Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Incontro di lavoro sul problema dell’Orso marsicano

| 3 ottobre 2013 | 9 Comments

INVITOIncontro di lavoro sul problema dell’Orso marsicano
IL PARCO, L’ORSO, LA SUA TERRA E L’UOMO

La scrivente Associazione, durante una pubblica cerimonia per la sottoscrizione di un “Contratto di Tutela Spontanea” mediante il quale un socio/cacciatore di Lecce nei Marsi metterà a disposizione della stessa un proprio terreno situato nell’ambito del Parco Nazionale d’Abruzzo, in collaborazione con il Comune di Lecce nei Marsi sentito anche il Parco Nazionale d’Abruzzo, intende coordinare un tavolo di lavoro al fine di individuare una proposta di collaborazione attiva e partecipativa al problema della sopravvivenza dell’Orso marsicano, in particolare nell’ambito del Parco Nazionale.

Essendo il “donatore” del suddetto terreno un cacciatore, questa iniziativa vuole essere un esempio concreto di come i cacciatori e tutto il mondo venatorio non costituiscano un problema alla sopravvivenza dell’Orso marsicano e, anzi, vogliano collaborare attivamente alla sua protezione; richiedendo, per il raggiungimento di questo scopo, anche l’aiuto delle associazioni di categoria che sul territorio operano attraverso i propri aderenti e/o portatori di interessi diretti, quali gli agricoltori e gli allevatori.

Essendo gli ATC gli organismi pubblico/privati maggiormente coinvolti nella gestione del territorio, in quanto raggruppano nelle loro Assemblee (con rappresentanze nei Consigli Direttivi), i rappresentanti di tutte le suddette categorie, si è ritenuto di coinvolgerli direttamente in quest’iniziativa, che dovrebbe poi svilupparsi attraverso la collaborazione con i Comuni del Parco Nazionale, con la Presidenza della Comunità del Parco, e con lo stesso Parco Nazionale d’Abruzzo, che si spera possa essere presente con un proprio rappresentante; così come si spera nella presenza di una rappresentanza del PATOM.

Sperando in una partecipazione molto cordialmente si saluta.

Franco Zunino
Segretario Generale AIW
Per eventuali ulteriori informazioni telefonare al 338.4775072

##########

IL PARCO, L’ORSO, LA SUA TERRA E L’UOMO
Il Territorio in aiuto all’Orso marsicano
Incontro di lavoro: Lecce nei Marsi, sabato 5 ottobre 2013, presso Sala Comunale

Ore 16,00
Apertura dei lavori

Intervento del Presidente dell’AIW (MODERATORE)

Saluti ed intervento del Sindaco di Lecce nei Marsi

Intervento del Segretario Generale dell’AIW

CERIMONIA FIRMA “CONTRATTO DI TUTELA SPONTANEA”

Intervento del firmatario del Contratto (Claudio Maddalena)
Firma del Contratto

Eventuale intervento del Commissario straordinario del Parco (o di un suo rappresentante)

EVENTUALI INTERVENTI UFFICIALI

Presidenti degli ATC (in ordine di territorio di competenza)
Marsica
Frosinone
Sulmona
Isernia

Rappresentante del PATOM

Presidente della Comunità del Parco

EVENTUALI INTERVENTI UFFICIALI DELLE ASSOCIAZIONI PORTATRICI DI INTERESSI

Un rappresentante delle Associazioni venatorie

Un rappresentante delle Associazioni agricoltori

Un rappresentante delle Associazioni allevatori

INTERVENTI DEL PUBBLICO

CONCLUSIONI

LETTURA ED EVENTUALE APPROVAZIONE DI UN DOCUMENTO CONCLUSIVO

Ore 19/20
Chiusura dei lavori

Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (ONLUS) – Codice Fiscale: 90003070662 – Segreteria Generale:
Via Bonetti 71 . 17013 Murialdo (Savona) – Tel/Fax 019.53545 – Cell. 338.4775072 – wilderness.italia@alice.it

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , ,

Category: Abruzzo, wilderness

Comments (9)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Springer scrive:

    “”…Essendo il “donatore” del suddetto terreno un cacciatore, questa iniziativa vuole essere un esempio concreto di come i cacciatori e tutto il mondo venatorio non costituiscano un problema alla sopravvivenza dell’Orso marsicano..””
    ____________________________________________________________
    (n)    (n)    (n)    (n)

  2. Giacomo scrive:

    Essendo il “donatore” del suddetto terreno un cacciatore, questa iniziativa vuole essere un esempio concreto di come i cacciatori e tutto il mondo venatorio non costituiscano un problema alla sopravvivenza dell’Orso marsicano..””
    ——————————————————————————————————
    Lo mettono in dubbio solo chi sulla caccia ci specula e chi non la conosce.  :-?  Salutiamo

  3. Giancarlo D'Aniello scrive:

    Comunicazione di servizio: se ci sono cacciatori interessati all’acquisto (senza spese di spedizione) del libro di Franco Zunino: “I predatori compassionevoli”, al termine dell’incontro potranno richiedendolo direttamente all’Autore.

  4. Alessandro Cannas scrive:

    Farei una riflessione su lupo e orso.
    A volte va anche valutata la percezione del danno che subiscono altre categorie non proprio interessate a questo tipo di discorso,la tempestivita’ nelle risposte della P.A. nel mitigare la percezione che e’ molto soggettiva.
    In altri Paesi Europei viene affrontata sensa troppi pregiudizzi e ne particolari voli pindarici.
    Non e’ detto che si debba per forsa percorrere strade di “protezione a prescindere” le cui conseguenze sono, anzi troppe volte, del fai da te. Anche le popolazioni locali non gradiscono molto la situazione,che stimola una sensazione di diffuso disagio e pericolo,anche se non e’ mai successo nulla ai cristiani..Potrebbe accadere,che facciamo dopo?
    Probabilmente qui in Italia sbagliamo il modus operandi,si dovrebbero rivedere alcuni aspetti della situazione…Io personalmente son dell’idea di “congelare localmente” i contingenti delle popolazioni specialmente dei lupi,con un margine per DAF molto bassa,oggi e’ fuori controllo. Sull’orso andrebbe rivisto l’approccio son molto piu’ vicino al pensiero tedesco e svizzero….

    • Baghy scrive:

      Aspettavo un tuo commento sul calendario venatorio del Lazio e successivi provvedimenti, Baghy

      • Alessandro Cannas scrive:

        Il calendario e’ lo stesso identico dell’anno passato in alcuni punti piu’ stretto.
        L’ispra il 17 di settembre deposita una “memoria difensiva” che ha insinuato il dubbio al Magistrato che ha concesso la sospensiva.
        Lo stesso parere, se ha prodotto un effetto immediato,domani ci fara’ molto ma molto comodo,per chiudere la partita.
        Provvedimenti? Ci costituiremo con la regione o con eps per la difesa.
        sono molto curioso delle reazione del golden boy dell’ispra quando leggera’ cosa hanno messo per iscritto alcuni loro colleghi

        • Baghy scrive:

          Anche per quanto riguarda l’allodola? Non ho capito bene del perchè hanno ridotto i prelevi, non mi sembra che in altre regioni pur non avendo una presenza ed un passo come nel Lazio si sia prodotto una drastica diminuzione del genere, o mi sbaglio????? Baghy

        • Alessandro Cannas scrive:

          Sull’allodola al solito e’ stato un compromesso,ovviamente non rispettato dagli animalisti.Lo pubblicazione allegata di Scebba progetto alaude giustifica benissimo,quanto richiesto dalla direttiva,per le specie per cui e’ previsto un piano di gestione.Va dimostrato che il prelievo avviene su contingenti stabili.Scebba questo ha dimostrato e NON c’e’ in Italia uno studio che lo smentisca. Compresa all’interno la specifica di bird-life,che definisce anche lei quei contingenti stabili.
          Nel Parere depositato al Tar allegano lo studio lipu “rete rurale nazionale & LIPU 2013 UCCELLI COMUNI IN iTALIA rieferito ai Nidificanti dell’IUCN e’ non c’entra nulla su quanto richiede la direttiva sul prelievo delle popolazioni nidificanti.
          Se ne esce vediamo adesso cosa vorra’ fare la Regione per difendere il proprio atto.  

        • Alessandro Cannas scrive:

          Mi son spiegato male,sulle specie migratrici,lo studio della lipu e’ riferito ai nidificanti. ergo il prelievo va giustificato sui migranti.Scusa. quindi lo studio lipu non e’ pertinente.

Leave a Reply


+ 4 = 13

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.