Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Il Tar ferma la caccia nel Lazio

| 20 settembre 2013 | 17 Comments

tar21Il Tar ferma la caccia nel Lazio
Viterbo – Accolto il ricorso di sei associazioni ambientaliste – La sospensione potrebbe durare fino a dicembre

Il Tribunale amministrativo regionale ha accolto il ricorso presentato dalle associazione Lav, Lac, Wwf, Enpa, Lipu e Legambiente contro il calendario venatorio 2013-2014, sospendendolo.

Le associazioni hanno presentato ricorso perché secondo loro il calendario venatorio si discosta in alcuni punto dal parere dell’Ispra, l’Istituto superiore della protezione e la ricerca ambientale.

La sospensione riguarda “alcune specie di uccelli – così si legge nell’ordinanza del Tar – e più in generale gli animali di cui si fa menzione nel ricorso (in particolare, la lepre, il fagiano e gli uccelli indicati a pagina 29 – 30), nei limiti in cui si discostano dalle indicazioni dell’Ispra”.

Il colpo assestato dalle associazioni ambientaliste sarà duro da digerire per i cacciatori del Lazio, che solo una settimana fa hanno inaugurato la stagione venatoria.

Lo stop per il momento sembra essere lungo, visto che il Tar del Lazio ha fissato l’udienza pubblica per la trattazione nel merito del ricorso il 12 dicembre prossimo. Ovvero tra 83 giorni.

A meno che gli avvocati della Regione Lazio e delle associazioni venatorie chiamate in causa non riescano nell’intento di accorciare i tempi di attesa.

Fino ad allora il fucile può rimanere tranquillamente in cantina.

di Maria Letizia Riganelli

http://www.tusciaweb.eu

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , ,

Category: LAC, Lazio, Legambiente, WWF

Comments (17)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. massimo scrive:

    L’ennesima vergogna,
    basta molti cacciatori per lo più persone anziane non rinnoveranno più la licenza di caccia
    è quello che vogliono !!!!!
    Siamo arrivati alla fine.

  2. Renzo scrive:

    Stanno esagerando, non vi pare ? E’ guerra !

  3. Donato Mazzenga scrive:

    BENE….BENISSIMO!!!! UN GRAZIE DI CUORE A TUTTE LE ASSOCIAZIONI VENATORIE CHE GESTISCONO GLI ATC CON I LANCI DI FAGIANI 2 GIORNI PRIMA DELL’APERTURA E LE LEPRI DELLE PAMPAS ARGENTI!!!
    CRIMINALI!!!!!!!! :twisted: :twisted:

  4. DONATO MAZZENGA scrive:

    Adesso che facciamo…gli arcicaccini…mi cancellano i commenti!!????

  5. Lucas scrive:

    Stiamo solo raccogliendo i frutti amari di una legislazione punitiva e folle. Una stagione aperta dalla legge 157/92 e dagli assurdi ATC che ci hanno divisi in mille minifeudi con regolamenti contraddittori e inestricabili, con tabelle sulle migrazioni prenuziali valide solo per l’Italia e con il beneplacito delle assoiazioni venatorie che per un piatto di lenticchie si sono svendute il futuro della caccia.

  6. tortoioli claudio scrive:

    I DISASTRI FATTI DAL PD NEI PRIMI MESI DEL 2010, CON LE SPECULAZIONI CONTRO IL PDL CHE AVREBBE CONCESSO MOLTO DI PIU SE IL PD NON AVESSE FATTO TUTTE QUELLE PIAZZATE, CONTRO  L’APPROVAZIONE DELLA COMUNITARIA ART. 42 PIU APERTA ED EUROPEA.
    RESPONSABILITA OVVIAMENTE ANCHE DEL PDL CHE HA CEDUTO ALLE SPECULAZIONI DELLA SINISTRA.
     MI DISPIACE MOLTO PER I CACCIATORI LAZIALI, ORA ASSOCIAZIONI E TUTTI COLORO CHE VERAMENTE CI SONO VICINI, COMBINI SUBITO QUESTA ASSURDITA DANDO PIENA AUTONOMIA ALLE REGIONI E ABOLENDO UNO DEI TANTI CALDERONI MANGIASOLDI ASSOLUTAMENTE INUTILE COME L’ISPRA.
    SALUTI   E  SUBITO SI TORNI A CACCIARE ALTRO CHE QUESTE VERGOGNOSE VIGLIACCATE BUROCRATICHE
     
    AVER DATO COSI TANTO PESO ALLE INDICAZIONI ISPRA PORTA A QUESTE PESANTISSIME E INACCETTABILI SITUAZIONI

    • padrete' scrive:

      ……. brambilla insegna !!!!
      :oops:  

    • padrete' scrive:

      ……. brambilla insegna !!!!
      :oops:  
       

    • Fabrizio Federici scrive:

      Il fatto è’ che queste persone ambientalisti animalisti ecc io rispetto tutte le idee quello che non capisco che in una situazione economica come questa dove noi un po’ smuoviamo soldi con tutto quello che ruota attorno alla caccia preferiscono salvaguardare con tutto rispetto fagiani quaglie ecc volevo vedere se un loro parente stretto aveva un attività legata alla caccia e poi noi siamo sempre i soliti ciglioni basta che ci allungano la caccia di qualche giorno anche se non c è niente e siamo tutti contenti l atc da 5  euro a 30 e noi zitti pagare per la nostra passione e poi ci chiudete ma pensate alle cose serie che la gente muore di fame invece di rompere le palle a chi muove l economia zozzi 

  7. claire scrive:

    Davvero possiamo tornare a passeggiare nei boschi nel week end senza rischiare di essere impallinati o vedere stragi di animali??
    I cacciatori potranno nel frattempo divertirsi a giocare a freccette in salotto…tanto il fine ultimo è quello di fare centro no? (f)

    • criss scrive:

       
      per claire
      1) stragi di animali ..ma dove  vivi gli unici animali che cacciamo sono quelli lanciati che ci siamo pagati ,dai un’occhiata a quanto paga un cacciatore per una stagione ,per noi è una passione ma per moltissimi altri è lavoro,se chiude la caccia per me non è un problema, ma pensa, se ci riesci a quante persone perderebbero il posto di lavoro.
      bisognerebbe riflettere prima di scrivere.

    • padrete' scrive:

      hahahahahahahhaahahhahaha
      è vero tiro al ….. bersaglio !!!!
      :twisted:

    • faganeo scrive:

      Per poter passeggiare nei boschi dovresti pagare una tassa di concessione governativa di euro 173,16 più’ una tassa di concessione regionale di euro 84,00 piu’ una tassa come socio di un ambito di euro 120,00. Se  poi veramente vuoi vedere una strage di animali recati in un mattattoio ,li vedrai quello che ti interessa veramente.

    • giampiero scrive:

      Lei i boschi neanche la conosce e la sua ignoranza è presuntuosa; classica situazione di idealismo estremo e volontariamente miope.

  8. claire scrive:

    non mi pare che per passeggiare nei boschi si debba pagare. Nei mattatoi non si può entrare …chissà perchè!!! Io ho visto sparare a cicogne, rapaci, AL MIO CANE!! Chissà dove vivete voi piuttosto!! (:-p)

  9. Max scrive:

    Per tutti quelli che sono contro la caccia che la si può condividere o meno, vorrei che almeno riflettessero sulle eresie che dicono, parlando per luoghi comuni, facendomi girare le palle. In primis, di quali stragi si parla? In Italia, se superi il limite di carniere giornaliero sono cazzi amari e vieni trattato peggio di chi violenta o uccide! In secundis, mi dite dove si fanno le stragi, visto che la selvaggina diventa sempre più rada, per la mancanza di habitat? Vorrei far notare a voi animalisti che dite di andare per campagne e boschi, che le colture a perdere, sempre se sapete cosa sono, non esistono più o cmq sono rare, tra serre, pannelli solari, ecc…, la selvaggina passa e va via, ma come sempre è colpa dei cacciatori. Ho visto istituire parchi naturali da Voi finti animalisti-ambientalisti diventati dopo solo un anno, discariche incolte, servite solo a rubare i soldi della comunità europea e voti politi (nel momento delle elezioni con assurde promesse di lavoro). Infine, vorrei chiederVi cari animalisti, dove siete quando servite sul serio?! Riflettete con il Vostro piccolo cervello prima di dire cazzate!

  10. Max scrive:

    Volevo aggiungere per claire, che i delinquenti e gli stupidi, tanto per trattarli bene, sono ovunque non solo tra i cacciatori e chi spara cicogne o rapaci è solo un delinquente che viola la legge alla pari di altro delinquente! Rifletti prima di parlare o meglio scrivere tanto per perdere tempo.

Leave a Reply


7 + 8 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.