Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Marche – Convegno: Ungulati ed etica venatoria

| 13 settembre 2013 | 0 Comments

Ungulati ed etica venatoria, la nuova frontiera della caccia
Il convegno, promosso dall’azienda venatoria Valle di Fiordimonte, si terrà a Pieve Bovigliana il prossimo 28 settembre. Caccia, gestione, trattamento delle carni e cucina al centro di un’intera giornata di lavori

Selezione Daino CaprioloUna nuova frontiera per l’attività venatoria, vista non come mero prelievo di fauna selvatica ma come gestione dell’ambiente e della biodiversità, contenimento delle specie selvatiche in esubero, salvaguardia delle specie animali, volano dell’economia locale e veicolo di tutela e

promozione delle tradizioni e della cucina tipica dei territori. DI tutto questo e di molto altro ancora si parlerà nel convegno “Ungulati: la nuova frontiera della caccia nelle regioni appenniniche“, fortemente voluto e organizzato dall’azienda agrituristico-venatoria Valle di Fiordimonte per il giorno sabato 28 settembre, nella sede comunale di Pieve Bovigliana (Mc), a partire dalle ore 9.

Moltissimi i relatori coinvolti, cooridnati dal giornalista Vladimiro P. Palmieri. Dopo il saluto dei sindaci di Fiordimonte e Pieve Bovigliana e delle autorità, ci sarà la relazione introduttiva di Antonio Drovandi (Presidente nazionale Urca) e il punto sul patrimonio ungulati nella Regione Marche da parte di Daniele Sparvoli (Osservatorio faunistico regionale Marche). A seguire Pio Chiaramoni (Presidente Atc Mc 2) parlerà della gestione degli ungulati, dopodiché sarà la volta di Franco Pedrotti (docente dell’Università di Camerino) che illustrerà le interazioni tra fauna e vegetazione. La mattinata dei lavori sarà conclusa dal direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini Franco Perco, il quale relazionerà ai presenti sulle problematiche e sui vantaggi della gestione degli ungulati.

Nel pomeriggio, dopo i saluti delle associazioni venatorie, agricole e ambientaliste e del Safari club international, Cristina Miceli e Gabriele Achille (rispettivamente docente e dottorando dell’Università di Camerino) parleranno di biomi e selezione degli habitat nel Caprolus c. Italicus.
Di sicurezza venatoria, invece, tratterà nel suo intervento il produttore ed esperto di armi Vittorio Giani, con la sua relazione improntata sul passaggio dall’uso del fucile ad anima liscia alla carabina.
E ancora: di caccia con l’arco agli ungulati parlerà l’esperto di bowhunting Tiziano Terzi, cui seguirà l’intervento dell’esperto giudice Enci ed allevatore Serena Donnini, incentrato sull’importanza del cane da traccia nella caccia agli ungulati.

L’ultima parte del convegno, infine, sarà dedicata alla gestione delle carni degli animali abbattuti, sia sotto il profilo igienico sia culinario: Lorenzo Battistacci, esperto già dirigente dell’istituto zooprofilattico Umbria-Marche, parlerà degli aspetti igienico-sanitari delle carni degli ungulati, mentre ancora Serena Donnini (in qualità di responsabile del settore cucina di selvaggina del centro didattico ambientale faunistico) tratterà l’argomento “Alla scoperta di nuovi sapori“, tutto incentrato sulla caccia in cucina.

“La presenza – scrive la direzione dell’azienda Valle di Fiordimonte – sempre più consistente nel nostro Appennino di diverse specie di ungulati, ad iniziare dal capriolo, sta rapidamente indirizzando i cacciatori verso la caccia di selezione, un’attività venatoria che comporta, oltre l’acquisizione di nuove tecniche, anche una nuova etica venatoria. Proprio per tutta una serie di specificità, il ruolo di un’azienda venatoria come Valle di Fiordimonte può essere importante e significativo per la formazione dei cacciatori, per la corretta gestione ambientale e per lo sviluppo turistico ed economico del territorio”.

Tutti gli appassionati sono invitati a partecipare. Per informazioni contattare info@valledifiordimonte.it oppure telefonare al signor Gambassi al numero 3388431633.

http://www.spoletonline.com

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Capriolo, Cervo, Cinghiale, Cultura, Incontri/Dibattiti, Marche

Leave a Reply


3 + = 5

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.