Scarica l'opuscolo Sicurezza a Caccia

Sono pronto per firmare per la chiusura della caccia

| 3 settembre 2013 | 41 Comments

Sono pronto per firmare per la chiusura della caccia…!

Fabrizio AromaticoBene, ieri si è aperta la stagione VENATORIA, come sempre con mille polemiche sui Social Network, telegiornali, ecc…!
Leggo costantemente dei post offensivi, gente che spera che noi moriamo…, che possa avvenire una felice disgrazia…!
La cosa che non posso accettare è l’etica di queste persone!!! La posso capire ma non condividere, solo da chi non mangia carne, pesce, insomma nessuna forma animale!!
Io queste persone le definisco dei mandanti, sì dei mandanti di morte…! Loro non vogliono sporcarsi le mani di sangue per uccidere un maiale, un vitello, una gallina, quindi vanno comodamente in macelleria, supermercati ha scegliere il taglio migliore per soddisfare il loro palato. Certo, chiusi nei cellophane i maiali non urlano, i polli non si sbattono….!
Fortunatamente esiste chi fa questo di lavoro, quello di prendere una gallina, vederla sbattersi dalla paura, tenerla per le zampe, sgozzarla, sentirla ancora calda nelle mani, con qualche goccia di sangue…! Ma voi tutto questo non volete vederlo…, volete il pollo già sul piatto, pulito…! Come noi usiamo il fucile, voi usate la carte di credito, la vera ARMA che nasconde la crudeltà dell’uccisione del POLLO…! Sì, come se uno commissionasse di uccidere una persona perché lui non ne sarebbe capace, gli fa senso…!
La stessa cosa vale quando andate a mangiare il pesce al ristorante! Comodamente seduti, con una bella bottiglia di vino bianco fresca, ordinate un’aragosta, ma voi non vedete nulla, siete nella sala dell’innocenza, magari parlando in maniera disgustata della caccia…, mentre in cucina si consuma il rito, si mette l’aragosta viva in una pentola di acqua bollente, oppure dei crostacei vivi messi in una padella con l’olio bollente, ma l’aragosta non urla, come tutti gli altri pesci…! Sono andato anche a pesca, ho slamato i pesci, gli ho sentiti sbattersi quando gli toglievo l’amo dall’intestino…!
Ecco!!! Quando dai supermercati, pescherie, macellerie, toglieranno la carne ed il pesce e se volete mangiarlo, come fate ora, sarete voi a sporcarvi le mani di sangue se ne siete capaci, allora firmerò per la chiusura della caccia!!!!!!

Buon PRANZO!!!!

Fabrizio Aromatico
(https://www.facebook.com/fabrizio.aromatico)

 

 

***

COME RICEVIAMO E COSI’ PUBBLICHIAMO

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute.
La redazione del sito www.ilcacciatore.com, non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo.
***

 

Tags: , ,

Category: .In Evidenza, Dite la vostra

Comments (41)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Seba scrive:

    Ieri ho visto la classica foto dove viene mostrato un fringuello accanto ad una cartuccia vuota entrambi poggiati sul palmo di una mano, mi sorge spontaneo chiedere il perchè accanto al fringuello non mettano un bianchetto, neonato, qualche seppiolina di quelle che si fanno in fritturina, dei gamberetti, qualche vongola e per finire non può mancare la cozza…. vero scusate non è possibile accomunare questi esseri viventi tra di loro, del resto un amo una rete che cattura le sue prede non fa rumore, come il colpo sparato da un fucile. Il fringuello passa la sua vita volando, cantando e mostrandosi agli occhi di tutti, mentre i pesci, i molluschi che passano la loro vita sott’acqua, muti, vengono ignorati, forse per questo vengono espossti in bella vista sulle tavole di tutti, il loro momento di gloria.Ipocrisia pura

  2. Ezio scrive:

    Il fatto è che la religione fondamentalista animalista fonda il suo essere proprio sulle falsità e sull’ipocrisia. E’ sufficiente, ad esempio, soppesare l’agire della stessa contro la caccia, raffrontandolo alla pesca. Detta religione non vive comunque solo di due pesi e due misure ma su migliaia di pesi e migliaia di misure. Il problema vero è che in Italia alcuni ricchi e potenti l’hanno usata e la usano per costrursi e mantenersi una sedia e visibilità ed i mezzi di disinformazione di massa idem per cercare di vendere qualcosa in più. Pare che tra questi nessuno si sia ancora accorto che sicuramente pochi saranno i cacciatori e chi vuol diventarlo ma chi desidera diventare animalista o soggiacere alle sue regole balzane sono molti molti di meno.

  3. Renzo scrive:

    Già lo scrissi di persona, tempo fa ,  definendo senza mezze misure questa parte di umanità dotata di carta di credito con cui pagare i pranzi e le cene a base di carne animale, pesci o quadrupedi siano , lavandosene allegramente le mani,rivestendosi della vesti di  un Ponzio Pilato moderno ed urbano . Li definii semplicemente VIGLIACCHI , e così penso nello stesso modo giorno per giorno. La disinformazione, il pressapochismo, l’andare dietro come pecore ad una idea pur avendo dubbi sulla sua integrità , come lo vogliamo chiamare se non essere PAVIDI e mentalmente deboli ? A nessuno, che ci crediate o meno, piace dare la morte. E se qualcuno riesce a mettere in moto tutti i neuroni che possiede potrebbe anche trovare delle sorprese all’interno di quella massa grigia chiamata cervello; in sostanza: o si è totalmente vegetariani o vegani per scelta e coerenti con il proprio essere, potrebbe essere accettato anche se non condiviso…. oppure si è semplicemente pecore e vigliacchi . Tutto lì  :cry:

  4. valentino carbone scrive:

     a questo punto si sono pronto anche io e finisce la storia…..poi voglio vedere qualcuno come fa….!!!!!

  5. Danilo MB scrive:

    Bell’articolo, complimenti!

  6. Alessandro federighi scrive:

    Condivido al 100% sia con l”autore  che con i post di commento………………….per nn sbagliare ieri  tortorelle al sugo e  malloreddus di conseguenza,alla faccia dei talebani……………………. :-D :-D :-D :-D :-D :-D

  7. Ezio scrive:

    La caccia in tavola!! E buon appetito!! Bravo Ale!! :-D

  8. Alessandro Cannas scrive:

    Magari, io firmero’, quando si sara’ trovato il modo di mangiarli vivi!!!!!

    • Alessandro federighi scrive:

      Ale ci vorrebbe troppo vino x mandarle giù…………….con le piume poi :-D :-D :-D :-D :-D ……………..Ezio erano tenere tenere e…………….grasse grasse!!!!!!!!!!!!!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

      • Alessandro Cannas scrive:

        Io le mangio stasera………..son palle di grasso… gran belle tortore…

        • Alessandro Federighi scrive:

          Come le prepari?? Al sugo ?? A me piacciono moltimpanate bagnate nell’olio epassare nel pane grattugiato poi arrosto!!!!

        • Alessandro Cannas scrive:

          Le faccio in due maniere;semplici con sale, pepe,pochissimo rosmarino fresco e tre foglie di salvia e rosolate con il vino bianco e olio extra vergine..
          Opppure ripene,preparo prezzemolo tritato finemente con  profuno di aglio mischi con il pane grattato  il tuorlo di un uovo e mischio bene,se resta troppo asciutto metto un po di olio e inserisco il tutto nel corpo della tortora chiudendo con uno stecchino.Olio extra vergine,sale, pochissimo pepe e vino bianco al tegame a fuoco bassissimo per 45 minuti tenendole coperte e mai di petto sempre di schiena la cottura.

    • Ghibli scrive:

      be una mia conoscente vegana dice che lei mette in bocca solo carne viva
      può andare bene?

  9. Renzo scrive:

    La ricetta di Alessandro è senza dubbio il TOP. Me le cucinava mia madre quando avevo nemmeno 7 anni , mi raccomando il contorno : o funghi impanati e fritti o ancora meglio purea di fagioli …. da leccarsi anche le orecchie . Buon appetito 

  10. Roberto scrive:

    Complimenti bell’articolo.
    Domanda: sei il fratello di Andrea Aromatico che scrive su Diana?…..La mia è solo una curiosità……
    Saluti
    Roberto

  11. Leonardo scrive:

    Bene ragazzi guardiamo più avanti,coloro che si definiscono vegetariani,animalisti,chi più ne ha ne metta,cosa mangiano? verdura? Uova? Cosa? Perché per non essere ipocriti anche mangiare insalata corrisponde a togliere la vianche a si raccoglie o no? Mangiano un uovo,cucinò un possibile pulcino! Ma che non me la vengano a raccontare la loro barzelletta,rispetto le loro convinzioni e pretendo che rispettino le mie poi si possono mangiare anche le foglie dell’oleandro.

  12. Roberto scrive:

    Grazie Fabrizio per aver esaudito la mia curiosità……la risposta sul fatto che sei il fratello che non ha studiato è “bella e simpatica”…….visto anche il tuo bell’articolo ben argomentato, pungente/ironico e preciso….
    Saluti
    Roberto

  13. aldo scrive:

    sono vegetariano..quindi sono nelle condizioni di poter firmare per la chiusra della caccia..come richiesto da chi ha promosso questa discussione..
    Purtroppo per i prossimi mesi la pace al mattino sarà un’araba fenice..
    grida..abbaiare di cani ..non solo di quelli dei cacciatori..ma di tutto il vicinato..per l’intrusione.. non di rado sentire le urla di dolore di un cinghiale..ferito e dilaniato dai morsi..oltre al pericolo che pesa su di me e sulla mia famiglia per fucilate sparate in direzione di abitazioni a distanza di sicurezza violata..o mancati avvisi per battute di caccia in corso. e ritrovarsi a passeggio nei campi con gente intorno armata ed essere l’unico senza giubbetto riconoscibile ..e il giorno dopo il rischio di un cinghiale ferito ed incircolazione è sempre incombente nonostante sia previsto un ritorno per il suo abbattimento…  mai visto un guardiacaccia in tutta la zone in 20 anni..!!!
    buona giornata..magari non sanguinolenta..
    Aldo

  14. aldo scrive:

    giusto a completezza del mio commento..quello che chiedo è una preparazione alla caccia molto più severa  per persone che sappiano praticarla..e non da..vecchi con il braccio tremolante e la vista carente che vedi  camminare lungo una strada comunale col fucile fuori dal fodero per poi  sentirsi chiedere da loro un’informazione col fucile al braccio, girato verso il passante..quando facevo il servizio militare in un caso come questo si era autorizzati a farglielo volare dalle mani ..nessuna polemica..ma spero  che qualche cacciatore riconosca che quanto ho raccontato avviene realmente..io rispetto le opinioni altrui..come spero, ne sono sicuro, lo siano le mie
    Aldo
     

    • Springer scrive:

      Opinione rispettabilissima la tua e in parte condivisibile.
      Per la formazione dei neo cacciatori posso assicurarti che sia il corso che l’esame finale sono molto selettivi. Si trattano diversi argomenti che spaziano dall’etologia animale…specie cacciabili e protette…Ambiente..Legislazione venatoria…armi e loro utilizzo . L’esame e’ sia scritto ( quiz ) che orale e ripeto, devi essere preparato altrimenti non lo passi manco morto .
      La sicurezza viene messa al primo posto sia durante la formazione sia dopo ( diverse campagne di sensibilizzazione sono in opera da anni da parte delle Associazioni Venatorie ). Superato il Corso , il primo anno il novello cacciatore puo’ solo esercitare accompagnandosi a altro cacciatore in possesso di Licenza di Caccia da almeno 5 anni ( questo e’ un’ulteriore controllo atto a minimizzare il pericolo derivante da inesperienza e ” foga ” giovanile ) . Credo che piu’ di cosi’ onestamente non si possa fare…
      Poi si sa che il cretxino lo trovi sempre e comunque . Come negli automobilisti trovi quello che guida ubriaco ( ma non tutti guidano ubriachi ) , o passa con il rosso ( ma non tutti passano con il rosso ) o sorpassano dove non consentito ignorando le piu’ elementari regole di sicurezza personale e/o verso gli altri ( ma fortunatamente non tutti le ignorano ) , cosi’ puo’ accadere anche nella nostra categoria. E’ una piccola parte di noi fortunatamente altrimenti ogni stagione sarebbe una carneficina ; parte che combattiamo duramente ( arrivando alla sospensione definitiva del porto d’armi ) ma che capisco causino disagio e allarme a chi cacciatore non e’…
      Ma debellare totalmente l’imbecillita’ o il disprezzo delle regole e’ impossibile pero’ , qualsiasi categoria si tratti . E la categoria dei cacciatori pur mettendocela tutta non e’ esente da questa difficolta’… 
      Per quanto riguarda il vecchietto che incontri in campagna tremolante e con il fucile in mano , a me fa piu’ paura pensarlo alla guida di una macchina. Non per questo penso a togliere la patente a tutti gli over 70. Confido nel fatto che presentandosi all’esame per il rinnovo della stessa ci sia qualcuno che nel caso ne ravvisi la necessita’ non glielo conceda. Stessa cosa succede per il Porto d’ Armi…Ogni 6 anni scade ( la Patente di guida ogni 10 ) e devi presentarti alla visita per il rinnovo… L’iter e’ lo stesso…
      Saluti  :wink:

      • aldo scrive:

        Grazie..questa è una risposta che ritengo  intelligente e che apprezzo…mi spiace per chi ha preso i miei commenti come discussione da salotto..
        Anche guidare una macchina nel  traffico è pericoloso..quella dell’arma puntata verso una persona ..anche se poi il portatore ti dice che è scarica..equivale a chi guida una auto in stato di ubriachezza o sotto l’effetto di droghe..
        essere nella nostra vita esposti a tutta una serie di pericoli..non vuol dire non esprimere opinioni e consigli che siano tesi a diminuirne il numeroe gli effetti..
        Ringrazio Springer per la gentile ed esaustiva risposta..
        Saluti
        aldo
         
         
         

        • aldo scrive:

          aggiungo giusto per precisione che la patente di guida dai 60 anni viene rinnovata ogni 5 anni e dopo i 70 ogni 3 anni.. e in seguito ogni 1 o 2 anni a seconda dello stato di chi ne richiede il rinnovo…forse una simile regola potrebbe valere per il porto d’armi.. è solo un’opinone..
          rinnovo i saluti per la cortesia di Springer..
          Aldo

  15. Ezio scrive:

    Se lei Aldo, vive di questi timori per l’attività venatoria, per osmosi e LOGICA spero vivamete non utilizzi mai l’auto e che lo impedisca anche ai suoi cari!!
    http://www.comuni-italiani.it/statistiche/incidenti.html
    http://www.bighunter.it/Home/Editoriale/Editoriale/tabid/197/newsid707/12078/Default.aspx

    • aldo scrive:

      Vorrei ringraziare Ezio..che mi ha fatto sinceramente sorridere per l’aver unito parole che difficilmente stanno vicine e anche nel significato molto lontane tra di loro e per aver studiato io stesso logica matematica per 4 anni..trovo un pò forzate..penso che se la logica è una regola che vale per tutti anche Ezio converrà che condivida la stessa sua speranza nei suoi confronti nell’astenersi dalla guida di auto unitamente ai suoi familiari..
      buona gornata
      Aldo

  16. Renzo scrive:

    Per quanto riguarda il maneggio dell’arma in tutta sicurezza … potrei essere in sintonia, per le esternazioni poco sopra espresse.. le solite argomentazioni da salotto , intrise di demagogia e pressapochismo. Mi dispiace dissentire 

  17. Ezio scrive:

    va beh Aldo, mi fa piacere perchè gente allegra il ciel l’aiuta.
    rimane il fatto che a fronte di ben più di un milione di gente armata in italia LEGALMENTE gli incidenti e persino i reati commessi con armi da fuoco sono in numero infinetisemale in confronto a tutto il resto delle attività umane.
    mi rendo comunque conto che il cacciatorone brutto e cattivo fa ben più paura nella percezione degli ignoranti (da ignorare, non conoscere…) in materia, piuttosto che il tranquillo padre di famiglia che se ne va a spasso la domenica con la sua splendida utilitaria.
    anch’io quando vado al mare e mi tuffo in acqua mi guardo sempre intorno per timore degli squali, ben sapendo che è più facile morire per la puntura di un’ape che dal morso di un pescecane.
    che ci vogliamo fare?? il cervello umano viaggia per conto suo…molto spesso…
    rimangono però i fatti OGGETTIVI e quelli per fortuna non li smuove nessuno.

    • Alessandro federighi scrive:

      quoto100% Ezio,,,,,,,,,,,,,,,,e aggiungo: nel periodo dell”aviaria parte 1^(4anni fà???)un amico nn cacciatore e neanche contro,era concorde con le voci che paventavano la chiusura della caccia,in oltre mi disse che nn stava più comprando pollo…………………il mio amico fuma 1 pacchetto di sigarette al di da quando aveva 14 anni,,,,,,,,,,,,,,,,,gli spiegai che dopo gli incidenti stradali,nel mondo civile la prima causa di morte sono causate da infarti ed ictus,,,,,,,,,,e la sigaretta aumenta di almeno 8 volte la possibilità di avere un”infarto…………….nn l”ho convinto,ma perchè a lui conveniva cosi………nel mondo moderno si “guarda la pagliuzza che hanno gli altri negli occhi e nn si guarda la trave che ci accecherà”(sempre x comodità sia chiaro!!!!!!!!!!!!!!! :( :( :( :( :( :( adiosu!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  18. Ezio scrive:

    dopo armi da fuoco va aggiunto detenute e portate legalmente….

  19. andrea ge scrive:

    Ovvio, come sempre condivido le puntuali argomentazioni di Ezio, vorrei aggiungere una cosa al commento del Sig. Aldo, senza polemica sia chiaro : quando presi la licenza di caccia, allora avevo 16 anni e la dicitura sul libretto era molto diversa da quella attuale, era legalmente consentito di uscire di casa col fucile in spalla, senza fodero, importante ci si sentiva in dovere di controllare che l’arma fosse scarica. Più di una volta mi è capitato di passare alle Poste o in Banca tornando da caccia (allora si andava molto a piedi) tenendo tranquillamente in spalla il mio fucile senza che nessuno si sentisse minacciato o tantomeno indignato, anzi quasi quasi molte persone provavano un senso di sicurezza. Come è cambiato il mondo!!!!!Vero??

  20. aldo scrive:

    ..prometto e premetto che questo è il mio ultimo intervento..
    il mondo cambia non c’è dubbio..ma..sono forse un illuso a pensare che siano gli stessi cacciatori e le loro associazioni a proporre le regole di sicurezza ..che riguardano in primis la sicurezza  di loro stessi..forse anche le Poste sono cambiate..o sbaglio?
    Ringrazio invece di cuore Alessandro per il sorriso che mi regala e che raccontando l’episodio dell’aviaria non fa altro che schierarsi dalla mia parte (almeno per l’uno per cento), comportandosi come me, avendolui stesso  dato in quell’occasione consigli noiosi che non sarebbero mai stati  seguiti…anche perchè,come giustamente afferma,  nel mondo  moderno (io aggiungo anche in quello antico) purtroppo noi tutti cacciatori e non cacciatori siamo portati a vedere la pagliuzza negli occhi degli altri e non la trave nel nostro…nessuno escluso e ribadisco,nessuno escluso..
    un augurio sincero
    Aldo
     
     
     

  21. Frapaolo scrive:

    C’è un discorso che va ben al di la di essere vegetariani o no, contro o a favore della caccia di per se; ciò che più odio di voi cacciatori è la prepotenza e l’arroganza che usate verso chiunque non sia dalla vostra parte, il vostro presunto diritto a fare i vostri porci comodi sul suolo demaniale come nel terreno privato altrui, solo perché pagate una tassa e la legge ve lo consente…io della legge me ne fotto, se tu vuoi entrare nel mio terreno o attraversare la mia strada, il permesso lo devi chiedere a me non allo stato, regione o provincia che sia! e poi lo devi fare con cortesia e rispetto, senza guardarmi come un nemico, perché e a me che rompi i coglioni non ai funzionari che ti hanno dato il tesserino venatorio; è chiaro il concetto???

    • Springer scrive:

      Gia’ il tono che usi per presentarti ti indica come persona…Odio…te ne freghi della legge…e vieni qua a fare la morale a noi parlando di rispetto…? Impara l’educazione prima di pretenderla… :wink:

      • Ezio scrive:

        Hai notato Springer che esempio di pacatezza e tolleranza il “Frapaolo”??!!
        Altro che sti arroganti di cacciatori che si permettono pure di far qualcosa che gli permette la legge!! :mrgreen:

        • Springer scrive:

          Ho notato , ho notato…E mi ha molto infastidito come tono…
          Si puo’ essere a favore o contro qualsiasi cosa , ma l’esporre le proprie ragioni con educazione e pacatezza viene sempre al primo posto se si vuole dibattere su un qualsiasi argomento . Per il sig. Frapaolo questo , evidentemente , non fa parte ne della sua educazione ne del suo porsi nei confronti degli altri . Discorso diverso per il sig. Aldo di qualche commento fa , di cui ho apprezzato ironia e educazione….  :wink:

  22. Giacomo scrive:

    Caro frapappina,  :-D  ma quando prendi i sovvenzionamenti dello Stato come agricoltore i coglioni non ti fanno male ? Lo sai di chi sono i soldi ? E’ chiaro il concetto ?  :-?   Salutiaaamo

  23. Frapaolo scrive:

    Certo come no, voi cacciatori siete sempre tanto educati e rispettosi quando scrivete qui, o dove vi conviene per dare una immagine di facciata, ben diverso il vostro atteggiamento sul campo, magari al mattino presto a spaventare la gente sparando vicino alle abitazioni, per non parlare di quelli che allungano le mani e rubano tutto quello che trovano in giro, se poi entriamo nel capitolo minacce e ritorsioni quando venite ripresi per il vostro atteggiamento tracotante, ne avrei da raccontare..quello che dico io ve lo possono confermare decine di migliaia di persone che vivono nelle zone agricole e rurali, non certo chi abita in città che di voi neppure si acorge; se davvero volete dare un immagine migliore del vostro cosiddetto sport, ed evitare che prima o poi la caccia venga abolita, iniziate a prendere le distanze dalle mele marce che nel vostro paniere sono tantissime

  24. Ezio scrive:

    “…quello che dico io ve lo possono confermare decine di migliaia di persone che vivono nelle zone agricole e rurali….” …
     
    Urca!! Mi sa che o sono particolarmente educato io, o troppo accoglienti gli agricoltori delle zone ove vado a caccia. Infatti la stragranxde maggioranza di loro, certo non decine di migliaia, quando mi incontrano, mi salutano cordialmente e mi offrono da bere a me ed ai miei cani.
    Magari a volte ci scappa pure un pezzetto di “pane e salame”, ma solo per me però.
     
    Egoistaccio che sono!!  :lol:

  25. Renzo scrive:

    Non è vero EZIO , non sei egoista perche capita anche a me, magari non sempre; mica posso tutte le volte bere a sbafo . Sta di fatto che quando mi trovo a cercare di vedere se trovo il volo delle mie Rosse, il fiasco e il panino ci esce quasi sempre. Il fatto è che anche io, sarà perche non tocco nemmeno un acino d’uva o una pannocchia senza chiedere , trovo agio a passare per quei luoghi dove ormai mi conoscono e mi salutano. Il vero è che qualcuno non è altrettanto attento nel fare lo stesso ma da lì a minacciare e ritorcere, ce ne vuole . Chissà, forse l’amico Frapaolo ( un altro  che non ha coraggio a firmarsi ) vive in una zona particolarmente ricca di frutta o leccornie,beato lui ,  e se corre dietro a qualcuno con il forcone intenzionato a bucare qualche chiappa , qualche parolina contro l’avrà trovata sicuramente . non di più :cry: :cry:   :lol: :lol:  

Leave a Reply


+ 2 = 5

oww :wink: :twisted: :roll: :oops: :mrgreen: :lol: :idea: :evil: :cry: :arrow: :?: :-| :-x :-o :-P :-D :-? :) :( :!: 8-O 8) -o- (y) (up) (n) (f) (dw) (:n) (:i) (:-p)


Nota Bene: E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purche' rispettoso della persona e delle altrui opinioni. La redazione si riserva pertanto il diritto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi o che non siano in tema con l'argomento trattato. Inoltre i commenti inviati, con il solo scopo di provocare, offendere o anche semplicemente dileggiare la caccia e i cacciatori, verrano cancellati d'ufficio. E' fatto divieto inoltre divulgare (all'interno dei commenti) email, articoli, etc. senza disporre dell'esplicito consenso dell'autore.


Avviso: LEGGERE ATTENTAMENTE
Ciascun partecipante si assume la piena responsabilita' penale e civile derivante dal contenuto illecito dei propri commenti e da ogni danno che possa essere lamentato da terzi in relazione alla pubblicazione degli stessi. La redazione del sito www.ilcacciatore.com si riserva il diritto di rivelare l'IP dell'autore di un commento e tutte le altre informazioni possedute in caso di richiesta da parte delle autorita' competenti, nell'ambito di indagini od accertamenti di routine o straordinari. La redazione del sito www.ilcacciatore.com non puo' in alcun modo essere ritenuta responsabile per il contenuto dei messaggi inviati dagli utenti e si riserva il diritto di cancellare e/o editare discrezionalmente e senza preavviso qualsiasi messaggio sia ritenuto inopportuno o non conforme allo spirito del sito senza tuttavia assumere alcun obbligo al riguardo.