Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Caccia: annulata prova d’esame, gli esaminandi chiamano i Carabinieri

| 19 settembre 2013 | 4 Comments

cacciatore_paludeSicilia – Palermo – “Caccia” al Commissario.
Annullata la prova d’idoneità per gli aspiranti cacciatori. La commissione non s’insedia e gli esaminandi in protesta chiamano i Carabinieri

«Quando calpestare le aspettative e la dignità di una persona è cosa semplice, in Sicilia». Esordisce così , in una lettera pervenuta in redazione, un nostro lettore deluso dalla burocrazia regionale.

Ma andiamo ai fatti che ci vengono raccontati.

Pare che mercoledì 17 settembre, alle 9 del mattino, presso i locali dell’Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari, siano stati convocati una settantina di giovani, provenienti da tutta la provincia di Palermo, per sostenere gli esami di abilitazione all’esercizio venatorio.

Tra essi, Francesco Lo Verde, imprenditore originario di Pollina, alle 10,30 viene invitato, insieme ai “colleghi” ad entrare in una stanza per procedere alla registrazione, documento di riconoscimento alla mano.

Dopo circa 15 minuti, si spostano, su indicazione del personale preposto, in un’ulteriore saletta in attesa dell’insediamento della Commissione esaminatrice.

Colpo di scena! Alle 11, dopo due ore di attesa, agli aspiranti cacciatori viene comunicato che “l’esame è rimandato a data da destinarsi, in quanto la Commissione non ha raggiunto il numero legale”.

«Fin qui niente di straordinario, ironizza Lo Verde – in fondo lasciare per ore persone ad aspettare potrebbe essere quasi una cosa normale, il fatto che una Commissione non raggiunga il numero legale potrebbe quasi essere un evento possibile» . Facendo nostre le affermazioni del lettore ci chiediamo dove sta l’eccezionalità del caso?

Pare che i membri della Commissione “assenti” in realtà, se la discutevano “dietro la porta”.

Ma è possibile? Perché non insediarsi? Non erano d’accordo con le indicazioni date dagli uffici che avevano scelto i quiz come metodo di selezione? Il gettone di presenza (se previsto) non era indicizzato ai dati Istat? Sarebbe stato meglio fare una prova scritta e una orale? E magari altri due prove di lingua straniera ed una del linguaggio degli animali? Magari un’altra per il Pronto Soccorso?

A questo punto, a sedare gli animi esagitati degli esaminandi ci avrebbe pensato il dott. Salvatore Ticali, presidente della Commissione e responsabile dell’ Unità Operativa 53 – faunistico – venatoria.

Qualcuno ha chiamato i Carabinieri i quali, nei prossimi giorni, avranno modo di approfondire eventuali responsabilità e magari fare chiarezza su quanto è accaduto.

«Mi sono sentito ostaggio di due “sconosciuti” che, con tranquillità, decidono di mandare a casa una settantina di ragazzi per ragioni che non tocca a me commentare» si sfoga nella lettera Francesco Lo Verde, interpretando l’amarezza degli altri.

Certo una spiegazione va data. Sarebbe opportuno che qualcuno spiegasse a questi utenti, e non solo, cosa c’è realmente dietro alla semplice affermazione “oggi l’esame non si fa”.

Noi abbiamo tentato di metterci in contatto con l’Assessorato, invano. Abbiamo potuto constatare la gentilezza, della quale non dubitavamo, della dott.ssa Rosa Barresi, storica dirigente dell’Assessorato, che ci ha suggerito di metterci in contatto con altri funzionari che non siamo riusciti a contattare.

Intanto la storia che il lettore ci ha raccontato è questa e ci risulta che lo stesso Lo Verde l’abbia notificata, a mezzo e mail, a tutte le persone e gli enti interessati.

Eventuali repliche o chiarimenti verranno accolte con piacere.

Per tutto il resto siamo convinti che questa è una delle tante storie che migliaia di utenti potrebbero raccontare sui rapporti che quotidianamente intrattengono con i dipendenti e funzionari di “mamma Regione”. A partire dai telefoni che sovente squillano a vuoto e nessuno risponde.

Può essere mai?

Tratto da http://www.ilcaleidoscopio.info

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Category: Curiosità, Sicilia

Comments (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Renzo scrive:

    State tranquilli e sereni cari amici Siciliani che su questo ennesimo disservizio tipicamente Italico i solerti inviati di Striscia non interverranno mai: li si parla di CACCIA .( Per altri burocratici uffici è accaduto milioni di volte…. ma nessuno ha mai evidenziato i tagli al personale di questo o di quello )

    • Aldo Peruzzi scrive:

      Ottima idea!
      Segnalate l’accaduto a “Striscia la notizia”, così vedremo la sollecitudine e puntigliosità nei confronti di funzionari pubblici (dimostrata in molte altre occasioni per ) di Stefania Petix e del bassotto!
      Perché non provare?

  2. Trinacria scrive:

    Mi sembra di tornare a 5 anni fà quando per piu’ di un’anno cercai di sostenere l’esame a Palermo.Alla fine c’è l’ho fatto con i complimenti di molti esaminatori, ma sono stato convocato in tutto 6 volte ed in 3 occasioni sono stato rimandato a casa perchè un membro della commissione non si era presentato.Il problema piu’ grande e che vivendo fuori regione ogni volta affrontavo il viaggio con spese non indifferenti.Poi altre due volte ho avuto diverbi con un esaminatore( per carattere non mi vanno giu’ le cose storte), finalmente la sesta volta ho passato l’esame!

Leave a Reply


+ 8 = 17

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.