Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

La Provincia di Parma riapre la caccia alla volpe

| 12 settembre 2013 | 6 Comments

VolpeLa Provincia di Parma riapre la caccia alla volpe

La Provincia di Parma apre la caccia alla volpe. Piazzale della Pace ha deciso che i cacciatori del parmense potranno andare a sparare all’animale preferito del favolista Esopo a partire dal 2 ottobre 2013 e fino al 30 gennaio 2014.

Persino il Regno Unito, che della caccia alla volpe aveva fatto uno dei sui simboli, ha da tempo abolito le battute contro questo animale, sostituite da corse a cavallo accompagnati dai cani all’inseguimento non di volpi vere, ma di un cavaliere vestito di arancione. Da noi invece la caccia alla volpe c’è ancora.

La volpe, parente stretto del cane, viene cacciato per salvaguardare fagiani e lepri, perché siano solo i cacciatori a predarli.

Sarà un inverno difficile per le volpi. La Provincia ha disposto che i cacciatori di volpi si muovano in squadre organizzate, con non più di un cane da seguita per cacciatore, mentre non ci sono limiti per i cani da scavo, che stanano le volpi dentro le loro tane.
Le squadre dovranno contare un minimo di quattro membri fino ad un massimo di venti.

Scritto dalla Redazione del http://www.parmaquotidiano.info

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: Emilia Romagna, Volpe

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. RO-MA-REMMANO scrive:

    ….fino ad un massimo di 20 . Povera fox 

  2. franc scrive:

    ‘…. con non più di un cane da seguita per cacciatore, mentre non ci sono limiti per i cani da scavo, che stanano le volpi dentro le loro tane.
    Le squadre dovranno contare un minimo di quattro membri fino ad un massimo di venti.’
    Ma così fanno le ‘braccate’ alla volpe disturbando inutilmente tutta l’altra selvaggina, nonchè tutti gli altri cacciatori presenti sul territorio.

  3. Springer scrive:

    Bene….letti i commenti allora lasciamo che le Volpi si riproducano indisturbate…e guai a toccarle… :wink:  

  4. Giacomo scrive:

    Meglio disturbarla la selvaggina che farcela fottere dalla volpe, o no ? 
    :mrgreen:   :wink:

  5. PaoloP scrive:

    Io che, alla chiusura della stanziale, da dicembre a gennaio pratico questa caccia vi garantisco che gli unici animali che ho disturbato sono stati i caprioli!! ma il disturbo era mio e non certo loro visto che poi per recuperare i cani ci volevano ore!!! 

  6. fedeli massimo scrive:

    X franc………. oww (:n) :cry:meglio non proferire parole.

Leave a Reply


+ 3 = 9

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.