Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Campania: resta in vigore il calendario venatorio 2013-2014

| 27 settembre 2013 | 6 Comments

Campania: resta in vigore il calendario venatorio 2013-2014
Il Tar Campania, dopo l’udienza camerale, cancella l’istanza di sospensione

FEDERCACCIAIn data 26 settembre 2013, innanzi al TAR Napoli, relatore il Presidente Romano, si è tenuta l’udienza camerale avente ad oggetto il ricorso del WWF al Calendario Venatorio 2013-2014 con istanza di sospensione cautelare. Come da comunicato stampa del 18.9.2013, la Federcaccia Campania ha presentato, per il tramite del legale incaricato Avv. Modestino Bianco, ricorso “ad opponendum” a difesa dei diritti dei cacciatori campani.

L’istanza ad opponendum dell’Avv. Bianco ha evidenziato al Tar Campania che il ricorso del WWF risulta inammissibile e infondato in quanto il CTFVR, in qualità di organo consultivo, si esprime attraverso proposte di ordine generale su indirizzi politici e programmatici in materia faunistico-venatoria e, di conseguenza, ha regolarmente formulato il suo parere sul calendario 2013/14 fin dalla seduta del 18 aprile 2013. Inoltre, ha eccepito il legale incaricato, risulta infondata anche la doglianza circa la disattenzione del parere sfavorevole dell’ISPRA avendo fornito valide documentazione a supporto delle scelte operate. Infine è caduta l’eccezione di incostituzionalità dell’art. 36 L.26/2012 con l’approvazione della L.12 del 06/09/2013.

A seguito dei proposti motivi di rigetto ed alla sopraggiunta normativa regionale che ha modificato l’art.36 della legge regionale 26/12, nonché del nuovo deliberato della Giunta Regionale della Campania del 13.9.2013, l’Avvocato del ricorrente WWF ha ritenuto di valutare l’opportunità di proporre dei motivi aggiunti rinunciando alla discussione cautelare. Il Presidente relatore Romano, nell’udienza camerale ha deciso per la cancellazione dell’istanza cautelare dal ruolo. Resta pertanto valido, efficace e vigente il Calendario 2013-2014 pubblicato.

“Come ormai siamo abituati, anche questo settembre 2013 – ha commentato il Presidente della Fidc Campania Felice Buglione – ci vede impegnati su diversi fronti. Il ricorso del WWF al Calendario Venatorio, l’approvazione con modifiche della legge 12, la nuova proposta di legge sui Parchi. Con tutte le nostre forze ci adoperiamo per contribuire concretamente a dare ai cacciatori campani un quadro organico sulla disciplina faunistico-venatoria, anche affrontando – aggiunge Buglione – iniziative legislative, amministrative e regolamentari che ci colgono di sorpresa, vista la mancanza di dialogo con le Istituzioni competenti.
La Federcaccia Campania ribadisce sempre e comunque il suo impegno permanente quale presidio per la tutela dei diritti dei cacciatori campani. Siamo e restiamo vigili e presenti sul territorio e nelle istituzioni – conclude il Presidente – per tutto ciò che può essere lesivo e ostativo all’esercizio venatorio.

FEDERCACCIA CAMPANIA
Federazione Italiana della Caccia

Venerdì 27 settembre 2013
COMUNICATO STAMPA

Ufficio Comunicazione Istituzionale
federcacciacampania@gmail.com

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , ,

Category: Campania, Federcaccia, WWF

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. *Antonio scrive:

    Per essere “vigili e presenti” Sig. Buglione, bisognerebbe evitare di dormire alle preaperture annuali,  ben  sapendo che il “nemico” “spara” su di noi. Inoiltre sarebbe il caso che si quantificasse il danno e si facesse in modo che questi “signori” pagassero il conto…una buona volta. *Cacciatore a vita.  

  2. Peter scrive:

    Ma i Tar non farebbero meglio a sentire le ragioni dell’altra parte prima di bloccare tutto ad ogni stormir di fronda? E a quei signorotti che presentano ricorsi a ogni piè sospinto non sarebbe il caso che si cominciasse a chiedere loro le spese conseguenziali e i danni che causano? Se non si comincia a mettere le mani in tasca a questi signori saranno sempre liberi di fare sempre e comunque il bello e cattivo tempo, tanto a pagare sarà sempre “pantalone”.

  3. luigi da sorrento scrive:

    Non ci sono i termini di legge per chiedere un risarcimento per danni morali e materiali per averci  sottratto, a questo punto ingiustamente, delle giornate di caccia….se non vado errato la Federcaccia si era impegnata a farlo….

    • Peter scrive:

      I danni morali no perchè questi possono chiedersi solo conseguenzialmente ad un reato, ma quelli materiali per danni arrecati in conseguenza dei propri errori? Non si può nemmeno per quelli?

  4. *Antonio scrive:

    Non sta a me individiare il modo in cui “colpire” il WWF, ma certamente le AAVV con i loro riferimenti legali, di sicuro potrebbero creare delle “preoccupazioni” a questa gente che con la scusa del ricorso al Tar ha individuato un eccellente sistema per colpire  un numero indefinito di cacciatori che “schifati…depongono le armi”.
    Si rifletta attentamente su quanto ho evidenziato: a questa gente che non ha nulla da fare dalla mattina alla sera, non interessa salvare (come dicono loro)  300- 400 mila  uccelli,  bensì colpire quanti più cacciatori possibile nel punto più sensibile…”l’entusiasmo”. Saluti dall’isola d’ischia dal *Cacciatore a vita.  

Leave a Reply


+ 4 = 11

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.