Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

RecoaroTerme (Vi), manifestazione dei cacciatori

| 1 ottobre 2013 | 8 Comments

recoaroSi e’ svolta sabato 28/09 dalle ore 18, una importante manifestazione di piazza a Recoaro Terme (VI) in difesa della caccia tradizionale, popolare e sociale.

Si e’ svolta a Recoaro Terme una manifestazione organizzata da Arci Caccia, Federcaccia e Anuu per ribadire che la caccia, soprattuto nei territori montani, e’ fulcro  della  cura del territorio, emblema di tradizioni locali che non possono essere messe in discussione: pena la morte definitiva della Montagna!

Il mondo venatorio e dovuto scendere in piazza  per difendere l’orgoglio di essere montanari, forse storicamente ribelli, ma pur sempre sentinelle di un territorio che rischia il degrado.

La partecipazione e’ stata grande, importante: li si vede l’amore vero per l’ambiente, non nelle forme scritte o parlate.

In questi mesi la caccia da appostamento fisso, una delle pratiche venatorie più diffuse nel territorio recoarese,  e’ stata messa in forte discussione: e’ inammissibile.

Leggi poco chiare, interventi tardivi, hanno pregiudicato pesantemente la stagione venatoria.

E’ stata approvata una legge dalla Regione Veneto, tardano i provvedimenti che servono per questa stagione: non si deve perdere tempo!

Venerdì 27/09 l’intero Consiglio Comunale di Recoaro Terme ha votato all’unanimità una mozione, per lanciare l’allarme, ma per dire che tutta la comunita’ e’ vicina ai cacciatori e vede che sotto attacco sono i valori della caccia povera, dell’essere montanaro nel senso nobile del termine: non come vorrebbero etichettarci alcuni ambientalisti estremisti, cioè figli di caccia da ricchi.

Sa, il mondo venatorio venuto a Recoaro, che la caccia non e’ una priorità, che altre in un momento di crisi sono le emergenze, ma ci tiene a ribadire che anche se ci troviamo in una situazione difficile, non può essere, con questa scusa,  messo in discussione lo stato di diritto.

La manifestazione si e’ conclusa con un grido forte e deciso: se non ci saranno risposte arriveranno le richiste di risarcimento danni!

Giuliano Ezzelini Storti
Presidente Regionale Veneto
Arci Caccia

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: ANUU, Arcicaccia, Federcaccia, Veneto

Comments (8)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Diego Sperotto scrive:

    C e da non credere…proprio la federcaccia ha il coraggio di organizzare ste robe….sti distruttori della caccia veneta….buffoni loro e chi gli va dietro

  2. igor radere scrive:

    Risarcimento danni per cosa?  :lol:

  3. Baghy scrive:

    Ma come!!!!!!!!! ma sa Ezzelini Storti ha scritto e detto che la problematica capanni è stata risolta dalla regione dopo un incontro tra le aavv riconosciute a livello nazionale, dove stà il problema????????? Potessero!!!! Baghy

    • colombaccio scrive:

      Continuiamo con le solite beghe tra associazioni tanto il vostro scopo è quello di screditarvi a vicenda e non certo quello di farci andare a caccia in modo dignitoso.
      Fuori la politica dalla caccia…
       

      • Bekea scrive:

        Però quando, qualche anno fà, una sola AV del Veneto aveva sollevato il problema  della normativa sui capanni  e nessuna AV aveva preso posizione o avanzato proposte, da sottoporre alla Regione  per la soluzione dignitosa del problema. Adesso che è arrivato il nuovo messia di arcicaccia, allora anche la benemerita federcaccia si è accorta del problema,e solo adesso fanno queste manifestazioni paesane per i casotti ????. Dove erano queste AV quando siamo andati a manifestare a Venezia per le deroghe ????? E si che a livello regionale la solita federlega ha come referente politico addirittura l’ass.re alla caccia, che con questa questione capanni ha dimostrato tutta la sua incapacità politico-venatoria. Dunque affermare fuori la politica dalla caccia è una affermazione senza senso, perchè la caccia ha bisogno di politici cacciatori che sappiano fare leggi e delibere per non far morire la nostra passione.

  4. el tega scrive:

    Risarcimento per aver pagato riserva, appostamento fisso e tasse governative e regionali e non poter andare a casotto. Risarcimento per aver mantenuto i richiami un anno e dover lasciarli nelle voliere. Risarcimento per aver lavorato costantemente per tener pulito il sito di caccia, i sentieri limitrofi, le piante di buttata e ora non aver il diritto di poterci cacciare. Risarcimento perchè ci siamo rotti i maroni delle prepotenze di qualche integerrimo tutore dell’ordine che non riceve i consensi neanche dai propri colleghi nè dal proprio comandante. Attenzione, la gente è stufa, prima o poi romperanno le scatole a qualcuno che ga mal magnà, che magari non ha niente da perdere, che ad ottant’anni decide di lasciare il segno. E che segno.

  5. tortoioli claudio scrive:

    Bravissimi, speriamo che si continui in ogni comune Italiano, credo che Diego la dica giusta, saluti Claudio Perugia

  6. Cacciatore cortese scrive:

    (:-p) (:-p) (:-p) (:-p) (:-p) (f)

Leave a Reply


7 + = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.