine come il Succiacapre, l’Assiolo, l’Averla piccola, il Culbianco, la Balia nera e il Codirosso.
Ancora assenti i Regoli, i Merli e le Cince in genere tra cui la Cinciallegra, specie quest’ultima numerosamente abbondante nel nord-est d’Europa dove nell’ultimo weekend ne sono state inanellate più di tremila segnando un record di presenza e costringendo gli inanellatori a chiudere le reti per poterle analizzare.
Per quanto riguarda le altre specie si segnala un buon passaggio di Colombacci nel centro Italia, dove Tordo e Merlo scarseggiano, come le Allodole al sud e già segnalate al nord della penisola.
Buona la presenza dei limicoli come Piovanelli pancianera e Pivieresse. Tra le anatre l’Alzavola è segnalata un po’ ovunque nelle aree umide. Si hanno notizie dalla Grecia dove sta avvenendo un ottimo passo migratorio, mentre in Francia la migrazione è più evidente sulla costa che nell’entroterra.
Nei prossimi giorni sarà determinate l’evolversi della situazione che, si spera, possa essere positiva con l’arrivo di un nuovo e consistente numero di migratori.

14/10/13 – ore 12,00 ANUUMigratoristi Stampa

C.S. n. 7 – Elaborazione dati sulla migrazione post-nuziale a cura di ANUU Migratoristi – Ufficio coordinamento tutela ambientale ricerca ornitologica inanellamento (Via Baschenis 11/c, 24122 Bergamo – tel. 035/243825 – fax 035/236925, e-mail: anuu@anuu.org) in collaborazione con l’Osservatorio Ornitologico di Arosio – FEIN.

 

Tags: , , , ,

Category: ANUU

Comments (11)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. peppol@ scrive:

    tutto fermo

  2. Giacomo scrive:

    Ma non vi preoccuate che di ucdelli ce ne sono milioni di milioni, qual’è il problema, basta aspettare ! Salutiaaamo   :wink:

  3. Ezio scrive:

    Mi hanno detto che qualche giorno fa, vicino a Brescia e persino in  città, c’erano tordi a iosa.
    Qualcuno può confermare?? :roll:

  4. peppol@ scrive:

    mercoledi e giovedi scorso ne sono passati parecchi….

  5. el tega scrive:

    Alto vicentino, mercoledì e giovedì scorsi mai visti tanti tordi in 25 anni di licenze. Poi tutto si è fermato, con una buona ripresa stamattina, tordi, i primi merli, gli immancabili fringuelli, colombacci a stormi, mancano ancora frosoni e lucherini.

  6. Giacomo scrive:

    Il male della situazione in cui ci siamo venuti a trovare per colpa della mala gestione ambientale è, che è vero che ce ne sono milioni ma in Italia passano e se ne vanno altrove dove trovano condizioni ambientali di vita molto migliori che nel nostro bel paese. :-?  :wink:  Salutiaaamo 

  7. Springer scrive:

    “”…ce ne sono milioni ma in Italia passano e se ne vanno altrove dove trovano condizioni ambientali di vita molto migliori che nel nostro bel paese…””
    ______________________________________________________________
    La storia dei migratori e’ la stessa di quella dei ” migranti ”  che sbarcano a Lampedusa…Passano dall’Italia perche’ e’ il posto piu’  vicino per entrare in Europa…ma poi oltre il 70% chiedono l’ingresso in altri Paesi della Comunita’ alla ricerca di condizioni di vita migliori di quelle che  trovano da noi… :-D

  8. Ezio scrive:

    Qui in basso Piemonte mi dicono tordi pochissimi ad oggi. :roll:

  9. Renzo scrive:

    Oggi ho visto solo un bel voletto di colombacci ma di tordi nessuno . Cambiamento di rotta ?  :cry:

  10. Giovanni59 scrive:

    …dopo anni di passo all’insegna dell’abbondanza era quasi certo che cambiasse… 8)

  11. *Antonio scrive:

    Hanno imparato a scegliere la direttrice a loro più favorevole stando lontano dalle perturbazioni. Anni fa, al contraro, prima del maltempo  c’erano delle bellissime giornate di caccia.
    Giovedì arriva l’alta pressione, quindi, avremo diversi giorni di passo .
    In bocca al lupo a voi tutti. *Cacciatore a vita.  

Leave a Reply


4 + 8 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.