Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Alla Camera Deputati la ricerca: gli italiani e la caccia

| 10 settembre 2013 | 5 Comments

astra_cncn_faceCaccia, alla Camera dei Deputati i risultati dell’indagine demoscopica di Astra Ricerche

(PRIMAPRESS) ROMA – “Gli italiani e la caccia” torna dopo tre anni, e non mancano le sorprese. I risultati dell’indagine demoscopica condotta dal sociologo Enrico Finzi per Astra Ricerche, che replica in parte quella effettuata nel 2010, saranno presentati giovedì 12 nella sala stampa della Camera dei Deputati con relatori d’eccezione quali, oltre a Finzi, il presidente della Commissione Agricoltura della Camera on. Sani e il presidente della Commissione Ambiente del Senato sen. Marinello.

“Sono state confermate molte delle impressioni che avevamo avuto nel 2010 – ha anticipato Enrico Finzi -, a partire dalla proclamata ostilità degli italiani contro la caccia che è, in realtà, in gran parte solo presunta e dovuta soprattutto alla mancanza di conoscenza e di confronto. Quando infatti c’è una maggior vicinanza fra caccia e società, come nel caso dei piccoli centri e delle realtà maggiormente calate all’interno dell’ambiente naturale, i sentimenti verso questa attività sono più equilibrati rispetto a quelli espressi in particolare nelle aree fortemente urbanizzate”. Finzi Enrico rid

Paolo De Castro, Presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Europeo, ha dato la sua adesione formale all’iniziativa pur non potendo essere presente mentre dovrebbero intervenire Ermete Realacci (Presidente Commissione Ambiente della Camera), il sen. Luciano Rossi e l’assessore all’Agricoltura della Regione Lazio Sonia Ricci se riuscirà a liberarsi da precedenti impegni istituzionali.

Promotori della ricerca sono ancora una volta il CNCN (Comitato Nazionale Caccia e Natura), le associazioni venatorie riunite in Face Italia (Federcaccia, Anuu Migratoristi, Enalcaccia, Libera Caccia) e oggi anche Arcicaccia.

La ricerca riprende e confronta in parte i risultati di un uguale studio del 2010 e in parte allarga il campo di indagine al rapporto degli italiani con l’ambientalismo e soprattutto l’animalismo.
Dai dati esposti giovedì alla Camera emergerà il vero rapporto degli italiani con la caccia, un momento di riflessione e studio per capire quale sarà il futuro del mondo venatorio in Italia in base a studi sociologici ed evidenze politiche e scientifiche.
(PRIMAPRESS)

http://www.primapress.it

 

 

***

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Generale, Leggi/Politica

Comments (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Springer scrive:

    “”…un momento di riflessione e studio per capire quale sarà il futuro del mondo venatorio in Italia in base a studi sociologici ed evidenze politiche e scientifiche…””
    ________________________________________________________________
    Non studiateci tanto sopra….
    Chiedetelo ai cacciatori in base alla loro percezione del ” momento storico ” e all’evidenza della loro ( nostra e anche mia ) attuale situazione , quale sara’ il futuro della Caccia in Italia….. :wink:

  2. Baghy scrive:

    Non ho mai sentito una sola parola a favore della caccia dal sen. Luciano Rossi, so che è cacciatore, lo vedo in TV ai vari campionati di tiro al piattello e nelle fiere, tipo Bastia Umbra o Game Fire, probabilmente mi sono perso qualcosa o vivendo in un’altra Regione non mi arrivano suoi interventi in materia venatoria??? Se mi sbaglio chiedo venia. Baghy

  3. tonyhunter80 scrive:

    sinceramente non so dove  sia tutta questa gente ostile alla caccia…vivo in un una città di 70000 abitanti, e solo in rari casi qualcuno si è detto contrario alla caccia e vi dirò di più, dopo avergli spiegato qualcosa sul mondo venatorio, hanno anche cambiato idea. Tutti i giovani e i ragazzi sono curiosi nei confronti della caccia, e non c’è nessuno che non vuole provare l’ebrezza di venire un giorno a caccia. Questo è anche merito di un folto e nutrito gruppo di giovani cacciatori del mio paese, che non fa altro che divulgare e far conoscere a amici e conoscenti quella che è la nostra passione… se solo tutto ciò accadesse  in tutte le città… :wink:

    • hunter63 scrive:

      Hai ragione! Una Signora oggi mi ha manifestato tutto il suo stupore perche la farestale qualche giorno fa ha multato un cacciatore cinofilo reo di non aver rispettato il limite di confine di una zona ripopolamento e cattura. La gente veramente è stata convinta, dagli anticaccia che non viviamo una sorta di deregulation e di impunità e spesso ignorano che invece siamo oberati da una miriade di limitazioni e trappole normative :roll:

  4. Cacciatore indignato scrive:

    Come dire…i veri ignoranti vivono in città. Ai voltafaccia dei nostri politicanti siamo abituati da tempo e vorrei concludere in napoletanesco : facetece o’ piacere..sparite! :twisted:

Leave a Reply


6 + = 15

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.