Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Terni: l’ ATC 3 nel mirino della Corte dei Conti

| 27 settembre 2013 | 4 Comments

Sergio GunnellaTerni: l’ ATC 3 nel mirino della Corte dei Conti

La crisi italiana è quasi irreversibile. I dati sarebbero recuperabili, ma sono le basi sulle quali tale ripresa dovrebbe basarsi a risultare fortemente insufficienti. Ordinamento giudiziario, sistema educativo, organizzazione del lavoro, struttura sanitaria, enti locali e pubblica amministrazione: molte di queste strutture non lavorano per l’ interesse collettivo, ma sviluppano attività perlopiù nel mero interesse dei loro componenti. Voilà il vero interesse privato!
Vogliamo cominciare col comparto più sgangherato, cioè quello giudiziario? Nei paesi più civili i magistrati sono professionalmente preparati e agiscono con animo sereno e obiettivo. Ma soprattutto rispondono dei propri errori e non trascurano i doveri d’ ufficio per inseguire quelli personali. Non partecipano a manifestazioni di partito, né si presentano alle elezioni. I tempi di giudizio sono più rapidi e gli uffici risultano all’ altezza delle esigenze dei contribuenti. I magistrati sanno cosa c’ è da fare e lo sanno fare. Insomma: lavorano. Amen.
Mi capita tra le mani la cronaca di Terni di un importante quotidiano nazionale e nel quarto alto della pagina leggo il titolo: ‘L’ ATC 3 nel mirino della Corte dei Conti’. Allora mi ricredo un po’ e penso che – tutto sommato – anche a casa nostra qualcosa, se mossa in nome e per conto della giustizia, funziona! Non voglio entrare nel merito di quanto rimarcato dall’ autore nel suo pezzo. Tuttavia, intendo soffermarmi un attimo su un paio di trafiletti che mi hanno colpito particolarmente:  ‘La magistratura contabile contesta all’ Ambito di caccia Ternano/Orvietano un presunto danno erariale di 500mila euro’ –nda-. Si sofferma sulle spese sostenute per il personale, per l’ Agrifauna ‘soggetto che opera nel mondo della caccia e racchiude le associazioni venatorie’. Nel mirino anche spese d’ ufficio, rimborsi chilometrici e il rapporto di lavoro con due tecnici di cui uno, esperto faunistico. Dal presidente: ‘Tutto in regola’ e conferma: ‘abbiamo sempre collaborato durante le indagini e riteniamo di aver agito nel giusto’ –nda-. ‘Ma la Corte dei Conti è di un altro parere’, commenta l’ articolista in chiusura. Staremo a vedere.

Sergio Gunnella

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Radio bosco, Umbria

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. tortoioli claudio scrive:

    Bravo Sergio, come sempre, vedi che piano piano le magagne e le malefatte nella gestione scellerata del tuo ATC vengono a galla.
    Condivido pienamente l’analisi del paese e l’inadeguatezza anche della magistratura che ritengo sia una vera casta, da rinnovare in tutti i sensi.
    Penso caro Sergio ad una carenza strutturale di una vera classe dirigente che abbia a cuore le sorti del paese.
    Oltre alla caccia per noi Sergio molto importante, è il benessere, il lavoro, il futuro dei giovani, la crescita dell’Italia.
    Il nostro mondo fatto di valori autentici, di legame al territorio, alla famiglia alle cose semplici e vere può portare un contributo in tutti i sensi alla ripresa del paese.
    Un fraterno saluto ed in bocca al lupo a tutti Claudio Tortoioli NATA LIBERA PERUGIA

  2. Sergio Gunnella scrive:

    Grazie Claudio; te e Nata Libera sempre in trincea…. Hai notato, amico mio che silenzio assordante dall’ Umbria, e sopratutto da Terni, sulla notiziola? Bocche cucite, e denti stretti, divulgano quasi sempre verità manifeste. Quando ciò succede, le volpi si vestono a festa e i gatti miagolano alla luna….Ma soprattutto, grazie al cielo, il mondo continuaa girare….
    Sergio 

  3. Ezio scrive:

    Notizia interessante. La divulgo anche dalle “mie” parti…chissà… :roll:

  4. Giacomo scrive:

    C’è poco da illudersi secondo me, adesso la notizia arriverà a chi di dovere e la cosa si ferma la, come è successo altre volte in casi simili. Altrimenti una notizia del genere dovrebbe far mettere mano a tutti gli ATC Italiani in poco tempo, in un mesetto almeno indagarne un’altra quindicina e così via senza tralasciarne nessuno. :mrgreen:  Salutiamo

Leave a Reply


2 + = 11

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.