Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Piemonte: Caccia, lite in Regione ma domenica si spara

| 24 settembre 2013 | 2 Comments

Piemonte: Caccia, lite in Regione ma domenica si spara
Scontro in Consiglio sulla nuova legge dell’assessore Sacchetto, più favorevole alle doppiette. Ma al Tar pendono molti ricorsi che potrebbero far slittare l’avvio della stagione venatoria

Cacciatore-e-cane-da-tracciaLa caccia è ancora terreno di scontro in Piemonte, dove dopo l’abrogazione della legge regionale vigente fino alla scorsa primavera, la giunta Cota ha scongiurato il referendum che avrebbe dovuto tenersi in giugno e si appresta ora a far approvare in Consiglio regionale una nuova normativa più favorevole all’attività venatoria. Che dovrebbe cominciare domenica.
Al Tar però pendono numerosi ricorsi ambientalisti che potrebbero far slittare l’avvio.
L’assessore all’Agricoltura Claudio Sacchetto (Lega), che firma la nuova legge, ha richiamato in aula il provvedimento per accelerarne l’iter. “La decisione – ha spiegato – non vuole essere una forzatura. E’ solo un percorso scelto perché la giunta regionale mira a varare la nuova norma al più presto. Intendiamo dotare il Piemonte di una legge più attuale, che prende spunto in modo massiccio dalle Regioni nelle quali c’è una gestione faunistica migliore della nostra”.

La legge Sacchetto prevede deregolamentazioni ritenute inaccettabili da chi é contro la caccia, come la possibilità di sparare di domenica e sulla neve. E riduce le restrizioni attualmente previste per alcune specie protette.
Il Pd ha definito la scelta del richiamo in aula “un errore politico gravissimo”. “Le prove di forza – ha affermato il capogruppo Aldo Reschigna – non servono a nulla. L’assessore ha fatto un colpo di mano dopo tre sole sedute di Commissione, bloccando così l’attività di un gruppo di lavoro appena costituito, che avrebbe
potuto individuare alcuni punti di mediazione. Noi riteniamo che una mediazione sia possibile, e esortiamo la Giunta a consentire che quel lavoro prosegua. Ma non intendiamo tollerare blitz, in presenza dei quali il rischio è un ostruzionismo che renderà impossibile per mesi dotare il Piemonte di una nuova legge”.

Sollecitazioni a Sacchetto affinchè riveda la decisione del richiamo in aula del provvedimento sono arrivate da tutti i capigruppo del centrosinistra, da Cerutti (Sel) a Buqucchio (Idv), da Artesio (Fds) a Negro (Udc), che accusano la Giunta di avere agito “in modo antidemocratico”.
Ma anche un pezzo del centrodestra si è schierato contro la legge, a partire dagli esponenti del Pdl Carla Spagnuolo e Giampiero Leo. “Devo essere coerente con la mia storia politica all’insegna della nonviolenza – ha detto Leo – è una filosofia di vita, una questione antropologica che vale anche in questo caso”. La discussione proseguirà nelle prossime settimane, per ora in aula.

http://torino.repubblica.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , ,

Category: Piemonte

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ezio scrive:

    “Ma anche un pezzo del centrodestra si è schierato contro la legge, a partire dagli esponenti del Pdl Carla Spagnuolo e Giampiero Leo. “Devo essere coerente con la mia storia politica all’insegna della nonviolenza – ha detto Leo – è una filosofia di vita, una questione antropologica che vale anche in questo caso”.
     
    Cosa ci azzecchi la caccia con la violenza, magari prima o poi ce lo spiegherà. :roll: :cry:

  2. Renzo scrive:

    Paragonare la violenza alla caccia la dice lunga sulla capacità di convivere con il prossimo, nella società, e farne parte pretendendo di poter parlare :twisted: :twisted:  

Leave a Reply


6 + 4 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.