Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Editoriale: Ci crediamo davvero?

| 10 settembre 2013 | 3 Comments

Editoriale: Ci crediamo davvero?
Beccace che Passione - luglio-agosto 2013

cop bcp 4-2013E’ fuor di dubbio l’impegno dei cacciatori di beccacce per la tutela e la conservazione della specie e del suo habitat. Il dibattito e le discussioni per condurre in modo etico l’attività venatoria, rispettando gli equilibri di animali e ambiente, si susseguono numero dopo numero sulle pagine di Beccacce che Passione, e tutti voi partecipate attivamente al sostegno di un messaggio che vuole essere quello di promuovere una caccia sostenibile, che non mini la sopravvivenza della specie (cosa, tra l’altro, necessaria per la sopravvivenza della caccia stessa), praticata, secondo regole scritte e non, con un profondo senso etico e con responsabilità.
A gran voce ci comunicate il vostro sdegno per chi caccia la beccaccia alla posta, per chi ostenta carnieri ridondanti, sia che siano fatti all’estero, sia che siano riempiti prelevando senza criterio nei nostri territori, e per chi si reca oltre confine approfittando della concessione di tempi di caccia più lunghi, anche in periodi delicati per la specie.
Difendete e difendiamo la caccia alla beccaccia come pratica venatoria che necessita di conoscenza, cultura ambientale e cinofila, esperienza, che richiede impegno fisico e rispetto per i luoghi in cui interveniamo con il nostro cane imbracciando il fucile.
Sostenete l’importanza di misurarsi in questa caccia con le proprie forze, approfittando sì di quello che la moderna tecnologia ci offre, ma sempre usando rigore, testa e con la consapevolezza di avere il privilegio di poter usufruire di un patrimonio che è di tutti, per la cui tutela i cacciatori sono in prima fila, come sono in prima fila per raccogliere informazioni utili alla ricerca scientifica.

Allora sorgono spontanee alcune domande. Quando siamo soli nei boschi, con il nostro cane e il fucile, perché talvolta tendiamo a essere indulgenti nei nostri confronti perdonandoci quelli che riteniamo “solo piccoli peccati”?
Perché quando andiamo all’estero, inseguendo certamente il sogno di numerosi incontri per la nostra gioia e per quella del nostro cane, può capitare di dimenticarci delle regole che ci siamo imposti, che vanno al di là di quelle dettate dalle norme di legge?
Perché quando incontriamo qualcuno che non la pensa come noi e che si limita a impersonare il ruolo di “sparatore”, a volte siamo restii ad allontanarlo o addirittura facciamo finta di niente se compie qualche gesto illegale solo per brama di possesso o per spavalderia?
Perché saltiamo su come sulle molle non appena si parla di regole che in fondo nulla tolgono alla nostra caccia, se davvero siamo convinti di quello che professiamo?
Perché le sale dei convegni dedicati alla beccaccia e alla sua caccia non sono gremiti come quelli dove alcuni politici cercano facili consensi con promesse populistiche ai cacciatori?

Eppure, a giudicare dal numero dei lettori di questa rivista, siamo in tanti. Siamo in tanti a credere nella correttezza e nella piena legittimità del gesto venatorio condotto in modo responsabile, gesto che per questo ancora di più ci riempie di emozione, piuttosto che un semplice tiro di schioppo che ruba al bosco una beccaccia, magari non fermata dal cane o freddata nell’ora del tramonto o mentre albeggia ancora.
E la passione che arde e che ci annebbia il cervello non può certo giustificare il venir meno di quello che professiamo. Se vale per gli altri, a maggior ragione vale per noi. Un piccolo peccato, il nostro, se replicato da tutti, diventa un grande danno.
Rispettare, però, quello che difendiamo a parole non è certo un problema, se ci crediamo davvero.

La redazione, Beccacce che Passione luglio-agosto 2013

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: Beccaccia, Libri/Riviste

Comments (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Giacomo scrive:

    Cari colleghi di passione beccacciai sembra proprio che con una mano ci accarezzate e con l’altra ci schiaffeggiate. L’abbiamo detto tante volte che in ogni categoria ci sono quelli che purtroppo non hanno rispetta al 100×100 delle leggi, tranne in una categoria dove la pensano tutti allo stesso modo e sapete benissimo a chi mi riferisco. Io credo che un comportamento illegale a volte può darsi che avvenga anche per le troppe restrizioni a dir poco ridicole (in alcuni casi di calendari venatori)  arrecate negli ultimi anni alla nostra passione, sempre dai soliti noti protettori ! :mrgreen:  Che attualmente grazie proprio a noi stessi stiamo con i nostri soldi scoprendo con indagini a livello continentale, che per alcune specie, come per la nostra amata beccona,  :-D   sono state imposte anche ingiustamente. Io non voglio difendere assolutamente chi commette infrazione alla legge sulla caccia, ma ci sarebbe più bisogno che un grande editoriale come il vostro difendesse la categoria mettendo in luce più l’agire di chi la disprezza solo per livore che chi la difende come la maggior parte dei cacciatori, parere personale si intende  :-?  :wink:  Auguri per il vostro editoriale, molto bello e istruttivo. Salutiamo  

  2. Ezio scrive:

    La posta alla bekka in Italia è già illegale da tempo. Perciò…
    Poi per quanto e come la cacciamo qui da noi, non siamo solo a posto, siamo dei ….filosofi!!
    E’ più una sorta di ….sogno che di caccia reale.

  3. luigi da sorrento scrive:

    DIFFONDIAMO I SITI WEB DOVE E’ POSSIBILE DENUNCIARE LA POSTA ALLA BECCACCIA, ANCHE LO SVI SI STAVA IMPEGNAMDO IN TAL SENSO….SAREBBE UN OTTIMO DETERRENTE…

Leave a Reply


+ 1 = 8

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.