Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Campania: approvato la modifica al calendario venatorio

| 14 settembre 2013 | 12 Comments

Tordo BottaccioCampania: la Giunta regionale ha approvato il nuovo calendario venatorio

Napoli, 13 set. – (Adnkronos) – La Giunta regionale della Campania ha approvato la modifica al calendario venatorio per l’annata 2013-2014. La stagione prendera’ il via “domenica prossima, a seguito dell’approvazione, da parte del Consiglio regionale, della legge regionale n.12 del 6 settembre 2013, pubblicata sul Burc lo scorso 9 settembre”, spiega Daniela Nugnes, assessore all’Agricoltura della Regione Campania.
”Cosi’ come previsto dalla norma regionale – aggiunge – e’ stata abrogata la libera circolazione dei cacciatori sul territorio regionale per la caccia alla fauna migratoria, ripristinando, quindi, la programmazione degli accessi, il preliminare consenso dell’organo di gestione dell’Ambito territoriale di caccia ed il rispetto dell’indice di densita’ venatoria, cosi’ come stabilito dall’articolo 14 (commi 1 e 5) della legge 157/92″.
”Il lavoro, svolto grazie alla leale collaborazione tra le parti coinvolte, punta sempre piu’ al rispetto ambientale e, al tempo stesso, alla valorizzazione di questa attivita’ nobile che, se esercitata nel rispetto delle regole, non compromette certo gli equilibri ambientali ne’ la sopravvivenza delle specie selvatiche sul nostro territorio”, conclude la Nugnes.
13 settembre 2013

http://notizie.tiscali.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Campania

Comments (12)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Luigi da Sorrento scrive:

    :-D :-D :-D LA NUGNES RINGRAZIA ANCHE LE PARTI COINVOLTE…..POTEVA INVECE LEGGERE QUALCHE BLOG SU QUESTO SITO PER EVITARE  GLI ERRORI MACROSCOPICI CHE HA FATTO….E LE PARTI COINVOLTE POTEVANO SPIEGARE ALLA SIGNORA CHE MAI POTEVA ESSERE CONSENTITA LA MOBILITA’ LIBERA AUMENTANDO PERSINO IL NUMERO DI GIORNI…..CI GOVERNANO PERSONE MENO ATTENTE E INFORMATE DI MOLTI CACCIATOTORI “SEMPLICI” CHE SCRIVONO SUI BLOG….COLGO L’OCCASIONE DI FARE UN GROSSO IN BOCCA AL LUPO A TUTTI GLI AMICI CACCIATORI PER L’ IMMINENTE APERTURA 2013…!!!!

  2. Giacomo scrive:

    …il lavoro svolto punta sempre piu’ al rispetto ambientale e, al tempo stesso, alla valorizzazione di questa attivita’ nobile che, se esercitata nel rispetto delle regole, non compromette certo gli equilibri ambientali ne’ la sopravvivenza delle specie selvatiche sul nostro territorio”, conclude la Nugnes.
    —————————————————————————————————-
    Carissima assessore Nugnes, noi facciamo di tutto per rispettare le regole di una caccia italiana che in Europa è già la più restrittiva, anzi forse come territorio vietato alla caccia in Campania siamo i più penalizzati perchè si supera circa il 50 % di territorio vietato alla caccia. Lei sa benissimo che la legge come territorio vietato alla caccia da il massimo nei limiti del 30 %, per cui grazie alla nuova legge regionale n. !2 del 6 Settembre 2013 speriamo che questa disparità venga colmata al più presto perchè in provincia di Salerno in particolare, con le aree contigue consentite ai soli residenti, di territorio ne è rimasto ben poco, è umanamente quasi impossibile praticare la nostra passione. Non credo ci sia bisogno di ricordarle che la nuova legge detta che entro 6 (sei) mesi il territorio vietato aslla caccia debba rientrare nel 30%, per cui nel ringraziarla del suo impegno verso il completamento di questo suo apprezzabile lavoro, Le invio un cordiale saluto.   

  3. giuseppe scrive:

     ma quale in bocca al lupo, c’e’ solo da dire che siamo italici – gente meschina,la caccia l’avremmo dovuta far chiudere noi…almeno per mancanza di richieste,e invece come ci fanno un pochino di elemosina….corriamo,poveri noi che gente siamo!!!!!!!!!!!!

  4. valentino carbone scrive:

    domani in campania apre la caccia ma per me è finito quello spirito ed entusiasmo del 1 settembre e di una volta……ora c’è solo tanta rabbia e rancore…..cercherò di rispettare la legge finchè conviene e si può ma sono finite le buone maniere di una volta,oltre alle guardie anche ai proprietari terrieri che si rivolgono male,ti insultano,ti vogliono cacciare fuori(fino adesso ancora non mi e successo,spero mai e quanto più tardi possibile),ecc ecc io sono stato,sono e sarò sempre educato sempre buongiorno-buonasera-arrivederci-posso mettere l’auto qui,ecc ecc tutta l’educazione che posso cacciare ma poi se mi mettono spalle al muro mi devo difendere e tutelare anche io……sennò come si dice più ti stai fermo e più ti calpestano la testa…..ora in poi buono si ma fesso no…..buona apertura a tutti e che non succeda niente di brutto……

  5. Ciro scrive:

    Domani finalmente il rito si ripete l’aria di montagna tornerà a inebriare i nostri sensi, un in bocca al lupo a tutti domani la campania entra ufficialmente in guerra  :lol: (up)

  6. matra scrive:

    Lui entra in guerra contro nessuno,ma il suo entusiamo tu lo hai perso da tempo,quindi che non ha più entusiasmo e passione per la caccia non avrà nemmeno entusiasmo e passione per difenderla,quindi prego farsi da parte.

    • brancolando scrive:

      E CHI SAREBBERO QUESTI DIFENSORI DELLA CACCIA NELLA NS. REGIONE??? SONO 30 Anni che ci restringono il territorio e nessuno a mai fatto niente ,poi sopratutto nell prov. di salerno (ATC1) tra parchi, aree contigue,fondi chiusi, serre, aree coltivate e chi più ne ha più ne metta, altro che il 50% libero, siamo si e no al 30% di territorio consentito per 8.000 cacciatori. :cry:

    • Giacomo scrive:

      Caro Matra io non ho capito bene a chi ti riferisci, ma se ti sei rivolto al sottoscritto mi sa che hai preso fischi per fiaschi. :-D  Noi non facciamo guerra a nessuno e su questo sito prteghiamo semre chi viene a scrivere di non fare in modo di dare agio a chi ci è contro di denigrarci che ne abbiamo già abbastanza. :-?  Salutiamo

  7. Giacomo scrive:

    Comunque il fatto che essendo la beccaccia non più considerata in diminuzione non dovrebbe essere motivo per far rivedere l’orario di caccia ai signori di Natura 2000 e WWF ? In quanto nelle ZPS viene fatto cacciare dalle ore 7 alle 12. Secondo me comunque questo orario è da rivedere perche se non sbaglio l’orario delle ore 7 per la beccaccia è troppo presto in inverno è ancora buio per cui si dà la possibilità di fare la posta alla beccaccia, tanto è vero che nel calendario regionale Campania la beccaccia viene fatta cacciare dalle 7,30 alle 16; questo orario è più che giusto, ed è quello che dovrebbe essere anche nelle ZPS. Si prega di prenderne atto, 5 ore per la beccaccia in montagna sono poche ci vogliono 2 ore solo per salire e scendere da un monte.  :-?   Salutiaaamo  

  8. Giacomo scrive:

    Ma vorrei dire per quanto riguarda la nuova legge : perche nell’attualità non vi è il tempo necessario per procedere ad una nuova perimetrazione delle aree nella provincia di Salerno ? Se la nuova legge dice che entro 6 mesi bisogna rientrare nel 30% aree protette allora io credo che si potrebbe incominciare già da domani a prendere dei provvedimenti per darci più territorio, o forse non è ancora chiaro che a Salerno di territorio non ce ne sta più e la caccia non può essere praticata a pieno ? Per quando riguarda le aree contigue queste sicuramente saranno ristrette, allora se mi posso permettere vorrei fare una proposta : perche non si applica già un provvedimento provvisorio per quest’anno nel quale si dice che tutto il territorio a Nord della superstrada Salerno Reggio Calabria viene dato a territorio libero alla caccia programmata, mentre la parte restante confinante con il parco del Cilento rimane ATC aree contigue in attesa di un provvedimento definitivo ? Mi sembra che come linea di confine la Salerno Reggio Calabria è indiscutibile e non può creare confusione, anche perché molte strade vengono prese come riferimento di solito per delimitare i confini dei parchi e aree vietate alla caccia. Faccia appello all’assessore alla caccia provinciale Amelia Viterale e a tutte le associazioni caccia nonché allo SVI, affinchè questa mia proposta possa essere presa in considerazione per una eventuale discussione di tutte le forze in campo in modo da darci almeno un po’ di territorio di quella parte che dovrà essere poi definita con più precisione. :-?  Saslutiamo
     
     

Leave a Reply


+ 6 = 11

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.