Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Pisa: nuovo piano faunistico “Limiteremo l’uso dei capanni”

| 29 settembre 2013 | 0 Comments

Pisa: nuovo piano faunistico “Limiteremo l’uso dei capanni”
L’assessore Giacomo Sanavio: «Si tratta di uno strumento gestionale ispirato a un forte pragmatismo»

cacciatore tramontoPontedera, 28 settembre 2013 – Varato il nuovo Piano faunistico-venatorio (Pfvp 2012-15). Il documento programmatorio di settore per i prossimi 3 anni sul territorio pisano è stato approvato dal consiglio provinciale: il testo — leggermente modificato (rispetto alla versione iniziale adottata nel marzo scorso) sulla scorta delle osservazioni avanzate da enti, associazioni e privati — viene così presentato dall’assessore Giacomo Sanavio: «Si tratta di uno strumento gestionale ispirato a un forte pragmatismo».

Elaborato da un nucleo di progettazione formato da addetti della Provincia (di vari settori), coordinati dal responsabile dell’Ufficio difesa fauna, in stretta collaborazione con i tecnici degli Atc (Ambiti territoriali di caccia), il Piano si fonda su una puntuale analisi della situazione, individuandone le criticità e fissando gli indirizzi operativi funzionali a risolverle: con l’introduzione di elementi di forte innovatività.

«Alla base — riprende Sanavio — alcuni precisi obiettivi: salvaguardia dei territori rurali, sostenibilità del prelievo venatorio, gestione sociale, prevenzione del conflitto con il settore agricolo». Tra i contenuti del documento (consultabile sul sito www.provincia.pisa.it, area tematica “Forestazione e difesa fauna”, sezione “difesa fauna”, pagina interna “caccia”), alcuni spiccano per rilievo e interesse, evidenziando appunto le accennate criticità. Tra esse la densità talora eccessiva di alcune tipologie di appostamenti fissi (i “capanni”, passati da 1.250 circa nel 1996 a oltre 2.000 quest’anno).

E, sempre in tema di andamenti, quello relativo ai danni da ungulati selvatici (cinghiale, in misura largamente preponderante) alle colture: scesi dai 201.517 euro del 2001 ai 47.645 del 2010, ma con una leggera risalita nel 2011 (quota 72.576 euro) che si intende disinnescare subito (negli ultimi mesi infatti l’allarme dei coltivatori, soprattutto in Valdicecina è tornato alla ribalta).

Quanto alle soluzioni operative, punto di partenza (e prima sostanziale novità) è la suddivisione della provincia in dieci Aree di programma (Adp) omogenee per caratteristiche ambientali, sociali e faunistiche: Litorale, Pisana, Monti Pisani, Colline, Santa Luce, Basso Cecina, Cerbaie, Valdera, Volterrana, Pomarancina.

http://www.lanazione.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , ,

Category: Cinghiale, Toscana

Leave a Reply


+ 1 = 3

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.