Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Grosseto: scritte offensive e minacce contro cacciatori

| 8 ottobre 2013 | 4 Comments

Scritte offensive sui muri esposto di Libera Caccia
In molte strade della città ci sono slogan molto pesanti tracciati con lo spray
Isidori: «Ci sentiamo ingiuriati e minacciati. Speriamo che serva a qualcosa»

ANLC TOSCANAGROSSETO – Alla Procura della Repubblica di Grosseto da qualche giorno c’è una denuncia-querela nei confronti dei responsabili (per adesso ignoti) delle scritte oltraggiose che hanno come bersaglio i cacciatori. Sono tutte frasi che campeggiano in città, aumentando nel numero e nella gravità della terminologia usata: e non sono solo sui manifesti pubblicitari delle associazioin venatorie, ma anche su molti muri, in centro e in periferia.
A presentare gli atti e chiedere l’apertura di un’indagine è la sezione grossetana dell’associazione Libera Caccia, attraverso il suo rappresentante legale, il presidente nazionale Paolo Sparvoli. «Una decisione presa di recente – spiega presidente provinciale Paolo Isidori – dopo aver notato come i toni, su certe tematiche, non si abbassino, ma anzi…». «In molti dei nostri associati – prosegue – c’è preoccupazione assistendo a compagne di odio che sono sotto gli occhi di tutti. Quindi abbiamo deciso di dare un segnale, nel solco della legalità».
L’associazione Libera Caccia rappresenta gli interessi dei cacciatori sia a livello nazionale sia a livello locale; vanta circa 75 mila iscritti e costituisce il secondo gruppo più rappresentativo. Il circolo provinciale di Grosseto, sede anche regionale, è a sua volta il più numeroso e dinamico della Toscana contando su 1.441 cacciatori.
Paolo Isidori è determinato: «Ho raccolto molte lamentele da parte dei cacciatori negli ultimi mesi. Chi non ha notato queste scritte ingiuriose e minacciose nei nostri confronti sui muri Grosseto? Così abbiamo deciso di fotografarle tutte e fare un esposto».
Ecco così che si trovano “Cacciatore sparati” in viale Europa; “Cacciatori vigliacchi di indole assassini per diletto” in via dei Mille; “Cacciatori psicopatici crepate” in via Cimabue; “Cacciatori impotenti mezzi uomini” in via Bianciardi; “Cacciatori vigliacchi crepate” in via Aurelia Nord; “Cacciatore infame ALF” in via Aurelia Antica.
E proprio quest’ultima ha destato la preoccupazione di Libera Caccia in quanto firmata “Alf”, che sta per Fronte di liberazione animale, un gruppo autonomo di animalisti anonimi, le cui azioni negli Stati Uniti vengono equiparate a quelle dei gruppi terroristici.
«Noi – prosegue Isidori – come categoria, ci sentiamo ingiuriati e minacciati da queste scritte e considerato che gli autori si sono resi responsabili di diversi reati abbiamo presentato la denuncia- querela. Non solo. Ci riserviamo la costituzione parte civile nel procedimento».
Nel recente passato anche Federcaccia e Arci Caccia, in Maremma, hanno intrapreso azioni giudiziarie contro coloro che, in modi diversi, si sono resi protagonisti di dichiarazioni e accostamenti ritenuti diffamanti nei confronti dei cacciatori.
Le autorità competenti, invece, avevano già indagato su alcune scritte contro la caccia e i circhi apparse in città a cavallo tra il 2011 e il 2012.
Ma le indagini non avevano portato ad alcun risultato concreto. Così le scritte, cancellate in più occasioni, sono tornate.

di Gabriele Baldanzi

IL TIRRENO – 05 ottobre 2013

http://www.provincia.grosseto.it

 

————-
Che ne pensi di questo articolo?
(plugin in fase di test)
————-

 

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: ANLC, Toscana

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Renzo scrive:

    Ma le indagini non avevano portato ad alcun risultato concreto. Così le scritte, cancellate in più occasioni, sono tornate.
    ————————————————————————————————————
    APPUNTO !  E la storia continua. oww oww oww

  2. tortoioli claudio scrive:

    Speriamo che le indagini portino alla scoperta dei colpevoli. Fatto gravissimo che scopre la vera matrice intollerante, antidemocratica, violenta e criminale di certi animalisti.
    Fatto che dimostra anche la non conoscenza del nostro mondo autentico e di persone assolutamente senza macchie e reati di qualsiasi tipo.
    Di veri amanti e tutori della natura, che dedichiamo l’intero anno  alla cura e gestione del territorio e  soltanto trenta  giornate  circa al prelievo.
    Saluti Claudio Perugia

  3. *Antonio scrive:

    Probabile che sia sempre la stessa mano, quella di una persona psicolabile.
    I veri nemici dei cacciatori da qualche anno “scrivono”  al Tar…con eccellenti risultati: ci stanno decimando. *Cacciatore a vita.

  4. ro-ma-remmano scrive:

    Quello che dici Antonio può essere vero ma rimane il fatto che è il momento di reagire a qualunque attacco gratuito venga portato alla nostra categoria . Ogni volta che passo davanti a quelle scritte e in particolare in questo periodo  oww-o- !

Leave a Reply


1 + = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.