Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

EPS: Campania, nuova legge sulla caccia

| 9 settembre 2013 | 25 Comments

epsSUL B.U.R.C. n. 49 del 9.9.2013 è stata pubblicata la: LEGGE REGIONALE N. 12 DEL 6 SETTEMBRE 2013 MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 9 AGOSTO 2012, N. 26 (NORME PER LA PROTEZIONE DELLA FAUNA SELVATICA E  DISCIPLINA DELL’ATTIVITÀ VENATORIA IN CAMPANIA)”.

(Pianificazione faunistico venatoria. Strumenti di attuazione)

1. Gli obiettivi sono perseguiti mediante:

a) la destinazione di una quota di territorio agro-silvo-pastorale regionale, non inferiore al venti per cento e non superiore al trenta per cento del totale a protezione della fauna selvatica. In detta

percentuale sono compresi i territori ove sia comunque vietata l’attività venatoria anche per effetto di altre leggi o disposizioni. Si intende per protezione il divieto di abbattimento e cattura a fini venatori accompagnata da  provvedimenti atti ad agevolare la sosta della fauna, la riproduzione e la cura della prole;

b) la destinazione di una quota massima del dieci per cento del territorio agro-silvo-pastorale di ciascuna provincia all’istituzione di strutture per la gestione privata della caccia;

c) la destinazione della rimanente parte del territorio agro-silvo-pastorale regionale a forme di gestione programmata della caccia previste dall’articolo 36 e seguenti.

1 bis) La Giunta Regionale entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, provvede alla rideterminazione dei confini delle aree destinate a protezione della fauna selvatica di competenza regionale, al fine di rispettare i criteri di cui al comma 1 e di riequilibrare la distribuzione delle stesse sull’intero territorio regionale.

2. La quota del dieci per cento di territorio da destinare a gestione privata è sottratta alla gestione programmata man mano che sono autorizzate ed istituite strutture private di gestione dell’attività.

(Controllo e prevenzione dei danni da popolazioni di cinghiale in soprannumero)

1. La Giunta regionale, per monitorare le popolazioni di cinghiali in soprannumero ed i relativi danni, provvede a mezzo degli uffici regionali competenti alla raccolta, all’archiviazione ed all’elaborazione informatica dei dati relativi:

a) alle popolazioni di cinghiale;

b) ai danni arrecati da tale specie;

c) ai relativi abbattimenti eseguiti sia in regime di caccia ordinaria sia di controllo selettivo.

Le informazioni sono fornite semestralmente dalle Province, dagli ATC e dagli organi di gestione delle Aree protette nazionali e regionali.

La caccia alla beccaccia è consentita dalle ore 7,30 fino alle ore 16.00.

Non è consentita la posta alla beccaccia né la caccia da appostamento, sotto qualsiasi forma, al beccaccino.

L’addestramento dei cani da ferma, da cerca e da seguita è consentito, nei territori dove non sussiste il divieto di caccia e non vi sono colture in atto, nel periodo consentito per l’attività venatoria, esclusi i giorni di silenzio venatorio. Le Province, con provvedimento di Giunta, possono autorizzare l’anticipo fino a quarantacinque giorni, ad esclusione del martedì e venerdì, delle attività di addestramento cani in aree circoscritte dopo aver accertato l’assenza di esemplari di fauna selvatica in fase di nidificazione o di dipendenza della prole dai genitori.

(Gestione programmata della caccia)

1 La Giunta Regionale, su parere della commissione consiliare competente in materia, sentito il CTFVR, ripartisce il territorio destinato alla caccia programmata, di cui al comma 1, lettera c) dell’articolo 9, in ATC, destinati alla caccia programmata, di superficie non inferiore a 45.000 ettari, anche ricadenti in più

Province o articolati in sub comprensori, possibilmente omogenei e delimitati da confini naturali.

2. Ogni cacciatore residente anagraficamente in Campania ha diritto all’accesso con residenza venatoria, per l’intera stagione di caccia, in uno degli ATC istituiti nella Regione. La richiesta deve essere formulata all’Ufficio provinciale competente per l’ATC richiesto, dal 1° febbraio al 31 marzo di ciascun anno, indicando anche l’ordine di preferenza per ciascun altro ATC In assenza di domanda, la richiesta relativa all’anno precedente si intende confermata per l’anno in corso. Elementi della richiesta non più rispondenti all’attualità, o il mancato pagamento della quota di partecipazione, rendono nulla la domanda e determinano l’obbligo della sua riformulazione. Ai cacciatori iscritti ad un ATC della Campania può essere consentito, nei limiti della disponibilità dei posti e subordinatamente al consenso degli organi di gestione, di esercitare la caccia all’avifauna migratoria, in un ATC diverso da quello di appartenenza, previo versamento alla Regione di una quota pari a quella versata per la residenza venatoria e comunicando i dati del versamento entro e non oltre il 31 agosto di ogni anno a pena di esclusione.

I cacciatori ammessi in un ATC della Campania per l’intera stagione venatoria, versando alla

Regione una quota ulteriore pari a quella di partecipazione, possono esercitare la caccia, esclusivamente su avifauna migratoria, in altri ATC, a scelta, per cinquanta giornate; tale diritto è subordinato per ciascuna giornata alla disponibilità di posti ed al preventivo consenso degli organi di gestione nel rispetto della densità venatoria giornaliera.

Al fine di razionalizzare e contenere la spesa delle amministrazioni pubbliche, per pervenire ad un miglioramento dei saldi dei bilanci di ciascuna amministrazione, contribuendo al processo di risanamento della finanza pubblica, la  partecipazione ai comitati ed agli organi di gestione previsti dalla presente legge è a titolo gratuito.

 

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: Campania, EPS

Comments (25)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. berlusconi scrive:

    alla fine ce lo hanno messo di nuovo nel ….altro che caccia vagante ….

  2. Springer scrive:

     “”…la  partecipazione ai comitati ed agli organi di gestione previsti dalla presente legge è a titolo gratuito…””
    ___________________________________________________________
    Mi sa che nessuno vorra’ farne parte allora… :mrgreen:

  3. luigi scrive:

    “Ogni cacciatore residente anagraficamente in Campania ha diritto all’accesso con residenza venatoria, per l’intera stagione di caccia, in uno degli atc istituiti nella regione”, mi chiedo cosa significhi: accesso con residenza venatoria, mi spiego in altre parole: cosa si intende per residenza venatoria, cioè se essa è diversa da quella anagrafica, cioè se io ho residenza anagrafica a Benevento posso avere residenza venatoria in uno degli atc della regione Campania diverso da quello di residenza anagrafica, per es. residenza venatoria nell’atc di avellino oppure di Salerno 2.  

  4. matra scrive:

    Il nomadismo libero è fattibile ma non in campania ahimè.Comunque con questa mobilità ci sarà posto per tutti e si dirà fine a tante discussioni.

  5. luigi scrive:

    ” i cacciatori ammessi in un atc della regione Campania per l’intera stagione venatoria, possono esercitare la caccia, esclusivamente su avifauna migratoria, in altri atc, a scelta, per cinquanta giornate, tale diritto è subordinato per ciascuna giornata alla disponibilità di posti e al preventivo consenso degli organi di gestione nel rispetto della densità venatoria giornaliera”, questo significa che io posso andare a caccia alla migratoria in tutti gli atc della Campania, ma il tutto è subordinato alla disponibilità dei posti e al consenso degli organi di gestione nel rispetto della densità venatoria, cioè se io domani mattina volessi andare a caccia nell’atc di av ( che non è quello di residenza venatoria ) come devo muovermi ( nel senso come faccio a chiedere all’atc di av ) quando saprò se posso andare o meno e se caso mai non vengo accettato perché in quell’atc la densità venatoria è satura se posso fare domanda presso un altro atc. quindi la prima cosa da fare è dare istruzioni ai cacciatori, sul sito campaniacaccia di come prenotare.

  6. Giacomo scrive:

    La presente legge è dichiarata urgente, ai sensi del vigente Statuto, ed entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Campania.

    ————————————————————————–

    Domandina :  :-D  Questo cosa starebbe a significare che per esempio anche il fatto che per la migratoria si doveva pagare entro il 30 giugno adesso non è più valida tale data ma si fa riferimento al 31 Agosto come modificato in questa legge ?  :wink:  Salutiamo

  7. luigi da sorrento scrive:

    RAGAZZI, SE HO CAPITO BENE LE AREE PROTETTE SI DEVONO RIDIMENSIONARE FI NO AD UN MASSIMO DEL 30 PER CENTO DEL TERRITORIO AGRO SILVO PASTORALE…..E I PARCHI? TROPPO BELLO PER ESSERE VERO…

    • Giacomo scrive:

      Dobbiamo ottenere come stanno le cose, tolto il 30% aree protette (parchi compresi), tolto il 10 % della caccia privata, il 60% di territorio agro silvo pastorale destinato alla caccia programmata in ogni provincia. Io così la vedo. :wink:  Salutiamo  

  8. matra scrive:

    le aree protette tutte le aree protette sono i parchi anche.

  9. *Antonio scrive:

    Scommettiamo che in questa legge c’è ancora qualche “cavillo” utile per un ricorso  al Tar da parte del WWF in modo da bloccare l’apertura della caccia in Campania?
    Non scommettete…rischiate di perdere la scommessa. *Cacciatore a vita 

  10. luigi massa-lubrense scrive:

    Smettiamola di sognare!La caccia nelle aree contigue ci è di fatto negata con la modifica dell’art.9 comma 1 lettera c.Il limite minimo è stato imposto,e qualche citrullo è ancora convinto che prendiamo le tabelle dei parchi e le spostiamo per crearci territorio cacciabile?Allora di quello che dice la giurisprudenza da venti anni a questa parte davvero non avete capito un cazzo!

    • Giacomo scrive:

      La caccia nelle aree contigue ci è di fatto negata con la modifica dell’art.9 comma 1 lettera c.Il limite minimo è stato imposto,e qualche citrullo è ancora convinto che prendiamo le tabelle dei parchi e le spostiamo per crearci territorio cacciabile?
      —————————————————————————————————–
      Caro Luigi, dove hai letto che ci è stato imposto il limite delle aree protette io non la vedo da nessuna parte questa imposizione. La legge 394 sui parchi dice che nelle aree contigue possono cacciare solo i residenti e siamo d’accordo. L’articolo 9 che dici tu ha abolito la dicitura alla lettera c – ( ivi comprese le aree contigue dei parchi nazionali e regionali ) perchè non era corretta era sbagliata in base alla legge 394 sui parchi. Ma questo non toglie che le aree contigue possono essere ristrette modificando i confini per creare altro territorio ASP per rientrare nei limiti massimi del 30 %. Io così la vedo leggendo le varie modifiche. Poi resterà da vedere chi sbaglia nell’interpretazione se i citrulli o i provoloni ! Salutiamo   :-D  :wink: 
       

      • luigi da sorrento scrive:

        GIACOMO TU NON SEI CITRULLO COME L’AMICO LUIGI NON E’ PROVOLONE….SOLTANTO CHE E’ TALMENTE DIFFUSO IL PESSIMISMO FRA NOI CACCIATORI CHE CI SEMBRA VERAMENTE UN MIRACOLO CHE QUALCUNO LEGIFERI, E LO FACCIA BENE, A FAVORO DI NOI BISTRATTATI SEGUACI DI DIANA…IO MI AUGURO TU ABBIA RAGIONE E SPEZZO UNA LANCIA A FAVORE DI CHI VEDE LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL(PERLOMENO IN CAMPANIA)…SU COL MORALE, DOMENICA APRE LA CACCIA…NONOSTANTE TUTTO E TUTTI !!! IN BOCCA AL LUPO !

        • Giacomo scrive:

          Luigi la legge l’hai scaricata dal sito Campania caccia ? Se si, leggila attentamente in specialmodo l’art. 9 così ti rendi conto di persona di quello che hanno modificato. Dove credi che andranno a prendere il territorio visto che per esempio in provincia di Salerno adesso siamo circa al 60/70 % di territorio vietato ? E lo devono fare entro 6 mesi dall’entrata in vigore della presente legge, prima lo fanno e prima si guadagneranno i soldi per risanare il bilancio.  :wink:   Salutiamo

  11. Ciro scrive:

    Ragazzi qualcuno conosce dove trovare i bollettini in formato PDF  per pagare le tasse regionali e oppure quelle governative in modo da non essere soggetti ai circoli? Sarebbe bene diffonderli…….

  12. matra scrive:

    Luigi c’è bisogna che te la ripassi la giurisprudenza, 

  13. grilloparlante scrive:

    43 ANNI DI LICENZA E MI SOVVIENE IL RICORDO DELLA CACCIA CHE FU. ALZATA ALLE 4, APRI LA FINESTRA E INSIEME ALLA BOCCATA DI ARIA FRESCA SETTEMBRINA, PENSI CHE POTRA’ ESSERE UNA BUONA GIORNATA DI PASSO DI QUAGLIE. IL CANE CHE LIBERO IN CORTILE APPENA VEDE APRIRSI LA FINESTRA CAPISCE E COMINCIA A CORRERE AVANTI E INDIETRO, FELICE DI ANDARE A CACCIA. L’ALBA IN CAMPAGNA E L’ODORE DELLA MEDICA APPENA TAGLIATA TI FANNO FAR PACE CON DIO E IL RESTO DELL’UMANITA’. GLI STIVALI E MAGARI LE GINOCCHIA BAGNATI E NON TE NE ACCORGI NEANCHE, POI L’INCONTRO CE’ O NON CE’ PASSA IN SECON’ORDINE. IL RITORNO CON SOSTA AL BAR PER UN BUON CAFFE’, STANCO E RILASSATO PRONTO PER UN’ALTRA SETTIMANA DI LAVORO.
    DOVE E’ PIU’ TUTTO QUESTO?
    INTANTO PER ANDARE A CACCIA DEVI STUDIARE DA PERITO INFORMATICO, CONOSCERE BENE LA GEOGRAFIA PER STARE ATTENTI AI CONFINI, INVECE CHE LE CARTUCCE DEVI PORTARE LA VALIGETTA 24 ORE PER CONTENERE TUTTA LA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA, POI E’ TUTTA UNA PUZZA, QUA UNA DISCARICA AUTORIZZATA LA UNO SVERSAMENTO ABUSIVO, BUSTE DI PLASTICA DAPPERTUTTO, QUA UNA SBARRA CHE NON TI CONSENTE L’ACCESSO, LA UNA RETE CHE RECINTA 500m DI TERRENO, QUA UNO CHE DICE CI STO IO! LA UN CONTADINO CHE TI CACCIA VIA. CANALI COME CLOACHE A CIELO APERTO E UNA CAMPAGNA CHE NON ESISTE PIU’.
    E LA CHIAMANO CACCIA…….
    QUESTO CI HANNO PROPINATO NEGLI ULTIMI VENTI ANNI I NOSTRI POLITICI E LE NOSTRE AAVV.

  14. Alessandro Cannas scrive:

    Dai hanno trovato, con i vostri soldi, un sistema di entrata economica, per risanare le casse della regione…

    • vasco scrive:

      INFATTI,45.000 “FESSI” MOLTIPLICATO A CRANIO CIRCA 500,00 EURO(SOLO TASSE) FANNO LA BELLEZZA DI 22.500.00 E SENZA DARE NESSUN SERVIZIO:MICA POCO???????

  15. Giacomo scrive:

    I occasione di questa nuova legge approvata vorrei fare una proposta :  :-D  per quanto riguarda le aree protette (anche dei parchi)  che verranno abolite per farle rientrare nei limiti del 30% credo che sia utile che una parte di questi territori siano assoggettati con opportuna legge alle aree Wilderness che sappiamo benissimo tutti cosa sono, dove per legge la caccia si dovrà svolgere a temo indeterminato. Lo dico in special modo al dott. Zunino se me lo consente, che si desse da fare per cogliere questa ottima occasione perchè credo che avrà l’appoggio di tutti noi cacciatori.   :-?   Salutiamo 

  16. valentino carbone scrive:

    x i colleghi campaniper chi fosse interessato ad assicurarsi privatamente per la caccia,elenco alcune agenzie che lo fanno(preso da fb)____AGENZIA PRINCIPALE DI CAMPAGNA VIA P.LE PER CAMPAGNA 14984022 CAMPAGNA (SA)Tel. 0828 45988____D’alterio Giuseppe 392 7661312 assicurazioni Allianz Qualiano (Na)___Agenzia Generale INA ASSITALIA di Salerno Via SS.Martiri Salernitani, 24 84100 SALERNO tel. 2587011____Agenzia di Benevento, Via Arco Traiano, 45 – cell. referente di zona: 3406454883 Sig. Mattei.____Castellammare di stabia 0818718722 e Gragnano 0813905134 Ina assitalia e fondiaria____
    :wink: :wink: :wink:

Leave a Reply


2 + = 7

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.