Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Fidc: lettera di diffida alla Prov. di Pavia

| 9 settembre 2013 | 12 Comments

OGGETTO: ILLEGITTIMITA’ DELLE DISPOSIZIONI INTE-GRATIVE AL CALENDARIO VENATORIO 2013-14 IN ASSENZA DI NORME DI RIFERIMENTO – IMPUGNAZIONE ATTO DI-SCRIMINATORIO A DANNO DEI CACCIATORI NON RESI-DENTI – LIMITAZIONE DEI DIRITTI E DISPARITA’ DI TRAT-TAMENTO – ABUSO DI POTERE – CONTRASTO DI NORME NAZIONALI E PROVINCIALI

FedercacciaPregiatissimo Presidente, mi permetto di rivolgermi a Lei per relazionarLa in merito ad una vicenda, a mio giudizio, alquanto anomala e spiacevole.
Scrivo in nome e per conto della Federazione Italiana della Caccia, sezione Provinciale di Milano e Monza e Brianza presieduta dal giornalista Rodolfo Grassi, al fine di difendere i diritti dei propri associati (cacciatori-tesserati FIDC) essendo il fiduciario di tale persona giuridica per esporLe quanto segue.

L’elemento saliente, in tema di natura contrattuale, con-siste nel fatto che al momento del pagamento della quota associativa del comparto ATC di Pavia anno 2013-2014 (avente lo scopo di immettere selvaggina su un determinato territorio acquistata con denaro dei cacciatori che vi sono soci), come tutte le precedenti annate venatorie, i cacciatori della Provincia di Milano e Monza e Brianza (c.d. forestieri), diligentemente provvedevano al pagamento della quota in qualità di socio senza che nulla gli venisse prospettato a titolo oneroso e in assenza di riserva alcuna circa l’intenzione di attribuire ai cacciatori pavesi il privilegio. Di conseguenza con il perfezionamento implicito del contratto di cui agli artt. 1321 e 1326 c.c., tale scelta insindacabile adottata dall’Assessorato in materia, allo stato attuale si appalesa illegittima.

Fatto tale doverosa premessa, ci si duole che in tutte le province della Regione Lombardia eccetto quella di Pavia, la pubblicazione delle disposizioni integrative al calendario venatorio 2013/14 è avvenuta nell’osservanza delle leggi nazionali e regionali che disciplinano la materia.

Difatti, la deliberazione della Giunta Provinciale di Pavia (disposizioni provinciali per la stagione venatoria 2013/2014” che si impugna), contiene una norma discriminatoria la quale impedisce ai cacciatori non residenti in Pavia, che siano comunque titolari di altri ATC, (ad un solo ambito pavese o senza lo stesso), di non poter cacciare prima del 2 ottobre p.v. nello stesso ATC: mentre, resta consentita ai cacciatori Pavesi.

La discriminazione della legge in esame, consiste nel fatto che l’attuale calendario pone il divieto nei giorni di apertura e successivi sino al 02 ottobre 2013 (i migliori giorni di caccia per la presenza di maggiore selvaggina stanziale), di farvi cacciare sul territorio di Pavia i soci degli Atc non residenti.

Sembrerebbe addirittura che per la stesura del provve-dimento amministrativo promulgato della Giunta, lo stesso sia affetto da nullità assoluta per la carenza di base giuridica non essendoci una norma di supporto per l’adozione di tale scelta.

Peraltro l’Assessore Regionale all’Agricoltura On. Gianni Fava, stupefatto di tale legge, in odio alle liti, con espressa comunicazione del 30 agosto u.s., indirizzata all’assessore provinciale Alberto Lasagna e al presidente Daniele Bosone, suggeriva di correggere la norma in discorso considerando la stessa discriminatoria, illegale e priva di ogni competenza provinciale.

Espletato questa doverosa premessa, giusto per comple-tezza si evidenza come a supporto della materia caccia concorrono le norme di cui alle “Leggi regionali” (L. 26/93 e L. 17/04), discendono dalla “normativa nazionale di riferimento” (L. 157/92): entrambe sanciscono i diritti in capo ai cacciatori sulla base di un criterio preciso e inderogabile. Questo metodo è il pagamento di una quota d’iscrizione ad un Atc (previo la preventiva ammissione a tale ambito sulla base di un indice di densità venatoria alla salvaguardia di territorio, fauna e cacciatori).

Alla luce delle considerazioni ivi esposte, si intima all’organo che ha emesso il provvedimento in discorso alla ratifica dello stesso.
Si chiede all’Assessore preposto di prendere contatti con lo studio del deducente per la risoluzione bonaria della controversia de qua in sede stragiudiziale; di essere comunque tempestivamente informato sugli sviluppi del procedimento, in quanto, i cacciatori preoccupati della limitazione lesiva dei propri diritti, ingolfano quotidianamente la FIDC – sezione provinciale di Milano – Monza e Brianza.

Certo che la S.V. Ill.ma abbia compreso la gravità di quanto accaduto, in attesa di un celere riscontro entro e non oltre 5 giorni dal ricevimento della presente, Le porgo i miei più deferenti saluti.
(Avv. Giuseppe Anastasio)

Al Presidente della Provincia di Pavia Sen. Daniele Bosone
Alla Provincia di Pavia Settore Faunistico Naturalistico Assessore Ing. Lasagna Alberto

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , ,

Category: Federcaccia, Lombardia

Comments (12)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Springer scrive:

    Federcaccia spaccata…
    Federcaccia Bergamo – Brescia – Milano unite…Federcaccia Pavia tace colpevolmente… Che bella immagine di un’ Associazione che dovrebbe tutelare i diritti di TUTTI i cacciatori…  :(
    P.S. A scanso di equivoci o dico nonostante io rientri nella categoria dei ” privilegiati ” che usufruirebbero di questa norma vessatoria… :wink:

  2. Renzo scrive:

    Certamente, è evidente anche ai passeri che è una norma vessatoria . Si paga una quota ( servizio ) e poi ci si ritrova monchi, non è per nulla giusto.

  3. Diego scrive:

    Le diffide non mi sono mai piaciute nel senso che le intendo esclusivamente come una sorta di “lavarsi la coscienza” (:-p) …e poi come mai solo Fidc Milano? e gli altri federcacciatori lombardi non Pavesi cosa sono? figli di un Dio minore :roll:
    Come Anuu abbiamo depositato giovedì scorso ricordo d’urgenza al Tar…come mai Fidc non ha seguito questa strada? mah :roll:

    • Springer scrive:

      Mi sembra abbastanza ovvio Diego : Per non andare allo scontro frontale con Feder Pavia….che ha accettato di buon grado questa obbrobriosa norma…. :wink:

  4. Diego scrive:

    I 5 giorni sono passati…e ora che fate? sono curioso :roll:

  5. peppol@ scrive:

    diego vieni con me….

  6. Diego scrive:

    No caro mio questione di principio, in qualità di socio a tutti gli effetti di un atc Pavese, io il 29 sono a fare l’apertura a Pavia (che venga o meno revocata questa discriminatoria e illegittima p@@@@@@@@@a inserita nel calendario provinciale).
    Sono però curioso di sapere, cosa intende fare FIDC Lombardia di concreto contro l’Amministrazione Provinciale di Pavia…perchè per ora, tranne il ricorso al Tar presentato da Anuu, ho letto solo fiumi di parole e null’altro :roll: (:-p)

  7. Springer scrive:

    Ieri sera la Provincia si e’ riunita e ha deciso l’apertura a TUTTI…Quindi venite sereni e tranquilli :wink:

    • Springer scrive:

      Apertura il 29 si intende…Poi magari se mi dite in che ATC cacciate possiamo incontrarci per conoscerci…Ovviamente se coincidono e dopo una certa ora…a fine operazioni  :-D

      • Diego scrive:

        Sicuro? le mie fonti mi riferiscono che ieri la Consulta ha deciso di tenere l’apertura generale al 29…ma per quanto riguarda la questione foranei non hanno tolto (anche perchè non sarebbe in loro potere cmq, ma bensì della Giunta Provinciale) la vergognosa limitazione.
        ps: Zps…

        • Springer scrive:

          Cosi’ mi e’ stato riferito da persona seria che mi ha parlato di riunione in Provincia ( della Giunta Provinciale ? ) che ha confermato l’apertura del 29 e deciso di aprire a tutti . Probabilmente il ricorso al TAR di Anuu li ha convinti…Comunque fra poco lo sento e scrivo qua per dartene conferma.
          P.S. Io PV 4…siamo lontanucci  :-|

        • Springer scrive:

          Mi ha confermato la notizia: Apertura il 29 per TUTTI…

Leave a Reply


2 + 1 =

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.