Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Campania, il pensiero di uno dei quarantaquattromila

| 9 settembre 2013 | 13 Comments

COMUNICATO FATTO PERVENIRE DA GIUSEPPE CRETA CHE RISULTA ESSERE
UNOPERQUARANTAQUATTROMILA

cacciatore tramontoDicono che in Campania i seguaci ed appassionati dell’Arte Venatoria siano 45.000 circa. Dette persone inutile dire che pagano le tasse, che smuovono economie, che è gente con la cosiddetta FEDINA PENALE PULITA.
In merito alla preapertura della corrente stagione venatoria (che si è fatta in SEDICI Regioni d’Italia) in Campania puntualmente, 72 o 48 o 32 ore prima ?????, il Calendario Venatorio viene cautelativamente sospeso dal T.A.R..
Siccome la faccenda si verifica PUNTUALMENTE da 4/5 anni iniziando con un ritardo assurdo nell’emanazione del Calendario Venatorio, che va ben oltre i termini dettati dalla Legge Nazionale, lo stesso viene impugnato e come dicevo prima sospeso dal T.A.R. (giusto per polemizzare, io per una questione di riconoscimenti sul lavoro è dal 1992 che aspetto notizie e per la quale causa, lo Stato mi ha risarcito profumatamente ai sensi della ex Legge Pinto), e per la caccia si scende dal letto in piena nottata e si emette Decreto di sospensione cautelativa.
Alla luce di quanto sommariamente esposto, viene spontaneo farsi un ragionamento e trarne qualche conclusione:
-è mai possibile che il W.W.F. ha un Avvocato (che nella fattispecie ha oltretutto ragione) che si prodiga, aspettando dietro la porta dell’Ufficio preposto della Regione Campania e già con il ricorso pronto corre al T.A.R.;
-è mai possibile che le Associazioni Venatorie non hanno tra i propri soci un Avvocato, un Magistrato che si voglia prodigare a formalizzare una richiesta al Governatore della Regione Campania per attivare un’indagine interna per appurare, in ultimo, se ci sono responsabilità oggettive per carenza o negligenza, e dare ordine tassativo al Settore di predisporre gli atti in modo da non essere preda di richiesta di annullamento presso il T.A.R.;
-il Settore Regionale competente (dati rilevabili dal sito: www.campaniacaccia.it), venerdì 30/8/2013 alle ore 15,43 non aveva notizie, mentre sempre venerdì alle ore 19,20 prende atto, non citando il proprio Decreto, della sospensione cautelativa relativamente alla preapertura della stagione venatoria 2013/2014. Fino a prova contraria nella P.A. con un Atto si dà e con un Atto si toglie, pertanto con un Provvedimento si autorizza e con un Provvedimento si prende atto e si revoca;
-non regolamentare la mobilità dei cacciatori in Campania, ha sortito 2 effetti negativi, uno per la sospensione e l’altro per gli Ambiti Territoriali Caccia, i quali senza il secondo ATC non hanno fondi a sufficienza per una buona gestione (forse il fatto interessa solo Benevento);
-per le Associazioni Venatorie TUTTE credo sia arrivato il momento del cosiddetto giro di boa, perchè avete dimostrato di non servire molto e di questo passo i cacciatori si sentiranno autorizzati a rivolgersi alla Lloyd;
-a chi si prodiga per l’economia, per lo sviluppo delle aree interne, dico che personalmente quest’anno per i miei 55 anni di cui ben 39 con il porto d’armi (avevo 16 anni), volevo regalarmi un fucile spesa circa 750 Euro, rinnovare l’abbigliamento circa 150 Euro, la zona che abitualmente frequento è zona SIC quindi disponibile per il 2 ottobre, per cui volevo andare a salutare un amico che dista a circa 100 Km (gasolio) per la cronaca, non spenderò niente a Voi il commento u.d.m. che non è certamente una sigla di un partito politico. Un amico aveva 15 prenotazioni, forse comunque andranno in 4 o 5 per l’amicizia che li lega.
-pensate le risate che ci saremmo fatte con l’amico ricordando il passato, mentre si verifica che in una Nazione gioviale, non si ride più, e mentre il popolo ride i furbi razziano tutto, c’erano rimaste le ossa si dà il caso che si stanno rosicchiando anche quelle, un appello per costoro, fate in modo che non si arrivi mai al giorno in cui il popolo Vi farà lasciare tutto e Vi sbatterà fuori a calci nel sedere;
-agli ambientalisti posso dire, tranquillizzando i non addetti, che 400 mila uccelli , forse, vengono incarnierati in tutt’Italia, e vorrei poi ricordare che un cane da caccia, in quanto tale, se non va a caccia soffre terribilmente (pian piano stiamo spiegando loro di chi è la colpa), per cui non accaniteVi più di tanto contro l’attività venatoria.
Qualcuno dopo aver letto la presente, non la prenderà bene e cercherà di evitarmi, a loro confido che a me invece conforta il fatto che tanti, tantissimi, mi contatteranno, mi saluteranno e soprattutto mi stringeranno la mano.
A chi penserà che da singolo non porto spostamenti, si sbaglia di grosso perchè in questo momento rappresento il pensiero di 44.000 persone che viene fuori dal seguente conteggio (1 x 45.000 a cui detrarre 1.000) che sono coloro che traggono dalla caccia interessi personali ed a caccia sono invitati all’Estero o da Aziende Faunistiche nazionali.
La presente, è stata inviata in diverse direzioni, per soddisfazione personale datemi un cenno positivo o negativo che sia, soprattutto fatela girare anche oltr’Alpi se possibile.

Giuseppe CRETA

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , , , , , , ,

Category: Campania, Dite la vostra

Comments (13)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. raffaele scrive:

    oww oww caro amico mio abbiamo patito, ora si avvicina l’apertura generale, e voglia di sbattersi si devo fare in c……………, è noi andiamo a caccia alla faccia loro.

  2. Pask scrive:

    … con cira 30 licenze sulle spalle mi sento ancora giovane e pieno di vigore per l’attività venatoria.
    Io che la notte prima dell’apertura (e non solo) non riuscivo a chiudere occhio …
    io che ho macinato centinaia di migliaia di Kilometri per la caccia …
    io che al solo ricordo dei miei cani da caccia che furono, mi luccicano gli occhi …
    io che puntualmente ammiro ed accarezzo dopo ogni prelievo il selvatico …
    io che ho sacrificato molte cose per la caccia … …
    … …. ho avuto in questi giorni la sensazione di un mesta sconfitta della mia passione.
    Poi leggo e ….. decido di comprare un trasportino nuovo per i miei cani …..
    … LA PASSIONE E DENTRO … QUELLA NESSUNO POTRA’ PORTARCELA VIA….
    Bravo Giuseppe!!!

  3. ghibli scrive:

    abbiamo avuto politici che hanno depredato il territorio , lo hanno inquinato in combutta con tecnici e dipendenti degli enti locali
    l’unica cosa che sanno fare addossare tutte le colpe alla caccia

  4. Ghibli scrive:

    abbiamo avuto politici che hanno depredato il territorio , lo hanno inquinato in combutta con tecnici e dipendenti degli enti locali
    l’unica cosa che sanno fare addossare tutte le colpe alla caccia oww

  5. Luigi scrive:

    Pienamente in accordo con il pensiero di Giuseppe, ma credo che bisognerebbe proteggere costantemente il nostro presente con tutte le forze, per poi poter guardare serenamente ad un futuro decisamente migliore nell’ambito venatorio in Campania in questo momento pieno di incertezze!!
    Io personalmente sono fiducioso affinché la prossima stagione volga tutto al meglio in un paese più democratico e un po’ meno burocratico! 
    In bocca al lupo.

  6. Giacomo scrive:

    Perche poi si deve arrivare a colpire la passione delle persone non ostante questi pagano fior di quattrini per praticarla ? Mi sa che da quello che leggo sopra,che sono sicuro rappresenta anche il punto di vista di migliaia di cacciatori Campani che ormai sono stufi di questo andazzo è l’esempio lampante che non ne possono più. Faccio un appello a questi cacciatori di stare calmi, vediamo come si mettono le cose adesso che è cambiata la legge e poi si vedrà il da farsi. Lo stesso appello lo faccio ai politici di fare in modo di aggiustare questa incresciosa situazione per la caccia, perche effettivamente in questo stato di incertezza dove chi paga è sempre il cacciatore non si potrà certo continuare. La mia esternazione è questa : se non volete che si vada a caccia chiudetela ! Almeno dopo se non anche per il comportamento politico attuale penserò al trattamento adeguato ricambiando pan per focaccia quando andrò a votare. Questo stato di cose può portare le persone ad un comportamento che sicuramente è di reazione perché se sono persone con un porto d’armi vuol dire che fino ad ora non hanno commesso nessun reato grave da penale per cui se ne può dedurre che sono persone che fino ad ora hanno sempre rispettato la legge ! Stavamo meglio quando si diceva che stavamo peggio con un governo di sinistra su questo non ci sono dubbi. Comunque io non so di chi è la colpa, ma ove ci fosse e se mai lo si scoprisse che paghino per il danno arrecato a migliaia di persone, secondo il mio modesto avviso non sta bene far giungere degli onesti cittadini molti o pochi che siano con la fedina penale pulita a certi limiti di intollerabilità, di questo io mi preoccupo, prima che da cacciatore da cittadino Campano. :-?  Salutiamo  

  7. valentino carbone scrive:

    pubblicata legge cacciaBollettino Ufficiale della Regione Campania numero 49 del 09/09/2013http://burc.regione.campania.it/eBurcWeb/directServlet?DOCUMENT_ID=55913&ATTACH_ID=74082

  8. luigi da sorrento scrive:

    IN TUTTO QUESTO, IO VEDO UN BENE: TOCCATO IL FONDO NON SI PUO’ CHE RISALIRE…ANCHE GRAZIE AI BLOG DI CACCIA CHE STANNO DIFFONDENDO VERITA’ CHE PRIMA ERANO APPANNAGGIO DI POCHI, CHE PER FORZA DOVRANNO SPINGERE LE ASSOCIAZIONI VENATORIE A FARE DI PIU’, SE VORRANNO SOPRAVVIVERE…UNA DOMANDA A GIACOMO; LA LEGGE CHE DOVREBBE DIDURRE LE AREE PROTETTE STA ANDANDO AVANTI? CHI L’HA PRESENTATA? GRAZIE . IN BOCCA AL LUPO!

  9. matra scrive:

    La legge è stata approvata e messa sul bur stamattina ed è entrata in vigore.
     
    saluti.

  10. berlusconi scrive:

    di quale legge stai parlando matra salutiamo …..

  11. *Antonio scrive:

    Complimenti Giuseppe, le tue riflessionmi lasciano spazio alla speranza che dalle nostre parti ci sia ancora gente che ha il coraggio di dire quello che pensa.
    Consentimi di aggiungere che per le stesse ragioni da te evidenziate, (vista la legge in data odierna) ho qualche dubbio sulla stessa apertura della caccia in Campania…questo sempre grazie ai soliti scaldasesie incapaci ed incopetenti che “suggeriscono” le regole e che puntualmente invece di guardarsi allo specchio, ci fanno rodere il fegato con la loro insistente imbecillità…Un saluto dall’isola d’Ischia ,*Cacciatore a vita    

  12. luigi da sorrento scrive:

    SE HO BEN INTERPRETATO LE MODIFICHE ALLA LEGGE 26, LE AREE PROTETTE IN CAMPANIA DOVRANNO ESSERE LIMITATE DA UN MINIMO DEL 20 AD UN MASSIMO DEL 30 PER CENTO DEL TERRITORIO AGRO SILVO PASTORALE….TROPPO BELLO PER ESSERE VERO….! QUALCHE LEGALE PUO’ SUPPORTARCI IN QUESTA INTERPRETAZIONE? SALUTI !

Leave a Reply


9 + = 10

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.